Cos’è Alexa, come funziona e a cosa serve Amazon Echo

Se ti stai chiedendo cos’è Alexa, come funziona e a cosa serve Amazon Echo, sei nel posto giusto.

In questo articolo, offriremo una panoramica completa su Alexa, su Echo e gli smart speaker e sul perché questi dispositivi stanno diventando così popolari.

Cos’è Alexa

Amazon Alexa è un’intelligenza artificiale basata su cloud che si presenta sotto forma di assistente vocale, un software che può essere integrato in speaker e altri dispositivi smart. Interprentando il linguaggio naturale, riesce ad interagire con l’uomo.

Qualcuno la chiamerà Alexia, dato che il nome si avvicina di più al linguaggio italiano. Ma no: non esiste Alexia! Inoltre, tra gli utenti c’è ancora confusione su quale sia la differenza tra Alexa ed Amazon Echo.

In parole semplici, Amazon Echo è il ‘corpo’, l’altoparlante dotato di connessione WiFi, che porta al suo interno, Amazon Alexa, voce e mente dell’altoparlante.

Cos'è Alexa

Dunque, cos’è esattamente ciò che chiamano Alexa Voice Service (AVS)?

Come abbiamo detto, Alexa non è altro che il software integrato in Echo (e altri speaker) che gli permette di essere intelligente. Quindi anche ‘hands-free’, cioè controllabile attraverso la voce piuttosto che con le mani.

Alexa è l’equivalente di Google Assistant per Google Home e la linea ora chiamata Nest. Come Siri, Cortana e Google Assistant, un AI capace di rispondere ai nostri comandi vocali.

Può fornirci informazioni, attingendo dal web, compiere determinate azioni per noi e controllare i dispositivi, app e servizi compatibili.

Cos’è Amazon Echo

Amazon Echo è uno smart speaker. Un altoparlante che, grazie alla connessione WiFi e all’integrazione con Alexa, riesce ad andare oltre le funzionalità di una cassa WiFi, diventando un vero e proprio segretario e maggiordomo virtuale, controllabile con la voce.

cos'è amazon echo
Amazon Echo 3 generazione

Amazon ha lanciato Amazon Echo nel novembre del 2014. In Italia, è arrivato solo nell’ottobre 2018.

Dall’uscita, è diventato un must-have delle case statunitensi pur confrontandosi, qualche anno più tardi, con rivali come Google Home e Apple HomePod.

Nel corso degli anni, il gadget si è evoluto ed esteso in base alle più svariate esigenze.

Attualmente, la linea Amazon Echo si presenta varia, con una fascia di prezzo dai 19,99€ ai 229,99€ e con la versione classica in vendita a 99,99€. Tutti i dispositivi integrano Alexa e permetteranno di accedere alle funzioni più popolari.

Infatti, in base a ciò che si è disposti a spendere, alle funzionalità e agli usi che l’utente cerca, la scelta spazia da soluzioni minimal a dispositivi dalle caratteristiche più avanzate. Puoi approdondire leggendo il confronto tra Echo dettagliato che abbiamo preparato.

Tutti gli Amazon Echo

La linea si compone dei seguenti dispositivi (clicca sul nome di ognuno per leggere la recensione dedicata del team).

  • Amazon Echo Dot 5 gen: mini smart speaker compatto e utile per chi vuole scoprire Alexa senza spendere troppo e senza pretese dal punto di vista audio
  • Amazon Echo Pop: è una versione mini di Echo Dot e disponibile in nuovi colori più “freschi” come color lavanda e verde petrolio (è anche possibile acquistare apposite cover colorate. Ideale per chi cerca una soluzione extra compatta ma che offre un audio discreto.
  • Amazon Echo Dot con orologio: si tratta del mini speaker appena visto ma con una funzionalità in più. Grazie ad un display LED, riesce a mostrare ora e altri feedback visivi all’utente
  • Amazon Echo Show 10: lo smart display più evoluto con schermo da 10,1″ (in grado di seguirti nei movimenti), Hub Zigbee e suono potente. 
  • Amazon Echo Show 5 (ultima generazione): smart display dalle dimensioni più compatte (5,5″). Soluzione ideale per chi vuole uno schermo ma non vuole spendere troppo.
  • Amazon Echo Show 8 (2021): è una via di mezzo tra Echo Show 5 ed Echo Show, con uno schermo da 8″, dunque più versatile e comodo per poter usufruire dei contenuti video. Si può considerare la risposta di Amazon a Google Nest Hub 2.
  • Amazon Echo Show 15 (2022): si tratta del più grande smart display Alexa disponibile, con uno schermo da 15,6″ Full HD. Molto simile ad una piccola TV, può essere montato a parete ed è pensato per l’intrattenimento in ambienti come la cucina; permette di personalizzare la home con widget per aiutare al meglio nell’organizzazione di ogni membro della famiglia.
  • Amazon Echo Flex: una soluzione flessibile e dalle dimensioni ridotte che vede lo speaker integrato direttamente con una spina. Una sorta di presa-speaker, integrabile anche con altri accessori come una luce notturna ed un sensore di movimento. 
  • Amazon Echo Studio: lo speaker pensato per la musica con supporto Dolby Atmos, in grado di accontentare gli audiofili e che integra un hub Zigbee
  • Echo Wall Clock: non è uno speaker e non integra Alexa. Si tratta di un orologio compatibile con Alexa e supportato dagli speaker Echo che, munito di 60 luci LED (una per ogni minuto) si sincronizza con i timer impostati con Alexa (tramite gli Echo o altri dispositvi). Un accessorio utile per chi ama cucinare.
  • Amazon Echo Auto: è un dispositivo pensato per l’automobile e dunque per usufruire di Alexa anche alla guida. Molto simile a Echo Input (ormai fuori produzione), non possiede un altoparlante, ma si collega all’impianto audio dell’auto via Bluetooth o cavo AUX ed utilizza i dati mobili dello smartphone.
  • Amazon Echo Plus: smart speaker completo grazie alla sua potente attrezzatura audio e all’integrazione dell’hub Zigbee, ottimo per la smart home. Adesso fuori produzione in quanto sostituito da Echo 4
  • Amazon Echo Spot: sveglia smart dalla forma rotonda e dal design accattivante; present uno display da 2,5″ ottimo per seguire video ricette ed approfittare delle funzionalità video di Alexa. Purtroppo non più disponibile ufficialmente anche se spesso è ancora possibile acquistarlo, soprattutto durante gli eventi promozionali.
  • Amazon Echo Buds: sono auricolari true wireless che integrano Alexa cancellazione del rumore attiva Bose.

Come funziona Alexa in casa (e non) e a cosa serve

Ora che sappiamo cos’è Amazon Alexa e qual è la differenza tra Alexa e Amazon Echo, cerchiamo di capire nel dettaglio le funzionalità ed il perché di tanto successo.

Cosa fa Alexa e a cosa serve?

Come Google Assistant, potrà fornire informazioni, riprodurre video e audio per noi, interagire e controllare altri dispositivi e servizi, inclusi quelli per la smart home. Il tutto attraverso la voce.

 

Ti starai chiedendo come funziona Alexa in casa e non e “come si usa”.

Innanzitutto, sarà necessario scaricare l’app Alexa e, accedendo con il proprio account, avviare la configurazione di Alexa e dello smart speaker. A configurazione avvenuta, basterà pronunciare la parola di attivazione “Alexa”, proseguendo così con la richiesta.

La parola di attivazione può anche essere cambiata: è possibile scegliere tra “Amazon”, “Computer” o “Echo”. Qui la guida su come cambiare nome ad Alexa.

Alcune funzionalità sono native (“Alexa, che tempo fa?”, “Alexa quando è Pasqua”, “Alexa, metti musica rap”), altre, quelle di servizi terzi, funzioneranno solo dopo aver attivato l’apposita skill nell’app Alexa.

Dunque, una sorta di segretario tuttofare che ci aiuta negli aspetti di tutti i giorni e ci permette di controllare l’ambiente domestico con il minimo sforzo.

Come Google Assistant, l’assistente vocale di Amazon è in grado di installare automaticamente aggiornamenti attraverso il cloud e, quindi, migliorare di giorno in giorno. Ovviamente, Alexa senza WiFi non può funzionare.

Cosa sa fare Alexa, come si usa e come funzionano le skill

Alexa offre una pletora di skill consultabili tramite l’app dedicata nella sezione skill o nella sezione dedicata alle skill su amazon.it.

Infatti, è possibile personalizzare il nostro dispositivo Amazon Echo, scegliendo ed attivando le funzionalità che più si addicono alle nostre esigenze.

Inoltre, Amazon ha da poco lanciato negli USA Alexa Blueprints, permettendo agli utenti di creare e condividere nuove skill personalizzate, pur non avendo conoscenze tecniche o da sviluppatori.

Al momento, le skill Alexa in italiano sono migliaia e ci sono diverse categorie tra cui scegliere:

  • Nuovi arrivi
  • Affari e finanza
  • Bambini e ragazzi
  • Casa intelligente
  • Cibo e bevande
  • Consultazione ed informazione
  • Film e TV
  • Giochi e quiz (a tal proposito, abbiamo dedicato una guida ai migliori giochi Alexa)
  • Informazioni utili sulle città
  • Meteorologia
  • Musica e audio
  • Notizie
  • Produttività
  • Salute e benessere
  • Sport
  • Stili e tendenze
  • Umorismo e curiosità
  • Utility
  • Viaggi e trasporti
echo dot funziona con l'app alexa e necessita l'attivazione delle skill
Sezione dedicata alle skill nell’app Alexa

Le funzionalità di Alexa, quindi, variano dalle più utili alle più divertenti o bizzarre. Queste le più comuni:

Per scoprire nel dettaglio i comandi vocali disponibili in italiano, ti invitiamo a leggere il nostro approfondimento su cosa chiedere ad Alexa.

Alcuni esempi qui sotto:

“Alexa, che tempo farà domani a Mantova”

“Alexa, metti un promeriora domani alle 9”

“Alexa aggiungi le uova alla lista della spesa”

“Alexa, metti Vivere di Vasco Rossi”

“Alexa, quanto fa 456 diviso 6”

“Alexa, spegni tutte le luci”

“Alexa, imposta il termostato a 20°

“Alexa, accendi macchina del caffè

“Alexa, fai il caffè” (se disponi, per esempio, della macchina da caffè intelligente Lavazza A Modo Mio Voicy)

Se intendi utilizzare Alexa per gestire la tua smart home, puoi anche dare un’occhiata lista dei dispositivi compatibili con Alexa, tra cui anche le lampadine Alexa, per capire quali prodotti puoi collegare all’assistente e, dunque, controllare con la voce.

Alexa vs Google Assistant: Amazon Echo o Google Home/Nest?

La domanda sorge spontanea. Amazon Echo o Google Home/Google Nest?

Perché dovrei scegliere Alexa e come faccio a scegliere tra i due se, a grandi linee, presentano simili funzionalità?

La scelta dello smart speaker, e di conseguenza dell’assistente vocale al quale appoggiarsi, dipende da alcuni fattori fondamentali:

  • che tipo di utilizzo intendiamo farne? (streaming media vs. ricerche web etc.)
  • quali sono i prodotti, dispositivi, servizi ed app che utilizziamo di più? Sono compatibili con entrambi gli smart speaker?
  • qual è l’ecosistema di cui usufruiamo (per esempio, Google Play Music vs Amazon Music, shopping su Amazon, etc.)

Dal punto di vista dell’assistenza vocale, comprensione e intelligenza, Google presenta una marcia in più.

Questo grazie all’esperienza storica nel mondo delle ricerche sul web (Amazon si appoggia a Bing per le proprie ricerche) ed punta tutto sulla personalizzazione e il riconoscimento dell’utente.

 

Alexa potrà fare un pelino più fatica a capirci e permette una conversazione meno naturale.

Dall’altro lato però, Alexa, grazie alla presenza sul mercato da più tempo, vanta un rosa più grande di partnership e perciò di skill e competenze, il che la rende regina per la smart home.

Se vuoi approfondire ulteriormente l’argomento, leggi in nostro articolo sulle differenze tra Amazon Echo/Alexa e Google Home/Assistant.

Non solo Echo: altri dispositivi con Alexa

Alexa non è presente esclusivamente nella linea Amazon Echo.

Infatti, può essere integrata in altri dispositivi connessi: altoparlanti (Bose Home Speaker 500 o Sonos One), router ibridi, TV, console, cuffie e auricolari.

Basta pensare che negli USA è direttamente integrata anche in termostati, forni a microonde e lampadine!

Qui sotto trovi alcuni dispositivi disponibili in Italia che presentano Alexa:


Lo sai che abbiamo una community Facebook sulla casa intelligente e le sue applicazioni? Vieni a dare un’occhiata qui.

FAQ in sintesi

Cos’è Alexa

Amazon Alexa è un assistente vocale basato su cloud, un’intelligenza artificiale che, interprentando il linguaggio naturale, è in grado di interagire con l’uomo.

Cos’è Amazon Echo

Amazon Echo è uno smart speaker controllabile con la voce. Una cassa WiFi dotata di microfoni ed altoparlanti che integra al suo interno l’assistente vocale Alexa.

Quanto costa Alexa

Il prezzo dipende dal modello scelto, si parte da 59€ (Echo Dot) fino a superare anche i 200€ (Echo Show e altri speaker avanzati). Infatti, Alexa è integrata in tutta la linea Amazon Echo e in altri altoparlanti come Sonos One e Bose Home Speaker.

Come funziona Alexa in casa

Basterà disporre di uno smart speaker o dispositivo integrato con Amazon Alexa, connetterlo al WiFi configurandolo tramite app e iniziare a chiedere all’assistente ciò che si vuole iniziando la frase con la parola “Alexa”

A cosa serve Alexa

Tra le funzionalità: ricevere notizie, aggiornamenti su meteo/traffico/sport e varie informazioni dal web, riprodurre musica, gestire sveglie, liste della spesa e promemoria e controllare altri dispositivi smart home.

Cosa sono le skill di Alexa

Le skill di Alexa sono funzionalità aggiuntive create da terze parti. Simili alle app per smartphone, basta abilitarle per permettere l’interazione tra Alexa e altri servizi, prodotti e piattaforme (dispositivi per la smart home, giochi, ecc.).

Angelica Filomena

Amante della natura, viaggiatrice non-stop e delfino curioso :) Adoro provare nuovi prodotti e amo la tecnologia e tutto ciò che è in grado di cambiare la vita...in meglio!

24 Commenti
  1. Salve, a me Alexa servirebbe ECCOME, ma visto che parlo male essendi disabile ho paura che non recepisca i miei comandi. Si potrebbe ‘calibrare’ su di me?

    • Ciao Pietro,

      purtroppo non credo ci siano ancora funzionalità dedicate (sarebbe davvero utile per tante persone), però magari prima di acquistare un Echo puoi provare a scaricare l’app Alexa sul tuo smartphone e fare delle prove per capire se la comprensione dell’assistente vocale può funzionare con te (in realtà puoi anche provare con Google Assistant se hai già uno smartphone Android, dato che i software sono abbastanza simili).

      Non so di che tipo di disabilità tu stia parlando ma se si tratta di mobilità e riesci ad utilizzare uno smartphone, anche se non puoi utilizzare la voce, considera che potresti utilizzare Alexa o Google comunque per controllare facilmente luci, prese, ecc. dallo smartphone, il che può aiutare tanto in alcuni contesti.

  2. Desidero sapere se consente
    audio book, se deve avere l’appoggio di un telefonino e se ha comandi semplici utilizzabili da una persona non vedente.

    • Gli audio book possono essere riprodotti se si è iscritti al servizio Audible (sempre di Amazon), per la configurazione e la gestione è essenziale l’app (che sia su smartphone, tablet o PC), ma una volta configurato, quasi tutto è gestibile con voce (naturalmente sarà richiesta l’app di tanto in tanto per la gestione di servizi e nuovi dispositivi). I comandi vocali sono piuttosto immediati ma è necessario familiarizzare i primi giorni e imparare di volta in volta in base al comando.

  3. Ciao, grazie della spiegazione, ma nn ho capito se in Alexa c’è già integrato Amazon Echo o come funziona.
    Io l’adotterei x gestire i vari elettrodomestici, ma sono tt almeno di 15 anni fa.
    Co. E posso collegarmi?
    Grazie

    • Ciao Erika, Alexa è l’assistente vocale integrato nei dispositivi Amazon Echo (questi ultimi sono assimilabili a degli speaker per ascoltare la musica, ma hanno la particolarità di integrare, per l’appunto, Alexa e le sue relative funzioni. Per poter gestire i tuoi elettrodomestici, è necessario che questi siano smart (gestione tramite app, connettività WiFi e/o Bluetooth) e compatibili con Alexa. Purtroppo è molto difficile che elettrodomestici con 15 anni di età hanno queste funzionalità, ma in alcuni casi è possibile adottare delle soluzioni alternative, per esempio una presa/multipresa elettrica smart oppure un dongle (un dispositivo economico che permette di rendere smart un dispositivo, per esempio un TV, che in origine non lo è).
      Ecco alcuni nostri articoli che potrebbero interessarti:
      Quale Amazon Echo scegliere
      Migliori prese elettriche smart
      Come trasformare la TV in smart TV

  4. Come si accende Alexa? Come fare altre domande?

  5. Buona sera,vorrei usare il sistema Alexa per pilotare un relè che azioni i campanelli di casa.

    Servirebbe per un disabile,che però non sarebbe in grado di pronunciare la frase “Alexa suona il campanello”.
    L’attivazione del sistema può essere riprogrammata in funzione di altre parole?

    Ad esempio dovrebbe attivarsi e suonare i campanelli quando viene chiamato il mio nome o quello della badante,o altri richiami di aiuto.

    Ho notato su questo un sorprendente vuoto in aziende che si occupano di domotica tipo Bticino : malati,anziani e disabili non mancano mai e dalla notte dei tempi hanno sempre e solo l’unico e medesimo problema di attirare l’attenzione di chi si occupa di loro.

    Fra le tanti sfaccettature del nuovo mondo “smart” sembra mancare l’attenzione nei loro confronti anche se non sembrerebbe difficile raggiungere finalemente il risulatato,che sarebbe anche importante per una notevole fetta di pubblico.

    • Ciao Giuseppe,
      Hai ragione: purtroppo ci sono grandi ed evidenti mancanze in questo senso – ciò che chiedi non è possibile dato che, anche nel caso di creazione di una routine Alexa, l’assistente deve essere chiamato per forza (con il nome Alexa o in alternativa con le parole Echo, Computer o Amazon). Se il problema non è la parola Alexa ma una frase lunga, con la routine puoi risolvere perchè sceglieresti tu cosa dire (ma sempre preceduto dal nome Alexa), quindi per esempio “Alexa, Giuseppe” e stabilisci che a questa frase suoneranno i campanelli. Purtroppo non mi viene in mente una soluzione che non preveda l’utilizzo di pulsante wifi/telecomando IR o la pronuncia del nome Alexa.

  6. Ciao Andrea,Io ho acquistato la sounbar 500 della Bose..ho il problema che non mi fa configurare l’assistente vocale Alexa(integrato) ti risulta strana questa cosa?? Attendo tue notizie

  7. Alexa ricorda gli impegni. Se non sono nella stanza lo fa anche attraverso lo smartphone?

  8. Scusate la mia ignoranza, ma la musica che propone questo dispositivo, è gratuita o a pagamento?

    • Ciao Paolo,
      dovrai collegare all’account uno dei servizi musicali con abbonamento a pagamento come Spotify, Apple Music ecc. Il servizio di default è Amazon Music: se sei cliente Prime potrai ascoltare parte del catalogo gratuitamente, altrimenti anche in questo caso dovrai sottoscrivere un abbonamento a pagamento con Amazon Music Unlimited (info nel link qui). Potrai comunque ascoltare musica gratuitamente dalla radio (Alexa metti radio 105, metti radio e così via) grazie a TuneIn.

  9. Ottima spiegazione con facile compressione . Complimenti

  10. utile, chiaro peccato che non ricorderò tutto

  11. Arrivata oggi… 5 minuti per configurarla con la rete wifi e tutto funziona perfettamente. Partendo dalle cose di base è come un bambino che deve crescere… orario, tempo previsto, domande semplici trovano risposte corrette. Collegamento immediato per richieste musicali asd amazon music e alle radio in genere. Timer e sveglia anche con musica a richiesta, chiamata verso i famigliari con accesso installato sul proprio cellulare e tanto altro. Soddisfatissimo come inizio… Hanno fatto un grande lavoro prima ed ora cominciano i test in Italiano. Complimenti ad Amazon

Lascia un commento

Smartdomotica