Miglior aspirapolvere 2020: quale acquistare?

In questa guida al miglior aspirapolvere 2020 troverai delle brevi recensioni dei modelli più validi, il confronto e alcuni consigli su come scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze.

 

In particolare ci occuperemo dei migliori aspirapolvere a traino, senza sacco e con sacco, che rappresenta la tipologia più “tradizionale”. Tuttavia, il mercato offre diverse opzioni come scope elettriche, robot e prodotti senza filo. Per maggiori informazioni, puoi leggere le nostre guide dedicate:

 

Miglior aspirapolvere 2020

Di seguito la lista dei migliori aspirapolvere 2020:

  • Hoover LA71 Lander
  • Rowenta RO2981 EA (aspirapolvere a traino)
  • Severin My 7119
  • Miele Complete C3 Cat & Dog Powerline
  • Dyson Big Ball Multifloor 2

Qui sotto il confronto:

Migliore economico
Hoover La71 La10011 Lander - Aspirapolvere a Traino Senza Sacco, 700...
Rowenta RO3731 Compact Power Cyclonic Classic+, Aspirapolvere a Traino...
Severin My 7119 Aspirapolvere Multiciclonico, Senza Sacco, regolatore...
Migliore con sacchetto
Dyson 228565-01 Big Ball Multifloor 2 plus aspirapolvere a traino
Migliore top di gamma
Miele Complete C3 Cat & Dog Powerline Aspirapolvere, 890 watts, 4.5...
Nome prodotto
Hoover LA71 Lander
Rowenta RO3731
Severin my 7119
Dyson Big Ball Multifloor 2 plus
Miele Complete C3 Cat & Dog Powerline
Dimensioni
294 x 390 x 268 mm
40.94 x 27.62 x 29.03 cm
28 x 45 x 37.7 cm
38.3 x 29.5 x 34.7 cm
50 x 28 x 23 cm
Peso
3,8 Kg
3,8 Kg
4,9 Kg
8 Kg
5,4 Kg
Potenza
700W
750W
750W
240W
850W
Classe energetica
A
A
A
A
C
Classe aspirazione pavimenti duri
A
A
A
A
A
Sacco
Accessori
Spazzola 2 in 1 (tappeti e pavimenti, montata a bordo), una bocchetta per le fessure, turbospazzola per peli di animale
Spazzola classica, lancia piatta 2 in 1, spazzola per tappezzeria
Spazzola commutabile, Spazzola XL per parquet, spazzola XXL, spazzola per moquette e materassi
Spazzola universale, spazzola per scale, spazzola setole morbide
turbospazzola pensata per chi ha animali in casa, una bocchetta a lancia, una bocchetta per i tessuti ed una bocchetta a pennello
Rumorosità
78 dB
79 dB
75 dB
80 dB
75 dB
Raggio di azione
7,5 m
8,6 m
9m
10m
11 m
Migliore economico
Hoover La71 La10011 Lander - Aspirapolvere a Traino Senza Sacco, 700...
Nome prodotto
Hoover LA71 Lander
Dimensioni
294 x 390 x 268 mm
Peso
3,8 Kg
Potenza
700W
Classe energetica
A
Classe aspirazione pavimenti duri
A
Sacco
Accessori
Spazzola 2 in 1 (tappeti e pavimenti, montata a bordo), una bocchetta per le fessure, turbospazzola per peli di animale
Rumorosità
78 dB
Raggio di azione
7,5 m
Rowenta RO3731 Compact Power Cyclonic Classic+, Aspirapolvere a Traino...
Nome prodotto
Rowenta RO3731
Dimensioni
40.94 x 27.62 x 29.03 cm
Peso
3,8 Kg
Potenza
750W
Classe energetica
A
Classe aspirazione pavimenti duri
A
Sacco
Accessori
Spazzola classica, lancia piatta 2 in 1, spazzola per tappezzeria
Rumorosità
79 dB
Raggio di azione
8,6 m
Severin My 7119 Aspirapolvere Multiciclonico, Senza Sacco, regolatore...
Nome prodotto
Severin my 7119
Dimensioni
28 x 45 x 37.7 cm
Peso
4,9 Kg
Potenza
750W
Classe energetica
A
Classe aspirazione pavimenti duri
A
Sacco
Accessori
Spazzola commutabile, Spazzola XL per parquet, spazzola XXL, spazzola per moquette e materassi
Rumorosità
75 dB
Raggio di azione
9m
Migliore con sacchetto
Dyson 228565-01 Big Ball Multifloor 2 plus aspirapolvere a traino
Nome prodotto
Dyson Big Ball Multifloor 2 plus
Dimensioni
38.3 x 29.5 x 34.7 cm
Peso
8 Kg
Potenza
240W
Classe energetica
A
Classe aspirazione pavimenti duri
A
Sacco
Accessori
Spazzola universale, spazzola per scale, spazzola setole morbide
Rumorosità
80 dB
Raggio di azione
10m
Migliore top di gamma
Miele Complete C3 Cat & Dog Powerline Aspirapolvere, 890 watts, 4.5...
Nome prodotto
Miele Complete C3 Cat & Dog Powerline
Dimensioni
50 x 28 x 23 cm
Peso
5,4 Kg
Potenza
850W
Classe energetica
C
Classe aspirazione pavimenti duri
A
Sacco
Accessori
turbospazzola pensata per chi ha animali in casa, una bocchetta a lancia, una bocchetta per i tessuti ed una bocchetta a pennello
Rumorosità
75 dB
Raggio di azione
11 m
Ritorna al menu ↑

Hoover LA71 Lander: migliore aspirapolvere economico

Miglior aspirapolvere economico

Iniziamo la selezione dei migliori aspirapolvere a traino con Hoover LA71 Lander, che si contraddistingue per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo.

Si tratta di un aspirapolvere ciclonico senza sacco, con una potenza nominale di 700W ed un serbatoio da 1,2L. Il peso è contenuto (5Kg) e permette di trasportare l’apparecchio comodamente da una stanza all’altra, utilizzando il pratico manico posto sulla parte superiore del prodotto. Il tubo è telescopico e consente di raggiungere agevolmente anche gli angoli più difficili.

Come detto, sebbene il prezzo sia estremamente vantaggioso, questo aspirapolvere senza sacco offre buone prestazioni, con una classe di efficienza energetica A ed un’efficienza di aspirazione A dei pavimenti duri. Niente male, per un prodotto sotto ai 60€.

Tra gli accessori inclusi nella confezione troviamo una spazzola 2 in 1 (tappeti e pavimenti, montata a bordo), una bocchetta per le fessure e una turbospazzola adatta a per la pulizia dei peli d’animale.

PRO:
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Compatta e maneggevole
  • Buona potenza di aspirazione

CONTRO
  • Capienza serbatoio migliorabile

Offerta
Hoover La71 La10011 Lander - Aspirapolvere a Traino Senza Sacco, 700...
  • Tecnologia ciclonica per un alto grado di separazione della polvere e un basso livello di manutenzione del filtro
  • Capacità del contenitore da 1,2 litri
Ritorna al menu ↑

Rowenta Power Cyclonic RO2981 EA

Miglior aspirapolvere 2020

Tra le aspirapolvere migliori c’è anche Rowenta RO3731 che si può definire come uno degli apparecchi più popolari della categoria, complici le buone prestazioni ed il prezzo competitivo, al di sotto dei 100€.

Le dimensioni ed il peso sono piuttosto contenuti, rendendo molto facili il trasporto e lo stoccaggio del prodotto. Anche in questo caso, sulla parte superiore troviamo un manico che ne facilita il trasporto di stanza in stanza.

Passiamo alla caratteristiche tecniche. L’aspirapolvere a traino Rowenta RO3831 presenta un serbatoio di raccolta con una capacità di 1,5L. Il motore con tecnologia monociclonica dalle buone performance ha una potenza pari a 750W ed offre un’efficienza energetica A, di aspirazione sulle superfici dure.

Il sistema di filtraggio è efficiente, grazie ai due strati separati (uno HEPA ed uno in schiuma posto davanti al motore), che garantiscono di filtrare il 99,9% della polvere aspirata.

Infine, la gamma di accessori in dotazione non è particolarmente ampia, ma consente comunque di soddisfare le esigenze più comuni. Oltre alla spazzola tradizionale montata sull’apparecchio, troviamo una lancia 2 in 1 ed una turbospazzola adatta all’aspirazione della tappezzeria.

PRO:
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Compatta e maneggevole
  • Buona potenza di aspirazione

CONTRO
  • Gamma di accessori non particolarmente ampia

Offerta
Rowenta RO3731 Compact Power Cyclonic Classic+, Aspirapolvere a Traino...
  • Aspirapolvere a traino senza sacco
  • Capacità: 1.5 l
Ritorna al menu ↑

Severin My 7119

aspirapolvere migliore

Proseguiamo la nostra selezione delle migliori aspirapolvere a traino con Severin My 7119, un prodotto che si posiziona nella fascia media del mercato, ad un prezzo inferiore ai 200€.

Anche in questo caso, si tratta di un aspirapolvere ciclonico. Manca quindi il sacchetto e la polvere che viene raccolta all’interno di un serbatoio da 1,8L. Il motore ha una potenza di 750W, mentre la classe energetica è pari ad A, così come la classe di reimmissione e quella di efficienza di aspirazione delle superfici dure. Bene anche la rumorosità (75 dB).

Buona la dotazione di accessori, la cui completezza rappresenta sicuramente un pro di questo apparecchio. Sono infatti ben 4 le spazzole presenti nella confezione di vendita: spazzola commutabile per superfici dure, spazzola XL per il parquet, spazzola XXL per materassi e imbottiti (quest’ultima pensata anche per i peli di animali) e infine la spazzola Turbo Jet Drive, adatta a materasso e moquette. Nella dotazione iniziale è presente anche un filtro di scorta. Quest’ultimo è completamente lavabile e presenta 6 livelli di filtrazione.

Piccolo neo riguarda invece la manutenzione ordinaria dell’aspirapolvere, ovvero lo svuotamento del serbatoio. Può infatti capitare che peli e capelli si aggroviglino e si blocchino all’interno del serbatoio stesso, con il conseguente intervento manuale necessario per lo sblocco.

PRO:
  • Buona dotazione di accessori
  • Prestazioni ed efficienza elevate

CONTRO
  • Svuotamento del serbatoio a volte difficoltoso

Ritorna al menu ↑

Miele C3 Cat & Dog Powerline: il migliore con sacco

quale aspirapolvere scegliere

L’aspirapolvere Miele C3 Cat & Dog è un prodotto estremamente apprezzato e, sebbene il prezzo sia piuttosto elevato, si presenta come uno dei prodotti più amati della categoria. Complici le prestazioni di pulizia estremamente elevate, adatte anche a chi possiede un animale con pelo.

Le dimensioni sono piuttosto compatte ed il design presenta linee semplici ed essenziali. Inoltre, la particolare conformazione dell’aspirapolvere permette di utilizzare il prodotto sia orizzontalmente che verticalmente, aumentandone sensibilmente la maneggevolezza. In aggiunta, il raggio di azione di 11m permette di raggiungere anche stanze piuttosto lontane dalla presa elettrica.

Rispetto ai modelli descritti in precedenza, Miele C3 è un un aspirapolvere con sacchetto. Sarà dunque necessario sostituire quest’ultimo regolarmente. Di contro, la capienza risulta essere più elevata: il serbatoio ha infatti una capacità di 4,8L. 

Il motore montato ha una potenza nominale di 850W. Meno bene la classe di efficienza energetica, pari a C. Molto capiente il serbatoio: ben 4,8L

La dotazione iniziale di accessori è di tutto rispetto, sebbene a questo prezzo ci saremmo aspettati qualcosina in più. Oltre alla spazzola principale, è compresa una turbospazzola pensata per chi ha animali in casa, una bocchetta a lancia, una bocchetta per i tessuti ed una bocchetta a pennello per la pulizia dei mobili e delle superfici più delicate.

Particolarmente apprezzata la presenza di fasce di protezione laterali, che proteggono il prodotto ed i mobili da urti accidentali durante l’uso dell’elettrodomestico.

PRO:
  • Elevata potenza aspirante
  • Possibilità di utilizzo verticale
  • Buona capacità del serbatoio

CONTRO
  • Classe di efficienza energetica C

Ritorna al menu ↑

Dyson Big Ball Multifloor 2: migliore top di gamma

Aspirapolvere a traino Dyson

Chiudiamo la selezione con l’aspirapolvere a traino o slitta Dyson Big Ball Multifloor 2 Plus. Il termine Ball presente nel nome fa riferimento alla particolare forma sferica del prodotto, che gli permette di rialzarsi automaticamente in caso di ribaltamento. Questo rende l’aspirapolvere molto maneggevole e di facile utilizzo, anche aiutato dal manico snodabile a 360 gradi, che permette di aggirare gli ostacoli e raggiungere facilmente anche gli angoli più nascosti.

La potenza in uscita è di 240W ed il motore è dotato di 15 cicloni in grado di sprigionare un’elevata potenza di aspirazione, mantenendo basso il wattaggio del motore. Ovviamente, non necessita di sacchetto in quanto è dotato di un serbatoio per la raccolta pari a 1,8L di capacità. Forse un po’ pochino, anche considerando il prezzo.

Il facile meccanismo di svuotamento, che consente di non entrare a contatto con la polvere e la sporcizia lo rendono inoltre adatto alle persone allergiche. 

Passiamo alla dotazione di accessori, che comprende, oltra a quella principale, una spazzola a setole morbide ed una spazzola studiata per la pulizia delle scale

PRO:
  • Elevata potenza aspirante
  • Funzione di raddrizzamento automatico “Ball”
  • Comodo meccanismo di svuotamento del serbatoio
  • Adatto per case con scale

CONTRO
  • Serbatoi poco capiente
  • Dotazione di accessori limitata

Dyson 222381-01 Big Ball Multifloor 2 aspirapolvere a traino
  • Il pratico aspirapolvere di Dyson è ideale per tutti i pavimenti e distingue tra l' altro essere flessibile e maneggevole grazie alla tecnologia brevettata Dyson Ball
  • Il fondo Dyson aspirapolvere consente la registrazione di più microscopici piccole particelle di polvere grazie ai due animali tecnologia Radial Root Cyclone, per la forza aspirante costante su tutti...
Ritorna al menu ↑

Aspirapolveri più popolari

Ritorna al menu ↑

Aspirapolvere a traino: caratteristiche e vantaggi

L’aspirapolvere a traino è il classico aspirapolvere che presenta un corpo motore con 2 o più ruote, il tubo flessibile e l’attacco. Questi prodotti sono anche detti a carrello, in quanto vengono trainati per la casa attraverso le ruote.

L’alimentazione è a filo e la potenza di aspirazione è solitamente superiore rispetto alle altre tipologie di aspirapolvere. Inoltre, avendo meno limitazioni dal punto di vista delle dimensioni del motore (le scope elettriche hanno necessariamente motori più piccoli in quanto è contenuto all’interno del corpo), possono arrivare ad elevati livelli di aspirazione, anche mantenendo medi i giri dell’aspirapolvere.

aspirapolvere con train

I vantaggi di un aspirapolvere a traino sono presto detti. In primis, questi aspirapolvere riescono a raggiungere praticamente ogni angolo, grazie al tubo flessibile in dotazione. Inoltre, il vasto numero di attacchi differenti (spazzole, attacco per tappeti, spina per le fughe, ecc.) permette di pulire diverse superfici, anche le più ostiche, senza tralasciare alcuna parte della casa, anche sotto ai letti e ai mobili.

Ovviamente, se da un lato un aspirapolvere a traino offre diversi vantaggi, dall’altro bisogna tenere in considerazione anche i contro. Nella fattispecie, questi modelli hanno in media un ingombro maggiore e non sono comodissimi per pulire gradini e dislivelli. Infatti, l’unico modo per pulire comodamente le scale è quello di tenere l’aspirapolvere sollevato dal suolo tenendolo per la maniglia. Un altro punto da tenere in considerazione quando si parla di aspirapolvere a traino è sicuramente la presenza o meno del sacchetto.

Alcuni modelli sul mercato raccolgono infatti la sporcizia all’interno di un sacchetto di riempimento, che dovrà essere sostituito con regolarità. Altri modelli, invece, hanno solo un contenitore svuotabile e non sarà dunque necessario acquistare i sacchetti. Dall’altro lato, questi ultimi sono molto comodi per chi non ha intenzione di avere alcun contatto con la polvere.

Ritorna al menu ↑

Aspirapolvere: come scegliere

Ritorna al menu ↑

Tipologia

Oltre agli aspirapolvere a traino, di cui abbiamo descritto caratteristiche e vantaggi nel paragrafo precedente, esistono diverse tipologie di prodotto per l’aspirazione della polvere, complementari e/o sostitutivi ad un prodotto con traino. Ecco i più comuni.

Ritorna al menu ↑

Scopa elettrica

La principale alternativa agli aspirapolvere a traino è la scopa elettrica con filo. Questa si caratterizza per le dimensioni abbastanza ridotte e compatte, in quando ogni elemento è montato all’interno del corpo del prodotto.

Questo, da un lato ne migliora la maneggevolezza, ma dall’altro rende praticamente impossibile arrivare in punti difficili come al di sotto di mobili o letti. Dal punto di vista della potenza di aspirazione, le scope elettriche si attestano più o meno allo stesso livello dei modelli a traino, anche se le potenze elevate di alcuni di questi ultimi non riescono ad essere pareggiate dalle scope.

Scopa elettrica

Come per gli aspirapolvere a traino, anche in questo caso bisognerà scegliere fra un modello con sacchetto ed uno senza. I pro ed i contro rimangono gli stessi: il sacchetto è più igienico, ma comporta l’acquisto dei ricambi. L’assenza del sacchetto, data dalla tecnologia ciclonica, vince in termini di comodità, ma sarà necessario svuotare manualmente il serbatoio di raccolta, una volta pieno.

Ritorna al menu ↑

Aspirapolvere senza filo

Sicuramente, il cavo di collegamento all’alimentazione elettrica è un elemento di intralcio e che impedisce movimenti fluidi e naturali durante le pulizie. Dotarsi dunque di un aspirapolvere senza filo potrebbe essere la scelta più ovvia. Sul mercato sono presenti diversi modelli cordless, ma non è tutto oro ciò che luccica. Infatti, di norma, gli aspirapolvere senza filo hanno motori più piccoli rispetto agli apparecchi con cavo.

xiaomi mi scopa elettrica senza filo

Questo ne determina una minore potenza e, di conseguenza, una peggiore efficacia pulente. Per trovare prodotti che possono competere in performance con i modelli tradizionali, è necessario spostarsi su fasce di prezzo piuttosto elevate. Gli aspirapolvere cordless hanno tecnologia ciclonica e spazzole motorizzate, in grado di sopperire alla minore potenza del motore. Un altro elemento da considerare è certamente la durata della batteria. Infatti, dove sarebbe la comodità di usare un aspirapolvere senza filo, se fosse necessario interrompere le pulizie per ricaricarlo? Scegliere dunque il modello con una batteria di adeguata potenza è un fattore imprescindibile quando si opta per questi modelli.

Infine, c’è da considerare che la capacità della batteria stessa e, di conseguenza, delle performance aspiranti sono elementi che tendono a peggiorare con il tempo. Più volte si carica e si utilizza un apparecchio a batteria, maggiori sono infatti le possibilità che questa si usuri, rendendo progressivamente meno.

Ritorna al menu ↑

Aspirapolvere portatile o aspirabriciole

Negli ultimi anni, si è sviluppato prepotentemente anche un altro ramo del mercato, ovvero quello degli aspirapolvere portatili o aspirabriciole. Questi dispositivi sono dotati di grande maneggevolezza e comodità, permettendo di pulire ripiani, tappezzerie, mobili, automobili, ecc. Si ricaricano alla corrente elettrica tramite una base dedicata e, una volta completata la ricarica, possono essere utilizzati senza fili.

 

Aspirapolvere portatile o aspirabriciole

Aspirapolvere portatile o aspirabriciole

 

Tuttavia, date le dimensioni ridotte, la batteria non garantisce mai un’autonomia al di sopra dei 20-23 minuti, che risultano comunque sufficienti per più sessioni di pulizia con l’aspirabriciole. Quest’ultimo non potrà infatti essere usato come strumento di pulizia primario, ma può dimostrarsi un valido aiutante per piccole aree e spazi al di fuori dell’abitazione o automobili

Tutti i modelli sul mercato presentano un serbatoio ciclonico, ovviamente di capacità ridotta e possono essere dotati di diversi accessori per svolgere differenti azioni.

Ritorna al menu ↑

Robot aspirapolvere

Negli ultimi anni, questa sotto-categoria ha visto una crescita esponenziale, complici i prezzi sempre più accessibili ed il proliferare di ottimi brand che offrono soluzioni dal rapporto qualità prezzo davvero interessante. Questi prodotti riescono a svolgere le funzioni di un normale aspirapolvere, senza però la necessità di essere comandati fisicamente. Lavorano infatti in autonomia, pulendo la casa e tornando da soli alla stazione di ricarica.

prestazioni roomba i7+

In aggiunta, alcuni di questi sono dispositivi intelligenti, in grado di mappare l’appartamento ed apprendere l’ubicazione di ostacoli e dislivelli, in modo da evitarli durante la successiva sessione di pulizia. Qui tralasceremo questa tipologia di aspirapolvere ma abbiamo dedicato due articoli approfonditi: leggi la rassegna dei migliori robot aspirapolvere e quella dei migliori robot lava e aspira pavimenti. Inoltre, potrebbe essere interessante dare anche un’occhiata alla tabella comparativa dei Roomba.

Ritorna al menu ↑

Aspirapolvere senza sacco o con sacco?

Una delle scelte principali domande da porsi prima dell’acquisto è: aspirapolvere con sacco o senza sacco? Prima di analizzare i vantaggi/svantaggi di uno o dell’altro, facciamo un passo indietro e spieghiamo la tecnologia ciclonica, caratteristica degli aspirapolvere di ultima generazione, i quali non richiedono l’utilizzo di un sacchetto rimovibile per la polvere.

Ti sarai spesso trovato a leggere la dicitura “aspirapolvere ciclonico” mentre consultavi le specifiche di un aspirapolvere. Ma cosa significa precisamente? Il fattore distintivo fondamentale di questi apparecchi sta nel serbatoio, ciclonico appunto.

Questo fa sì che l’aria aspirata venga convogliata all’interno dello stesso, dove si forma un vero e proprio vortice. Quest’ultimo crea un risucchio che supporta il potere aspirante del motore, incrementandone le prestazioni. Grazie ad un principio fisico molto semplice, ovvero la creazione di una spirale d’aria all’interno del serbatoio, si riescono a raggiungere performance molto elevate, con motori meno potenti. Non c’è da stupirsi che questi prodotti hanno pian piano sostituito i modelli tradizionali nelle preferenze dei consumatori.

L’inferiore potenza del motore fa sì che questi aspirapolvere siano più efficienti dal punto di vista energetico, consumando di norma in meno rispetto agli apparecchi tradizionali. Inoltre, non c’è bisogno di acquistare i sacchetti raccogli polvere, in quanto quest’ultima verrà immessa direttamente all’interno del serbatoio. Di contro, le dimensioni di quest’ultimo sono spesso ridotte ed è dunque necessario svuotarlo di frequente, circa ogni quattro utilizzi.

Infine, sulle specifiche tecniche di un aspirapolvere di questa tipologia, potrai trovare o la dicitura “multiciclonico” o “monociclonico“. Come suggerisce lo stesso nome, un aspirapolvere con serbatoio monociclonico è in grado di produrre un solo vortice, mentre i modelli multiciclonici sono in grado di produrre diversi cicloni, aumentando di conseguenza la potenza aspirante.

Gli aspirapolvere con sacco, di contro, offrono solitamente una capienza maggiore ed una migliore igiene, in quanto non si entra a contatto diretto con la polvere. Tuttavia, a causa dell’esborso successivo per i sacchetti di ricambio e la minore efficienza energetica hanno reso meno popolari questi apparecchi, sebbene sul mercato siano presenti ancora modelli estremamente validi e prestanti.

aspirapolvere con sacco

Gli aspirapolvere con sacco richiedono la sostituzione regolare del sacchetto di raccolta

Ritorna al menu ↑

Ergonomia e costruzione

Per rendere la pulizia della casa meno spiacevole, è necessario che l’aspirapolvere sia maneggevole e facilmente trasportabile all’interno dell’abitazione. Inoltre, le sue dimensioni devono poter coesistere con gli spazi presenti a casa. Dunque, valutare la costruzione e la qualità degli elementi strutturali di un aspirapolvere è un passo fondamentale da compiere.

Per quanto riguarda gli aspirapolvere a traino, la prima caratteristica da considerare sono le ruote. Queste possono essere di due tipologie, inclinate oppure più grandi e gommate. Le prime permettono uno spostamento più efficace, mentre le seconde sono in grado di oltrepassare con facilità i piccoli ostacoli e i dislivelli che trovano sul proprio cammino.

manico aspirapolvere

Anche l’impugnatura gioca un ruolo fondamentale. Infatti, poter impugnare comodamente l’aspirapolvere e sollevarlo, permette di arrivare con facilità a spazi sopraelevati e di oltrepassare scalini e dislivelli. Altri fattori da valutare sono la lunghezza del tubo e quella del cavo di alimentazione, entrambi determinanti nel facilitare le operazioni di pulizia.

Altro discorso riguarda le scope elettriche, che presentano una struttura profondamente diversa e improntata alla maneggevolezza. Tutti gli elementi sono concentrati in un unico corpo, molto leggero, che garantisce la massima comodità nei movimenti. Tuttavia, la mancanza del tubo flessibile rende difficile raggiungere alcuni punti, per esempio sotto al letto o ai mobili.

Ritorna al menu ↑

Accessori, bocchette e spazzole

Fare le pulizie non significa soltanto prendersi cura del proprio pavimento, ma anche di mobili, materassi, letti, divani, ecc. Naturalmente, per garantire la pulizia di questi elementi di arredo, la spazzola tradizionale rettangolare dell’aspirapolvere non è sempre adatta. Tuttavia, i migliori aspirapolvere sul mercato vengono venduti insieme ad una serie di accessori ed attacchi intercambiabili, destinati alla pulizia di diverse superfici.

Consigliamo quindi di orientarsi verso prodotti che includono questi accessori, in modo da rendere l’aspirapolvere un prodotto completo ed utile ad una molteplicità di fini. Tra i vari attacchi disponibili, ricordiamo sicuramente le bocchette, utili per raggiungere gli angoli e gli spazi più angusti, e le spazzole per la tappezzeria ed i tappeti.

Ritorna al menu ↑

Prestazioni e consumi

Le prestazioni ed i consumi degli aspirapolvere sono fattori interconnessi, in quanto le informazioni sono deducibili dall’etichetta di efficienza energetica. Da questa, è possibile trarre informazioni sia sui consumi, che sulle prestazioni dell’apparecchio su diverse superfici, sia dure che morbide.

Sull’etichetta, il dato più visibile è sicuramente la classe di efficienza energetica, contrassegnata da una lettera e da una fascia colorata. La massima efficienza energetica si raggiunge con A+++, si passa poi per A++, A+, A, B e così via, fino ad arrivare alla lettera G. Di norma consigliamo di orientarsi verso prodotti con classe di efficienza energetica almeno C. Scendendo al di sotto di questo livello, si arriva infatti ad una spesa annuale che si attesta vicino ai 30€ (con la classe B siamo intorno ai 23€, mentre con la classe A intorno ai 17-18€ annui).

etichetta energetica aspirapolvere

Sull’etichetta di efficienza energetica europea, come anticipato, è possibile consultare l’efficacia aspirante dell’aspirapolvere su diverse superfici: dura, moquet, tappeti. Come per la classe energetica, anche in questo caso l’efficacia pulente viene definita con una lettera che va dalla A alla G. Ovviamente, la classe A è la migliore ed indica la capacità dell’apparecchio di rimuovere anche la sporcizia più piccola e posta tra una mattonella e l’altra. Al contrario, la classe G definisce una pulizia superficiale.

La maggior parte dei dispositivi in commercio riesce a raggiungere una classe A sulle superfici dure, mentre per acquistare un aspirapolvere di classe A per tappeti e moquette è necessario salire decisamente di prezzo.

Ritorna al menu ↑

Serbatoio

Altri fattori da considerare prima dell’acquisto sono la tipologia e la capacità del serbatoio. Un serbatoio raccogli-polvere più capiente garantisce una manutenzione più sporadica dell’apparecchio, rendendolo perfetto anche per abitazioni più grandi. Le dimensioni del serbatoio dipendono in gran parte dalla tipologia di quest’ultimo. Esistono infatti tre grandi famiglie, che abbiamo in parte già toccato nelle righe precedenti: a sacchetto, ad acqua e ciclonico. Vediamole più nel dettaglio.

Ritorna al menu ↑

Sacchetto

Questa tipologia di serbatoio prevede che la polvere venga raccolta all’interno di un sacchetto removibile. Una volta riempitosi, sarà necessario rimuoverlo e sostituirlo con uno vuoto. Di norma, la capacità dei sacchetti (e quindi dei serbatoi) è più elevata rispetto alla media del mercato (dai 2 ai 4 litri). Allo stesso modo, anche il costo di mantenimento dell’aspirapolvere sale, in quanto sarà necessario dotarsi di una scorta di sacchetti vuoti.

Ritorna al menu ↑

Serbatoi ad acqua

In questo caso, lo sporco viene raccolto all’interno del serbatoio riempito d’acqua. Alla fine di ogni utilizzo, basterà liberarsi dell’acqua all’interno della cisterna. La capacità di questi serbatoi è solitamente più limitata, ma i vantaggi in termini di comodità (si ha un aspirapolvere sempre pronto all’uso) e costi (non c’è bisogno di acquistare alcun sacchetto) sono innegabili.

Ritorna al menu ↑

Serbatoio ciclonico

Come anticipato nelle righe precedenti, questi serbatoi sono più piccoli, ma aiutano il motore nell’aspirazione, creando un piccolo vortice all’interno del serbatoio stesso. Molto semplice e indolore la manutenzione, ma sarà necessario avere a che fare con batuffoli di polvere a vista.

Ritorna al menu ↑

Filtri e classe di reimmissione

Veniamo ora ad un altro elemento da valutare prima dell’acquisto di uno dei migliori aspirapolvere: il sistema di filtrazione. Gli aspirapolvere sono infatti dotati di un sistema di filtri, atto a bloccare la maggior parte delle particelle, tra cui pollini, acari e polveri sottili. Un buon sistema di filtrazione è quindi fondamentale, soprattutto per quanto riguarda soggetti con allergie.

filtro hepa

Un aspirapolvere a traino presenta di solito almeno due filtri. Uno è dedicato alla raccolta delle particelle più grandi (briciole, sassolini) e, all’apparenza, sembra una retina di plastica. L’altro filtro, simile per consistenza e fattezze alla carta, è dedicato alla raccolta dei pulviscoli più piccoli. Gli aspirapolvere più avanzati possono presentare anche un terzo livello di filtrazione, costituito da un filtro in schiuma posto a protezione del motore.

Per quanto riguarda invece gli aspirapolvere ad acqua, il lavoro del filtro primario è svolto dall’acqua posta nel serbatoio che, come abbiamo anticipato, trattiene lo sporco. Altro discorso per gli aspirapolvere con sacchetto, dove il lavoro del filtro primario è svolto dal sacchetto stesso.

Ritorna al menu ↑

Filtri HEPA e classe di reimmissione

Alcuni fra i migliori aspirapolvere sul mercato presentano filtri ad alto rendimento, chiamati filtri HEPA. Questi sono in fibra di vetro e vennero sviluppati dapprima nell’industria nucleare per catturare le particelle radioattive nell’aria.

Il sistema di filtrazione influisce su un altro parametro consultabile tramite l’etichetta energetica europea: la classe di reimmissione, che indica la capacità dell’apparecchio di trattenere le particelle aspirate e non redistribuirle nell’aria. Anche in questo caso abbiamo una scala che va da A a G. Per soggetti allergici è quindi consigliabile optare per un aspirapolvere con filtro HEPA e classe di reimmissione A.

Infine, se si possiedono animali, si potrebbe optare per un aspirapolvere che abbia anche un livello di filtrazione con carboni attivi, molto utili per il controllo degli odori.

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

COSA NE PENSI?

Lascia un commento