Migliori interruttori WiFi 2024: guida acquisto

In questa guida ci occupiamo dei migliori interruttori WiFi in commercio. Questi dispositivi, detti anche interruttori smart o intelligenti, sono prodotti estremamente popolari che permettono di creare una smart home ad un prezzo contenuto.

Che si vogliano controllare punti luce, controllare le tapparelle elettriche o la porta del garage, gli interruttori WiFi (in inglese smart switch) sono ancora tra le opzioni preferite dai consumatori. Qui sotto vedremo i migliori modelli/brand e forniremo alcuni utili consigli per effettuare l’acquisto più idoneo per le proprie esigenze.

Miglior interruttore smart 2024

Di seguito la lista dei migliori interruttori WiFi del momento:

  • Sonoff Mini DIY
  • Shelly1
  • Meross
  • Iotty I3s Plus
  • Switchbot

Nella selezione abbiamo incluso sia relè che interruttori, di cui spieghiamo la differenza nella guida all’acquisto sotto. 

Attuatore WiFi Sonoff Mini DYI

interruttore wifi

Sonoff è uno dei marchi più famosi (forse il più popolare) quando si parla dei migliori interruttori smart. La gamma di prodotti del marchio è davvero vasta e comprende sia interruttori che relè. Questi variano fra loro in base a:

  • numero di carichi elettrici supportati
  • capacità di carico massimo
  • possibilità di monitorare i consumi energetici
  • possibilità di collegare sensori (movimento/presenza, ecc.)

Tra i prodotti più famosi e apprezzati ricordiamo i tradizionali relè Sonoff Basic, Dual e 4CH Pro, mentre tra gli interruttori non possiamo dimenticarci di Sonoff Touch, dotato di un’elegante placca a muro e comandi touch.

Recentemente, l’azienda cinese ha lanciato anche il nuovo Sonoff Mini che, rispetto al tradizionale Basic, risulta più piccolo e semplice da montare, sebbene lasci meno spazio alla personalizzazione e alla modifica del firmware. Tuttavia, grazie alla modalità DIY, è possibile aggiornare facilmente il dispositivo al firmware Tasmota. Per maggiori informazioni, puoi consultare questa utile guida.

Tutti i prodotti Sonoff sono controllati con l’app eWelink, compatibile con IFTTT ed i maggiori assistenti vocali; si tratta infatti dell’interruttore Alexa più popolare.

Ricordiamo infine che Sonoff produce anche altri prodotti per la domotica, tra cui prese intelligenti e lampadine smart.

Altri prodotti Sonoff

Se vuoi una panoramica completa dei prodotti Sonoff disponibili in Italia, puoi visitare la pagina Amazon dedicata al brand.

Interruttore wireless Shelly 1

interruttori smart migliori

Annoverato come il maggior concorrente di Sonoff, Shelly è un brand bulgaro produttore di relè WiFi per la domotica che ha saputo ritagliarsi uno spazio di prim’ordine nel settore.

Questo interruttore smart da incasso si differenzia da Sonoff Mini per una maggiore capacità di carico (16V / 3,5 kW vs 10V / 2,3 kW). Altra grande differenza rispetto a Sonoff è la possibilità di lavorare anche in locale, grazie al protocollo MQTT (il Sonoff lavora solo in Cloud).

Inoltre, essendo un “contatto pulito”, è in grado di lavorare sia in alta (220V) che in bassa (12V) tensione.

Il controllo dello switch avviene attraverso l’app Shelly, compatibile con Alexa, Google Home e IFTTT.

Anche in questo caso, l’azienda produce diversi relè WiFi adatti a diverse esigenze. Tra questi, ricordiamo su tutti Shelly 2,5, tra gli smart switch più venduti ed apprezzati sul mercato. Le versioni Shelly denominate PM (Power Meter) permettono anche il monitoraggio dei consumi elettrici.

Altri prodotti Shelly

Meross MSS710

Relè WiFi domotica

Meross è un brand molto conosciuto nel mondo della domotica fai da te. Produttore di prese, multiprese, lampadine e altri prodotti per la smart home, offre anche un relè WiFi all’interno della sua gamma.

E’ dotato di chipset WiFi Mediatek e, come Sonoff Mini, supporta un carico massimo di 10V (2,2 kW). E come Sonoff e a differenza di Shelly1, non si tratta di un contatto pulito.

L’app omonima per la gestione da remoto (funzioni di timer e programmazione presenti) è compatibile con Alexa, Google Home e IFTTT.

Nella gamma Meross troviamo anche un’elegante placca con interruttore WiFi, oltre che un interruttore per tapparelle. Li trovi qui sotto.

Interruttore Wi Fi iotty I3s Plus: il più elegante

interruttore iotty i3s plus

Veniamo ora a iotty, un brand italiano che si distingue per i prodotti di alta qualità e per il design ricercato, ormai punto di riferimento del settore (abbiamo già testato in passato il suo interruttore Iotty i3).

Iotty i3s Plus è un elegante interruttore intelligente con placca da parete retroilluminata in vetro temperato è un dispositivo in grado di controllare fino a 3 apparecchiature/punti luce, offrendo la possibilità di gestire il tutto tramite smartphone o assistenti vocali.

Oltre alla compatibilità con Alexa e Google Assistant, questo modello più recente supporta anche Apple HomeKit e lo standard Matter.

L’app dedicata permette, oltre al controllo remoto dello smart switch, anche di impostare la geo-localizzazione, programmare il funzionamento e di monitorare il consumo energetico.

La versione Plus aggiunge i sensori di luminosità ambientale e di temperatura (in modo tale da permettere nuove automazioni) ed un modulo wifi più aggiornato,

La linea offre anche un interruttore per tapparelle.

Interruttore smart SwitchBot

Miglior interruttore WiFi

Parliamo ora di un prodotto “diverso” rispetto a quelli visti finora: SwitchBot. Questo dispositivo è perfetto per chi non ha intenzione di mettere mano a cavi e fili elettrici. 

Si tratta di un cubo dalle dimensioni ridotte da attaccare direttamente alla placca esterna che, grazie all’azione di un piccolo braccio meccanico, andrà a premere sul pulsante per accendere/spegnere fisicamente la luce.

Completamente controllabile da app e compatibile con i maggiori assistenti vocali, rappresenta un’opzione immediata e semplice da utilizzare per controllare da remoto i propri interruttori.

Se vuoi maggiori informazioni puoi leggere la nostra recensione di Switchbot.

Interruttore WiFi: cos’è e a cosa serve

Un interruttore smart è un dispositivo che, collegato ai propri elettrodomestici o impianti elettrici, ne permette il controllo wireless da remoto tramite smartphone, tablet o voce, se il dispositivo in questione è compatibile con Alexa o Google Assistant.

Grazie agli interruttori intelligenti è dunque possibile controllare le luci, gli elettrodomestici, le tapparelle o qualsiasi altra apparecchiatura elettrica. Il controllo avviene attraverso l’app dedicata, dalla quale è possibile, oltre alla gestione a distanza, anche programmare il funzionamento dell’apparecchio collegato all’interruttore stesso. 

In altre parole, l’interruttore WiFi andrà a gestire il flusso di energia elettrica, essendo collegato fisicamente (collegamento cablato) con l’apparecchio in questione.

Questi dispositivi sono sempre più popolari, grazie soprattutto al costo contenuto e alla grande versatilità. Con pochi euro e alcuni semplici passaggi da seguire, è infatti possibile creare una vera e propria casa domotica fai te.

Interruttori wireless o relè WiFi? Differenze

Una distinzione molto importante da fare è quella fra interruttori e relè WiFi. Questi prodotti offrono infatti funzionalità analoghe (per questo motivo vengono chiamati entrambi interruttori WiFi), ma con modalità diverse.

Un interruttore WiFi viene applicato direttamente a muro ed è dunque visibile anche esternamente grazie alla placca in dotazione. Quest’ultima dispone di comandi fisici o soft touch, che replicano quelli di un normale interruttore.

Solitamente, l’estetica di questi prodotti è molto ricercata (vedi per esempio Iotty o Bticino) e, oltre alle funzionalità pratiche, aggiungono anche un tocco di design al proprio arredamento.

interruttori wifi

Un relè WiFi non presenta invece una parte esterna, ma viene montato direttamente all’interno della scatola di derivazione 503 o in una scatola portafrutti. Questi vengono dunque chiamati anche interruttori WiFi da incasso.

Interruttori domotica: quali sono i vantaggi e le applicazioni?

Perchè optare per un interruttore intelligente? I vantaggi derivanti dall’acquisto di uno di questi prodotti sono diversi:

  • Possibilità di controllare da remoto luci, elettrodomestici, apparecchiature elettriche, tapparelle, ecc.
  • Controllo vocale delle apparecchiature elettriche grazie alla compatibilità con i maggiori assistenti vocali
  • Prezzi contenuti rispetto ad impianti domotici professionali
  • Controllo totale e riduzione degli sprechi, grazie alla possibilità di programmare il funzionamento delle proprie apparecchiature elettriche

Come si collega un interruttore smart

Gli interruttori ed i relè smart sono abbastanza semplici da montare e configurare, sebbene sia necessaria una minima esperienza con cavi e fili elettrici.

In sintesi, ecco i passaggi da seguire (si raccomanda sempre di staccare la corrente elettrica prima di procedere a queste operazioni):

  1. Smontare il vecchio interruttore
  2. Collegare i cavi di neutro e fase all’interruttore smart
  3. Inserire il nuovo relè all’interno della scatola di derivazione
  4. Seguire il processo di configurazione tramite l’app per connettere l’interruttore al WiFi
  5. L’interruttore, a questo punto, sarà pronto per essere utilizzato

Controllo vocale e automazioni

Una delle principali ragioni dietro l’acquisto di un interruttore smart è la possibilità di controllo vocale delle proprie apparecchiature elettriche.

Infatti, la quasi totalità dei prodotti in commercio è compatibile con Alexa e Google Assistant. Attraverso la skill/action dedicata, sarà possibile quindi accendere/spegnere i dispositivi con la voce, programmarli ed eseguire una serie di altre azioni senza alzarsi dal divano.

Interruttore WiFi Alexa

Discorso simile per quanto riguarda IFTTT, sebbene alcuni interruttori non siano compatibili con la celebre app per creare scenari e routine sinergiche fra vari dispositivi.

Come scegliere un interruttore smart

Se ti stai chiedendo come scegliere il miglior interruttore WiFi per le tue esigenze, ecco i principali fattori da valutare: 

  • Design
  • Facilità d’uso
  • Brand
  • Compatibilità con Alexa, Google Home e IFTTT

Attuatori WiFi, interruttori e relè smart: quanto costano?

ll prezzo è sicuramente una delle leve più importanti quando si opta per un interruttore smart. Infatti, questi costano solo poche decine di euro e, grazie alla loro sconfinata versatilità, sono tra le migliori alternative dal punto di vista del rapporto/qualità prezzo.

Solitamente, con poco più di 10 euro, si acquista un interruttore smart singolo. Spesso, questi vengono venduti in formato multi-pack.

Salendo di prezzo, si accede a funzionalità aggiuntive, tra cui il monitoraggio dei consumi o la compatibilità con impianti a radiofrequenza, utile ad esempio per il controllo di cancelli elettrici. 

Classifica dei 10 interruttori WiFi più venduti

Di seguito la lista dei migliori interruttori smart e relè WiFi più popolari su Amazon:

FAQ sugli interruttori intelligenti

Come funzionano gli interruttori smart?

Gli interruttori smart sono dispositivi di automazione domestica dotati di connettività WiFi. Grazie a questa, è possibile controllarli tramite una app sul telefono o con la voce, utilizzando un assistente vocale. Possono essere collegati all’impianto elettrico e aiutare a gestire diversi aspetti della casa: luci, porte di garage, tapparelle e così via.

Cosa si può fare con un interruttore smart?

Un interruttore intelligente può controllare le luci, le prese elettriche, l’impianto di climatizzazione, cancelli e porte di garage, tapparelle e altri dispositivi elettrici collegati a casa. Gli utenti possono accendere e spegnere questi dispositivi da remoto tramite lo smartphone, via app, oppure con un assistente vocale. Alcuni modelli offrono inoltre la possibilità di creare scenari e automazioni avanzate, anche in sinergia con altri dispositivi smart.

Quanto costa un interruttore WiFi?

Il costo di un interruttore WiFi varia in base al modello, alla marca e alla funzionalità. In media, è possibile trovare un interruttore smart a circa 10-15€. I modelli più evoluti o eleganti possono arrivare a superare anche i 100€. Il prezzo è uno dei motivi principali della loro popolarità: con poche decine di euro è possibile rendere smart il proprio impianto elettrico.

Come si installa un interruttore smart?

L’installazione di un interruttore smart dipende dal modello specifico e dalle esigenze dell’utente. In generale, l’installazione coinvolge la rimozione dell’interruttore esistente e la connessione dei cavi al nuovo interruttore. Sarà inoltre necessaria la configurazione della connessione WiFi tramite l’app dedicata. È importante seguire attentamente le istruzioni fornite con il dispositivo e, se necessario, cercare l’assistenza di un elettricista qualificato per l’installazione.

Guida agli interruttori per la domotica: conclusioni

Abbiamo visto che gli interruttori WiFi rappresentano un’ottima soluzione per chi desidera gestire i propri dispositivi elettrici da remoto e con facilità. La scelta del miglior interruttore WiFi dipende totalmente dalle proprie esigenze e preferenze: i modelli presentati in questa guida sono ottime opzioni per iniziare. Ricordati sempre di valutare attentamente le funzionalità e le compatibilità con gli altri dispositivi smart presenti nella tua casa prima di effettuare l’acquisto e rivolgiti ad un professionista per l’installazione.

Andrea Giorgi

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

COSA NE PENSI?

Lascia un commento

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Smartdomotica