Miglior purificatore d’aria: confronto e guida

In questa guida al miglior purificatore d’aria per la casa, troverai recensioni ed opinioni, oltre che il confronto dei modelli più validi presenti sul mercato. Questi prodotti sono sempre più popolari: spesso, infatti, l’aria della nostra casa è addirittura più inquinata di quella esterna e richiederebbe un’attenzione particolare, soprattutto da parte di soggetti allergici o asmatici. Un acquisto utile tutto l’anno ed in particolare con l’arrivo della primavera ed i tanto temuti pollini alle porte.

Dopo le recensioni, forniremo una breve panoramica su questa tipologia di prodotto, spiegandone il funzionamento ed i fattori da valutare in fase di scelta.

Confronto migliori purificatori aria 2024

Qui sotto la tabella comparativa dei modelli che reputiamo più interessanti al momento:

Qualità/prezzo
LEVOIT Purificatore d'Aria Smart con APP e ALEXA, Depuratore CADR...
Xiaomi Smart Air Purifier 4, Purificatore d'Aria Smart 4, Controllo...
Philips Domestic Appliances Purificatore D'Aria, Bianco, 79 M2
Sterilizzatore UV-C
Leitz TruSens Purificatore d'Aria Z-3000, Lampada UV-C per Ridurre...
Per grandi ambienti
Electrolux PA91-604DG Purificatore d'Aria Connesso con Protezione...
Il top di gamma multifunzione
dyson TP09 Purifier Cool™ Formaldehyde, Ventilatore da Torre...
Nome prodotto
Levoit Core 400S
Xiaomi Mi Air Purifier 4
Philips 2000i (AC2889/10)
Leitz TruSens Z3000
Electrolux Pure A9 (PA91-604DG)
Dyson Purifier Cool Formaldehyde
Dimensioni
27,41 x 27,41 x 51,99
25 x25 x 55 cm
35,9 x 24 x 55,8 cm
285 x 720 x 285 mm
31.5 x 31.5 x 72.5 cm
105 x 12 x 20,4 cm
Peso
5,8 kg
5,6 kg
7,7 kg
5,7 kg
8,9 kg
4,85 kg
Dimensioni ambiente
fino a 83 m2
28-48m2
79m2
fino a 70 mq
fino a 120m2
non dichiarato ufficialmente,
Rumorosità
24-52 db
: 32-64 db
18-55 db
32-66 db
17-49 dB
max 61 dB
Potenza
24 W
nd
56 W
68 W
28 W
nd
Flusso d'aria (CADR)
400 m³/h
400 m3/h
333m3/h
354 m³/h (polline), 338 m³/h (polvere) e 325 m³/h (fumo)
620 m3/h
non dichiarato ufficialmente
Sensore qualità aria
si, + sensore separato da collocare dall'altra parte della stanza
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant
Qualità/prezzo
LEVOIT Purificatore d'Aria Smart con APP e ALEXA, Depuratore CADR...
Nome prodotto
Levoit Core 400S
Dimensioni
27,41 x 27,41 x 51,99
Peso
5,8 kg
Dimensioni ambiente
fino a 83 m2
Rumorosità
24-52 db
Potenza
24 W
Flusso d'aria (CADR)
400 m³/h
Sensore qualità aria
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant
Xiaomi Smart Air Purifier 4, Purificatore d'Aria Smart 4, Controllo...
Nome prodotto
Xiaomi Mi Air Purifier 4
Dimensioni
25 x25 x 55 cm
Peso
5,6 kg
Dimensioni ambiente
28-48m2
Rumorosità
: 32-64 db
Potenza
nd
Flusso d'aria (CADR)
400 m3/h
Sensore qualità aria
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant
Philips Domestic Appliances Purificatore D'Aria, Bianco, 79 M2
Nome prodotto
Philips 2000i (AC2889/10)
Dimensioni
35,9 x 24 x 55,8 cm
Peso
7,7 kg
Dimensioni ambiente
79m2
Rumorosità
18-55 db
Potenza
56 W
Flusso d'aria (CADR)
333m3/h
Sensore qualità aria
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant
Sterilizzatore UV-C
Leitz TruSens Purificatore d'Aria Z-3000, Lampada UV-C per Ridurre...
Nome prodotto
Leitz TruSens Z3000
Dimensioni
285 x 720 x 285 mm
Peso
5,7 kg
Dimensioni ambiente
fino a 70 mq
Rumorosità
32-66 db
Potenza
68 W
Flusso d'aria (CADR)
354 m³/h (polline), 338 m³/h (polvere) e 325 m³/h (fumo)
Sensore qualità aria
si, + sensore separato da collocare dall'altra parte della stanza
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant
Per grandi ambienti
Electrolux PA91-604DG Purificatore d'Aria Connesso con Protezione...
Nome prodotto
Electrolux Pure A9 (PA91-604DG)
Dimensioni
31.5 x 31.5 x 72.5 cm
Peso
8,9 kg
Dimensioni ambiente
fino a 120m2
Rumorosità
17-49 dB
Potenza
28 W
Flusso d'aria (CADR)
620 m3/h
Sensore qualità aria
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant
Il top di gamma multifunzione
dyson TP09 Purifier Cool™ Formaldehyde, Ventilatore da Torre...
Nome prodotto
Dyson Purifier Cool Formaldehyde
Dimensioni
105 x 12 x 20,4 cm
Peso
4,85 kg
Dimensioni ambiente
non dichiarato ufficialmente,
Rumorosità
max 61 dB
Potenza
nd
Flusso d'aria (CADR)
non dichiarato ufficialmente
Sensore qualità aria
Funzioni smart
Compatibile con Alexa e Google Assistant

Miglior purificatore aria: recensioni e opinioni

Ecco la lista dei migliori purificatori d’aria che andremo a recensire:

  • Philips 2000i
  • Xiaomi Smart Air Purifier 4, 4 Lite e 4 Pro
  • Purificatore Leitz TruSens Z-3000
  • Levoit Core 400S
  • Dyson Purifier Cool Formaldehyde TP09
  • Electrolux Pure A9
  • Proscenic A9
  • Levoit LV-H132

Con questa selezione, abbiamo cercato di ricoprire diverse fasce prezzo. L’offerta sul mercato è infatti molto ampia e comprende prodotti diversi tra loro, dai più basici a quelli tecnologicamente più avanzati, più assimilabili spesso ai purificatori professionali.

Naturalmente, per non imbattersi in un acquisto sbagliato o superfluo, è necessario fare un po’ di ricerca preliminare ed individuare quali sono effettivamente i bisogni da soddisfare. Per esempio, se si ha bisogno di depurare e sanificare una camera di piccole dimensioni, è inutile spendere centinaia di euro per un prodotto in grado di purificare un intero appartamento.

Levoit Core 400S: miglior purificatore per qualità/prezzo

miglior purificatore levoit
Area di copertura: 83m2 dichiarati | CADR: 400 m3/h | Dimensioni:27,41 x 27,41 x 51,99 cm | Peso: 5,8 kg | Rumorosità: 24-52 db | Potenza: 24 W | Sensore qualità aria: Si | Controllo da app:  Si

Iniziamo la selezione dei migliori purificatori d’aria con un modello economico (considerando le caratteristiche), il Levoit Core 400S, un prodotto molto amato e popolare della categoria, grazie al prezzo invitante ed al buon livello di prestazioni. Abbiamo avuto modo di provare personalmente diversi prodotti del brand e possiamo confermarne l’affidabilità (sempre in relazione al budget speso, naturalmente).

La copertura dichiarata è di 83 metri quadri, sebbene il range effettivo sia di circa la metà, con un flusso d’aria di 400 m³/h. Il sistema di filtraggio è costituito da 3 livelli: prefiltro, filtro HEPA H13 e carboni attivi.

Non mancano tutte le funzionalità tipiche di prodotti più evoluti: sensore dell’aria e modalità automatica, modalità notte silenziosa (24 db), programmazione e controllo da app oltre che vocale.

Infine, il prodotto ha superato il test antiallergico ECARF e SGS e può dunque ritenersi adatto a chi soffre di allergie e ai proprietari di animali domestici.

PRO:
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Ottima gamma di funzionalità, incluse funzionalità smart
  • Ideale per soggetti allergici

CONTRO:
  • Copertura inferiore di quella dichiarata

Xiaomi Smart Air Purifier 4

purificatore xiaomi smart air purifier 4
Area di copertura: 28-48m2 | CADR: 400 m3/h | Dimensioni: 25 x25 x 55 cm | Peso:5,6 kg | Rumorosità: 32-64 db | Sensore qualità aria: Si | Controllo da app: Si | Compatibilità: Google Assistant e Alexa

Anche in questo campo, il colosso cinese non delude, offrendo un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo: lo Xiaomi Smart Air Purifier 4.

Questo purificatore smart è adatto per ambienti fino a 48 metri quadri, anche se esprime il suo massimo potenziale in spazi leggermente meno ampi (il produttore dichiara che è in grado di purificare una stanza di 20m2 in soli 10 minuti), con un flusso d’aria pari a 400 m³/h (150 m3/h per la formaldeide). Dotato di ionizzatore, presenta 3 livelli di filtraggio con un filtro ad alta efficienza Xiaomi e filtro a carboni attivi per gli odori.

È possibile gestire da remoto l’apparecchio tramite l’app per la smart home Xiaomi (si connette al WiFi domestico), programmarlo e monitorare costantemente la qualità dell’aria.

Grazie ai sensori incorporati, questo purificatore è inoltre in grado di autoregolarsi in base alle analisi dell’aria effettuate. Non solo: può inserirsi all’interno dell’ecosistema domotico dell’utente, offrendo la possibilità di creare diverse scene/routine anche in base ai livelli di temperatura ed umidità (decidere di accenderlo quando il valore raggiunge una soglia specifica e così via). Non manca la compatibilità con gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant.

Molto comoda la presenza dei controlli touch e del display OLED (di cui si può regolare la luminosità o che si può spegnere), da cui è possibile monitorare facilmente il livello di polveri sottili PM 2.5 presenti nell’aria.

PRO:
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Funzionalità smart (WiFi, controllo da remoto)
  • Ottima gamma di sensori e modalità automatica
  • Ionizzazione negativa

CONTRO:
  • Un po’ ingombrante
  • Rumoroso, se impostato alla massima potenza

Xiaomi Smart Air Purifier 4 Pro

Chi ha un budget più elevato e vuole depurare ambienti leggermente più grandi, può considerare il modello Pro, con CADR 500 m3/h e copertura di 60 mq.

Xiaomi Smart Air Purifier 4 Lite

Al contrario, se desideri abbassare la spesa e vuoi purificare ambienti di dimensioni inferiori, puoi anche considerare la versione Lite con CADR fino 360 m3/h).

Purificatore Philips 2000i (AC2889/10)

purificatore philips 2000i series
Area di copertura: 79m2 | CADR: 333m3/h | Dimensioni: 35,9 x 24 x 55,8 cm | Peso: 7,7 kg | Rumorosità: 18-55 db | Potenza: 56 W | Sensore qualità aria: Si | Controllo da app:  Si

Tra i migliori purificatori d’aria per la casa non può mancare Philips, brand da sempre garanzia nel settore. Abbiamo scelto il modello 2000i perché presenta un giusto mix di prezzo, prestazioni e funzionalità.

Questo prodotto è molto silenzioso (19db in modalità notte) e presenta un avanzato sistema di filtraggio (3 filtri): pre-filtro, filtro carboni attivi e filtro HEPA NanoProtect.

Adatto per ambienti di medie dimensioni (fino a 79 metri quadrati, flusso d’aria di 333m3/h), il purificatore è in grado di eliminare la maggior parte degli allergeni, grazie all’avanzato sistema di filtraggio integrato. Anche in questo caso, il produttore dichiara che il modello è in grado di depurare una stanza di 20m2 in 9 minuti.

Davvero ottimo il numero delle funzionalità presenti. Oltre alla modalità notturna, è possibile usufruire di una modalità automatica (attivabile grazie al sensore di qualità dell’aria integrato), scegliere tra 5 livelli di potenza e controllare il purificatore tramite l’app Clean Home+.

È un prodotto molto apprezzato dalle persone allergiche, data la capacità di catturare la quasi totalità di polvere e pollini dall’aria.

A confermare questo è il certificato ECARF (Centro di Ricerca Europeo sulle Allergie). Il Centro, analizzando un modello del brand, ha dichiarato che si tratta di prodotti allergy-friendly (qui lo studio in lingua inglese per chi voglia approfondire).

Consigliato per chi è alla ricerca di qualità e prestazioni sopra la media.

PRO:
  • Prestazioni
  • Perfetto per ambienti di medio-grandi dimensioni
  • Adatto per le allergie (approvato da ERCAF)
  • Ottima gamma di funzionalità, anche smart

CONTRO:
  • Manca ionizzatore

Leiz TruSens Z3000: il purificatore con sterilizzatore UV-C

miglior purificatore grandi ambienti
Area di copertura: 70m2 | CADR: 354 m3 / h (polline), 338 m3 / h (polvere) e 325 m3 / h (fumo) | Dimensioni: 285 x 720 x 285 mm | Peso: 5,7 kg | Rumorosità: 32 db in modalità silenziosa, 66 db alla massima potenza | Potenza: 68 W | Sensore qualità aria: Si + uno separato | Controllo da app:  No

Se stai cercando un purificatore per grandi ambienti, il Leitz TruSens Z-3000 è un purificatore pensato per ambienti fino a 70 mq  dotato di un sensore di rilevamento di PM 2.5 e PM 10 ed un accessorio complementare in grado a sua volta di rilevare la qualità dell’aria, il Trusens SensorPodTM. Questo è da collocare dall’altra parte della stanza (max a 15 metri di distanza) e, comunicando in modo wireless con il purificatore, aiuta ad ottenere una purificazione omogenea ed efficace in tutta la stanza.  Per chi non conoscesse il brand, Leitz è appartenente al gruppo ACCO Brands Corporation, grande azienda nord-americana operante nel settore degli elettrodomestici per la casa. 

Con CADR di 354 m3 / h (polline), 338 m3 / h (polvere) e 325 m3 / h (fumo), questo purificatore TruSens presenta un sistema a 4 strati che comprende il filtro pre-lavabile, il filtro a carboni attivi, il filtro HEPA e una lampada UV-C in gradi di uccidere germi e batteri (questa si può abilitare o disabilitare in base alle esigenze). 

Oltre alle prestazioni e all’accuratezza dei sensori, uno dei punti di forza è certamente il design, piacevole e moderno e, soprattutto, pensato per facilitarne il trasporto da una stanza all’altra: una fessura funge infatti come maniglia.

Dotato di timer e di promemoria per la sostituzione del filtro, questo depuratore d’aria non presenta funzionalità intelligenti o controllo da app. Se desideri conoscere le opinioni su questo purificatore, leggi il nostro test completo e recensione del purificatore TruSens Z3000

PRO:
  • Prestazioni ed accuratezza/reattività sensore
  • L’accessorio SensorPodTM assicura un’effettiva e un’omogenea purificazione dell’aria
  • Buone funzionalità (indicatore qualità dell’aria e luce LED, timer, lampada UV-C con funzione germicida, ecc.)
  • Design e “maniglia” per il trasporto

CONTRO:
  • Assenza di funzionalità smart e telecomando
  • Rumoroso se impostato alla massima potenza

Electrolux Pure A9 (PA91-604DG): miglior purificatore per grandi ambienti

purificatore aria electrolux
Area di copertura: 120 m2 | CADR: 620 m3/h | Dimensioni: 31.5 x 31.5 x 72.5 cm | Peso: 8,9 kg | Rumorosità: 17-49 db | Potenza: 28 W | Sensore qualità aria: Si | Controllo da app:  Si

Veniamo ora a uno dei migliori purificatori d’aria per grandi ambienti (fino a 120 m2, con flusso d’aria pari a 620 m³/h), l’Electrolux Pure A9, modello PA91-604DG.

L’intera linea si distingue per il design elegante e moderno. La purificazione a 5 fasi provvede a rimuovere efficacemente allergeni, polvere e pollini, odori sgradevoli, gas nocivi, virus e batteri. I filtri sono intercambiabili ed il dispositivo sarà in grado di notificare l’utente quando sarà il momento della sostituzione.

Il sistema PureSense, grazie al sensore dell’aria integrato, monitora costantemente i livelli di qualità dell’aria ed è in grado di autoregolarsi automaticamente, richiedendo di fatto pochi interventi manuali. È previsto anche il controllo da app ed una modalità notte in grado di abbattere sensibilmente il rumore (17 db).

PRO:
  • Ottime prestazioni
  • Silenzioso
  • Design

CONTRO:
  • Un po’ pesante

Dyson Purifier Cool Formaldehyde: il miglior purificatore d’aria top di gamma

miglior purificatore aria top di gamma dyson
Area di copertura: non dichiarata | CADR: non dichiarata | Dimensioni: 105 x 12 x 20,4 cm | Peso: 4,85 kg | Rumorosità: max 61 db | Potenza: nd | Sensore qualità aria: Si | Controllo da app: Si

Continuiamo la nostra selezione con un prodotto top di gamma, il Dyson Purifier Cool Formaldehyde che, in realtà, è anche un ventilatore a torre.

Questo apparecchio dal design accattivante ed avvenieristico, presenta un avanzato sistema di filtraggio (filtro HEPA+carboni attivi e filtro catalitico per la formaldeide) e si distingue per le elevate prestazioni, sia in fase di purificazione dell’aria, che di ventilatore oscillante.

Si tratta, inoltre, d i un prodotto completamente connesso e smart. Infatti, grazie alle connettività Bluetooth e WiFi, è possibile gestirlo in remoto e monitorare in qualsiasi momento la qualità dell’aria della propria casa, tramite l’app MyDyson.

In aggiunta, grazie ai 4 sensori integrati (incluso quello della formaldeide), con la modalità automatica è possibile lasciare che il prodotto si prenda cura della tua casa, in modo semplice e silenzioso.

Basterà accendere il dispositivo ed in pochi secondi si avrà una panoramica della qualità dell’aria della nostra casa. Complessivamente è un prodotto dall’ottima qualità strutturale dove i dettagli, curatissimi, fanno davvero la differenza.

PRO:
  • Prestazioni elevate
  • Funzionalità avanzate e smart (Wifi/Bluetooth e controllo da remoto)
  • Design
  • Sensoristica avanzata

CONTRO:
  • Prezzo

Proscenic A9

purificatore proscenic rapporto qualità prezzo
Area di copertura: 90m2 | CADR: 460 m3/h | Dimensioni: ‎26 x 26 x 52 cm | Peso: 5 kg | Rumorosità: 25-55 db | Potenza: 50 W | Sensore qualità aria: Si | Controllo da app: Si | Compatibilità: Google Assistant e Alexa

Il Proscenic A9 vanta un ottimo rapporto qualità/prezzo. Non è economico come altri depuratori basici ma c’è da dire che riesce a combinare bene prestazioni e funzionalità.

Si tratta di un purificatore adatto per ambienti fino a 90 m2 (CADR di 460 m3/h), dotato di un sistema di filtraggio a 4 livelli (compreso uno HEPA H13) e di un sensore in grado di rilevare in maniera accurata la qualità dell’aria, misurando la quantità di PM 2.5 (polveri sottili) presenti nell’aria. In base a questi dati, sono previsti 4 luci di segnalazione: verde, giallo moderato, arancione e rosso (aria non sana).

E’ possibile, inoltre, controllare lo stato dall’app (tradotta in italiano), oltre che gestirne interamente il funzionamento anche da remoto o con la voce (compatibile con Alexa e Google Assistant).

Il purificatore Proscenic A9 presenta nel complesso una buona gamma di funzionalità, compresa la possibilità di impostare timer (fino a 24 h), programmare l’accensione, durata e velocità in base al/i giorno/i, impostare la modalità notte o il blocco bambini.

PRO:
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Facilità d’uso e configurazione
  • Buona gamma di funzioni smart e compatibilità con gli assistenti vocali
  • Sensore piuttosto accurato e prestazioni piùsoddisfacenti

CONTRO:
  • Sensore PM 2.5 migliorabile

Levoit LV-H132: il miglior purificatore economico

purificatore aria levoit
Area di copertura: 12 mq | CADR: 68 m3/h | Dimensioni: 21,6 x 21,6 x 36,8 cm | Peso: 2,9 kg | Rumorosità: 50 db | Potenza: 28 W | Sensore qualità aria: No | Controllo da app:  No

Per chi ha un budget limitato, segnaliamo infine il Levoit LV-H132. Si tratta di un purificatore portatile molto basico che presenta 3 livelli di filtrazione (pre-filtro antipolvere, filtro HEPA e carboni attivi) ed è perfetto per ambienti di piccole dimensioni.

Infatti, è in grado di depurare con facilità una camera di circa 12 metri quadri. Inoltre, grazie alle sue dimensioni ridotte, può essere facilmente posizionato su un comodino o un ripiano.

Ciliegina sulla torta, il design discreto ed elegante lo rende perfetto per ogni tipologia di ambiente, che sia domestico o lavorativo (ufficio).

Sono presenti 3 livelli di velocità (bassa, media, alta) ed una modalità notturna che riduce sensibilmente il rumore e la luce emesse.

Prodotto perfetto per chi non ha troppe pretese, ma non vuole rinunciare alla qualità e alle prestazioni. Per approfondire, leggi la nostra recensione del purificatore Levoit LV-H132.

PRO:
  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Facile da utilizzare

CONTRO:
  • Mancanza di funzionalità avanzate e smart
  • Solo per piccoli ambienti

Levoit LV-PUR131

Dello stesso brand, merita una menzione anche il modello LV-PUR131, adatto per ambienti fino a 30 mq.  Disponibile anche in versione smart con controllo da app. 

Cos’è un purificatore d’aria per la casa e a cosa serve

Se non hai mai avuto a che fare con questa tipologia di prodotto, ti starai chiedendo cosa sono e come funzionano i purificatori.

Un purificatore d’aria è un elettrodomestico in grado di pulire l’aria degli ambienti interni, attraverso un sistema di purificazione basato su una ventola, dei filtri ed altre tecnologie come la ionizzazione ed i raggi UV.

purificatori aria cono sono
Interfaccia purificatori d aria

Un purificatore, come un deumidificatore, non raffredda nè riscalda l’aria. Chi cerca questa funzionalità dovrebbe considerare un raffrescatore o un climatizzatore portatile.

Purificatore aria: funziona davvero?

A questo punto, la domanda che sorge spontanea è: mi serve davvero? Se pensi che l’aria della tua abitazione sia come quella che puoi respirare in montagna, ti sbagli di grosso. L’aria di casa è spesso inquinata tanto quanto, se non più, dell’aria esterna.

Alcuni studi hanno affermato che l’aria dell’ambiente domestico può essere fino a 7 volte più inquinata rispetto all’esterno. Infatti, nella polvere sospesa sono presenti spesso acari, batteri, virus ed altri elementi non desiderati. Tra le particelle ed i gas indesiderati che è possibile trovare in casa ci sono:

  • PM10: Polline ed allergeni provenienti da fiori e piante
  • PM5.0: muffa e batteri
  • PM0.1: virus e particelle ultrafini
  • Formaldeide (pavimenti, tappeti)
  • Ozono (fornelli)
  • Benzene (candele, prodotti per la pulizia della casa)
  • Ossido di azoto (fornelli)

Questi agenti, se inalati, possono portare all’insorgere di malattie come l’asma, allergie varie o dalla cosiddetta “sindrome da edificio malato”.

Inoltre, con l’arrivo della primavera, l’aria si riempie di pollini ed altre sostanze altamente allergiche. Dunque, avere un occhio di riguardo e pulire l’aria indoor è sicuramente una scelta saggia.

purificatore aria funziona

Purificatori d’aria per allergie: sono efficaci?

Come sappiamo, i purificatori d’aria per la casa vengono acquistati soprattutto da chi soffre di allergie, asma o altri disturbi respiratori.

Un’altra domanda che sorge quindi spontanea è: i purificatori d’aria funzionano davvero e sono in grado di ridurre drasticamente la presenza di batteri, pollini, muffe, polveri sottili ed altre particelle?

A questa domanda non può esserci una risposta secca. Infatti, è fuori dubbio che i purificatori riescano a sanificare l’aria degli ambienti interni, ma non c’è una prova scientifica della loro efficacia nel miglioramento delle patologie citate sopra.

Inoltre, come vedremo in seguito, alcuni modelli possono addirittura contribuire all’inquinamento domestico se non utilizzati in modo corretto.

Quindi, unitamente all’acquisto ed all’utilizzo di un purificatore, è sempre bene seguire alcuni comportamenti dettati dal buon senso.

In altre parole, seguire alcune semplici regole potrebbe aumentare l’efficacia del purificatore. Tra queste: non fumare in casa; non far entrare animali nelle stanze o farli salire su letti e divani; far arieggiare spesso la casa; limitare l’uso di tappeti; limitare l’uso del riscaldamento (in questo caso, potrebbe essere una buona idea acquistare un termostato WiFi per una gestione intelligente della climatizzazione).

Come scegliere un purificatore d’aria

Per poter scegliere il miglior purificatore aria per la tue esigenze e la tua abitazione, è necessario effettuare alcune ricerche. Come abbiamo detto, sul mercato sono presenti numerose opzioni, con prezzi anche molto distanti fra loro.

Uno dei primi fattori di differenziazione dei depuratori aria è sicuramente il sistema di purificazione. Ce ne sono di diverse tipologie. Vediamole nel dettaglio.

Sistema di purificazione

purificatore aria casa
Filtro purificatore aria casa

Filtri dei purificatori

Sicuramente, il sistema di purificazione più comune sul mercato è quello basato sui filtri. Questi ultimi sono di diversi tipi ed è possibile averne più di uno all’interno dello stesso purificatore.

Ovviamente, maggiore il numero di filtri, migliori saranno le prestazioni del prodotto in termini di pulizia dell’aria. I risultati della purificazione tramite filtrazione sono, in media, molto elevati.

Tuttavia, questa tipologia di purificatore d’aria richiede una manutenzione più frequente (sostituzione filtri) e consuma più energia (l’aria deve passare attraverso diversi strati).  Qui sotto, i filtri più comuni.

  • Filtro a carbone: grazie alla struttura porosa, i carboni attivi sono in grado di catturare le molecole responsabili dei cattivi odori, trasformando i gas in liquidi. Il sistema di filtraggio a carbone attivo può essere utilizzato solo, o insieme ad altre tipologie di filtro. Infatti, per la sua natura, può trattenere solo le particelle più grandi e non è dunque adatto a tutti i tipi di pulviscoli presenti nell’aria.
  • Anti-polvere: questo filtro permette di catturare le particelle più grandi di polvere, in modo da evitare fastidiosi ingorghi nel filtro principale.
  • Filtro HEPA: Hepa significa letteralmente High Efficiency Particulate Air. La presenza di questa tipologia di filtro è fondamentale. Infatti, questi sono in grado di trattenere particelle del diametro fino a 0,3 micron. Pollini, acari e muffe verranno quindi intrappolati. Questa tipologia di filtro è sicuramente la più efficace in commercio.
  • Filtro foto-catalizzatore: questo filtro sfrutta il biossido di titanio ed i raggi ultravioletti per uccidere agenti organici (batteri e virus).
All'interno di un purificatore d'aria possono essere presenti diversi filtri
Sistema di filtraggio di un purificatore d’aria

Sterilizzazione termodinamica

Con questo sistema, le impurità presenti nell’aria vengono distrutte tramite il calore. L’aria, tramite convenzione, viene aspirata all’interno del nucleo in ceramica del prodotto, dove viene scaldata ad una temperatura di 200 gradi.

In questo modo, è il calore stesso a distruggere le particelle nocive. Una volta “ripulita”, l’aria viene rimessa in circolo, ovviamente dopo essere stata raffreddata.

Al contrario del sistema di purificazione con filtri, con la sterilizzazione termodinamica non si ha la necessità di sostituire i filtri. Inoltre, il consumo energetico è minore e, nel complesso, questi purificatori risultano essere più silenziosi.

Ionizzatore e purificatori aria ozono

Gli apparecchi con ionizzatore utilizzano la cosiddetta polarizzazione elettronica per intrappolare le particelle presenti nell’aria. Questi prodotti sono in grado di produrre ioni negativi che si vanno a legare a queste ultime, caricandole elettricamente.

migliore ionizzatore aria per ambienti

A questo punto, un filtro interno con una carica opposta le attirerà a sé intrappolandole. Di norma, questa tecnologia è abbinata ad un altro sistema di filtraggio. Nel complesso, risulta essere molto efficace.

Alcuni modelli producono una piccola quantità di ozono per rimuovere gli odori e distruggere particelle ed allergeni.

Tuttavia, è bene prestare attenzione a questa caratteristica. Infatti, il livello di ozono nell’aria non deve mai superare un certa soglia (50 parti per miliardo è il limite degli apparecchi sanitari, anche se questo è ancora in fase di discussione).

Livelli troppo di alti di ozono nell’aria, infatti, potrebbero creare complicanze, in quanto la molecola riesce a legarsi facilmente far reazione con altre sostanze, come per esempio i deodoranti per la casa.

Il risultato è la produzione di nuove sostanze irritanti come la formaldeide o l’acrolene. Quindi, è bene avere la giusta cautela quando si acquista un purificatore d’aria con generatore di ozono e si consiglia di acquistarne uno che rilevi la concentrazione di questo gas nell’aria, in modo da regolarne di conseguenza la produzione.

ionizzatori aria funzionano

Irradiazione ultravioletta

I depuratori d’aria ad irradiazione ultravioletta sono purificatori professionali sfruttano i raggi UV-C per sterilizzare l’aria. Questa viene spinta con una ventola verso delle lampade UV, che bruciano le particelle.

Questa tipologia di sistema ha un ottimo potenziale germicida ed è particolarmente indicato per muffe e sostanze organiche. Tuttavia, questi purificatori d’aria non sono diffusi in ambito domestico.

Altre tecnologie di purificazione

Sul mercato è possibile trovare alcune soluzioni alternative per la pulizia dell’aria della casa.

natede purificatore aria smart naturale pianta recensione

Tra queste, segnaliamo Natede, il purificatore d’aria naturale che sfrutta il processo di fitorisanamento delle piante ed il filtro fotocatalitico per la depurazione dell’aria. Se vuoi maggiori informazioni, puoi leggere la nostra recensione completa di Natede.

Funzionalità di un purificatore dell’aria

Oltre alla funzione principale di pulizia, i purificatori più avanzati offrono una serie di altre funzionalità.

Per esempio, alcuni modelli possono essere utilizzati come deumidificatori (ma non come umidificatori). Si tratta di un’opzione molto utile in caso di ambienti umidi e soggetti alla formazione di muffe. 

In questo modo, è possibile quindi eliminare “a monte” alcune delle impurità che si possono trovare in aria. Non solo, alcuni depuratori d’aria sono anche ventilatori (vedi Dyson).

Inoltre, la maggior parte dei purificatori in commercio permette la programmazione e l’impostazione di timer personalizzati. Altra funzione degna di nota è sicuramente la modalità notte, che offre una maggiore silenziosità.

Molti dei migliori purificatori d'aria offrono una modalità nottura
Modalità notturna dei purificatori

Funzionalità smart e controllo remoto del depuratore aria

I purificatori di ultima generazione sono dotati di connettività WiFi e funzionalità smart. In altre parole, sono dei veri e propri prodotti per la smart home, connessi ad un’app. Tramite questa è possibile monitorare in tempo reale la qualità dell’aria, programmare l’apparecchio e anche gestirlo da remoto (accenderlo, spegnerlo, cambiare modalità, ecc.)

purificatore aria smart wifi

Copertura e dimensioni dell’ambiente da depurare

Prima di procedere all’acquisto di apparecchi per purificare l’aria, è necessario tenere in considerazione le dimensioni dell’ambiente dove verrà posizionato l’apparecchio.

Infatti, ogni purificatore riesce a coprire con la sua azione più o meno metri cubi. Solitamente, maggiori sono le dimensioni del prodotto, migliore sarà la portata.

Si può passare quindi da apparecchi in grado di sanificare ambienti molto piccoli (una stanza, automobile) e posizionabili su un ripiano, fino a purificatori professionali in grado di pulire l’aria di un ambiente di più di 100 mq. 

Dunque, è necessario tenere in considerazione questo fattore onde evitare l’acquisto di purificatori d’aria non adatti all’ambiente specifico in cui dovranno operare.

CADR e flusso d’aria

Nelle specifiche tecniche di un purificatore d’aria è possibile trovare la dicitura CADR. Di cosa si tratta? Questo acronimo sta per Clean Air Delivery Rate (tasso di produzione di aria pulita) ed indica la cubatura d’aria che viene purificata in un minuto.

A volte, purtroppo, l’unità di misura è espressa in piedi cubi, dunque potrebbe essere difficile capire realmente la capacità del prodotto se non si è completamente familiari con le misurazione anglosassone. Per facilità, basterà ricordare che un piede equivale a circa 30 cm. Per molti modelli è comunque possibile trovare anche il corrispettivo in metri cubi.

Inoltre, il CADR non è un numero generico, ma viene calcolato in base alla tipologie di particella o polvere sottile.

Infatti, queste hanno una grandezza diversa ed il sanificatore d’aria impiegherà tempistiche differenti per depurare ciascuna tipologia. Per esempio, le muffe hanno dimensioni diverse rispetto a polline o acari della polvere.

Naturalmente, il CADR non può essere preso come un fattore a sé stante, ma deve essere necessariamente essere messo in relazione alla copertura del purificatore stesso. Viceversa, è possibile effettuare un calcolo che permette di capire, date le dimensioni dell’ambiente, a quanto dovrebbero ammontare i CADR del prodotto.

Basterà convertire i metri quadrati in piedi quadrati (1 metro quadrato corrisponde a circa 10 piedi quadrati) e dividere il risultato per un coefficiente pari a 1,55. Il numero ottenuto in questo modo corrisponde al valore di CADR minimo per quelle particolari dimensioni.

CADR purificatori

Flusso d’aria di un purificatore/ionizzatore

Un’altra misura è quella del flusso d’aria che, semplicemente, indica quanta aria al minuto viene filtrata dal purificatore. Ovviamente, anche questa specifica, va messa in relazione con la portata dell’apparecchio, per capire il tempo necessario per sanificare un determinato ambiente.

Quanto consuma un purificatore d’aria

Generalmente, questi prodotti hanno consumi ridotti, ma è comunque consigliabile controllare l’assorbimento energetico prima di completare l’acquisto.

Infatti, questi prodotti vengono spesso tenuti in funzione per diverse ore ed un assorbimento troppo elevato potrebbe avere spiacevoli conseguenze sulla bolletta.

Naturalmente, se oltre ai filtri il prodotto offre più di una tecnologia di purificazione dell’aria (raggi UV, ionizzatore) i consumi saranno maggiori.

Tuttavia è la maggior parte dei modelli in commercio non supera i 50W. Consigliamo comunque di muoversi su modelli che non superino un assorbimento massimo di 100W.

Manutenzione di un purificatore: filtri e pulizia

In generale, la manutenzione dei purificatori d’aria è semplice e non richiede particolari sforzi. Ovviamente è richiesta la regolare sostituzione dei filtri che, di norma, andrebbe effettuata ogni tre mesi.

Naturalmente, le tempistiche dipendono anche dall’intensità di utilizzo dell’apparecchio e dal periodo dell’anno (in primavera, a causa dei pollini, è consigliabile cambiarli più spesso).

Fortunatamente, molti purificatori hanno la funzione di promemoria, che avvisa quanto è arrivato il momento della sostituzione.

Purificatori aria prezzi

Come abbiamo visto, il mercato offre diverse proposte per la depurazione dell’aria domestica, in base alle dimensioni dell’abitazione che si desidera purificare e in base alle funzionalità offerte, prestazioni, filtri o altri sistemi di purificazione. 

Si parte da circa 70€ dei modelli basici ai 700€ dei modelli più evoluti con diverse funzionalità (anche smart) e tecnologie. 

Classifica dei 10 purificatori d’aria più venduti

Qui sotto la classifica dei purificatori d’aria più venduti su Amazon

Domande più frequenti sui purificatori d’aria per la casa

A cosa serve un purificatore d’aria?

Si stima che l’aria delle case e degli uffici sia fino a 7 volte più inquinata rispetto all’aria esterna: polveri sottili, pollini, muffe, batteri sostanze chimiche, ecc. Il purificatore d’aria è in grado di depurare l’aria degli ambienti restituendola “pulita”. Inoltre, è un dispositivo adatto anche ad eliminare cattivi odori, come per esempio quello di fumo.

Come funziona un purificatore d’aria?

Un purificatore convoglia al proprio interno l’aria di un ambiente, dove passerà attraverso una serie di filtri (anti-polvere, carboni attivi, filtro HEPA). Una volta filtrata e purificata, l’aria verrà emessa nuovamente nell’ambiente. Sul mercato esistono anche altre tecnologie di purificazione: per maggiori informazioni, puoi consultare la nostra guida.

Come scegliere un purificatore d’aria?

Prima dell’acquisto è necessario tenere conto di alcuni fattori chiave tra cui: tecnologia di purificazione, tipologia di filtro, CADR, funzionalità offerte, connettività, ecc.

Dove posizionare il purificatore d’aria

Puoi posizionare il purificatore in qualsiasi punto della casa o dell’ambiente lavorativo. Ovviamente, per ottenere prestazioni che soddisfino le aspettative, è necessario posizionare il dispositivo in ambienti dalle dimensioni adeguate rispetto alle specifiche.

Andrea Giorgi

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

8 Commenti
  1. Ottimo articolo. Se magari dovete aggiornarlo, esistono purificatori al Plasma Freddo tipo il modello Sfera della Bioxigen, senza filtri. Grazie

  2. L’ultimo paragrafo dell’articolo sembra interrompersi bruscamente con una “c”

  3. Lascia un commento
    Enrico Piero Bellatorre 20/12/2019 at 15:37

    Complimenti per le informazioni chiare e di facile comprensione anche per chi è a digiuno della materia e cerca di capire, bravi.

  4. Davvero BRAVO. Complimenti

  5. Complimenti, ottimo articolo. Se posso consiglio di menzionare anche i purificatori d’aria IQAir

Lascia un commento

Smartdomotica