Migliori condizionatori portatili: guida all’acquisto 2020

In questa guida al miglior condizionatore portatile, o meglio climatizzatore portatile, del 2020 forniremo delle brevi recensioni ed il confronto dei modelli più validi in commercio. Con l’avvicinarsi della bella stagione, questi dispositivi rivestono un ruolo da protagonisti, aiutandoci a superare le afose e torride giornate estive. Consigliati per ambienti di piccole-medie dimensioni offrono una flessibilità di gran lunga superiore ai climatizzatori con unità esterna.

Inizieremo con la classifica dei migliori condizionatori portatili, per poi concentrarci su una guida ai fattori da considerare per scegliere il modello giusto.

Miglior condizionatore portatile

Di seguito la lista dei migliori condizionatori portatili del 2020:

  • Argo Relax Style
  • Olimpia Splendid DolceClima Compact 192
  • Electrolux EXP26U53 Chilfex Pro 10
  • De’Longhi Pinguino PAC AN112
  • Trotec PAC 2610E

Qui sotto il confronto dei modelli:

ARGO Relax Style, Climatizzatore Portatile 10000 btu/h, 2.6 Kw, Gas...
Olimpia Splendid 1921 01921 Dolceclima Compact 10 P Climatizzatore...
Electrolux EXP26U538HW ChillFlex Pro 10 A+ HP Climatizzatore...
De'Longhi PAC WE112 Eco Water-to-air Climatizzatore Portatile...
TROTEC 1210002021 PAC 2610 E Climatizzatore Portatile a 9000 Btu,...
Nome prodotto
Argo Relax Style
Olimpia Splendid DolceClima Compact 01921
Electrolux Exp26U538Hw Chillflex PRO 10
De'Longhi Pinguino PAC AN112 Silent
TROTEC PAC 2610 E
Dimensioni
80,5 x 36,2 x 30,6 cm
80,5 x 44,5 x 39 cm
47,6 x 38,5 x 71 cm
75,0 x 44,9x 39,5 cm
37 × 38 × 77 cm
Peso
28 Kg
30 Kg
33 kg
30 Kg
27 Kg
BTU/h
10000
10000
10.335
11000
9000
Portata d'aria
320m³/h
350 m³/h
390 m³/h
350 m³/h
330 m³/h
Funzioni extra
Deumificatore, ventilatore, timer, Sleep
Deumidificatore, Ventilatore, Sleep, Timer
Riscaldatore, ventilatore, deumidificatore, Sleep, Timer, Auto diagnosi
Ventilatore, deumidificatore, Real Feel, Timer 24h, autodiagnosi
Ventilatore, Deumidificatore
Classe energetica
A
A
A+
A+
A
Telecomando
Potenza sonora
64 dB
63 dB
64 db
63 Db
53 dB
Kit finestra incluso
Riscaldamento
ARGO Relax Style, Climatizzatore Portatile 10000 btu/h, 2.6 Kw, Gas...
Nome prodotto
Argo Relax Style
Dimensioni
80,5 x 36,2 x 30,6 cm
Peso
28 Kg
BTU/h
10000
Portata d'aria
320m³/h
Funzioni extra
Deumificatore, ventilatore, timer, Sleep
Classe energetica
A
Telecomando
Potenza sonora
64 dB
Kit finestra incluso
Riscaldamento
Olimpia Splendid 1921 01921 Dolceclima Compact 10 P Climatizzatore...
Nome prodotto
Olimpia Splendid DolceClima Compact 01921
Dimensioni
80,5 x 44,5 x 39 cm
Peso
30 Kg
BTU/h
10000
Portata d'aria
350 m³/h
Funzioni extra
Deumidificatore, Ventilatore, Sleep, Timer
Classe energetica
A
Telecomando
Potenza sonora
63 dB
Kit finestra incluso
Riscaldamento
Electrolux EXP26U538HW ChillFlex Pro 10 A+ HP Climatizzatore...
Nome prodotto
Electrolux Exp26U538Hw Chillflex PRO 10
Dimensioni
47,6 x 38,5 x 71 cm
Peso
33 kg
BTU/h
10.335
Portata d'aria
390 m³/h
Funzioni extra
Riscaldatore, ventilatore, deumidificatore, Sleep, Timer, Auto diagnosi
Classe energetica
A+
Telecomando
Potenza sonora
64 db
Kit finestra incluso
Riscaldamento
De'Longhi PAC WE112 Eco Water-to-air Climatizzatore Portatile...
Nome prodotto
De'Longhi Pinguino PAC AN112 Silent
Dimensioni
75,0 x 44,9x 39,5 cm
Peso
30 Kg
BTU/h
11000
Portata d'aria
350 m³/h
Funzioni extra
Ventilatore, deumidificatore, Real Feel, Timer 24h, autodiagnosi
Classe energetica
A+
Telecomando
Potenza sonora
63 Db
Kit finestra incluso
Riscaldamento
TROTEC 1210002021 PAC 2610 E Climatizzatore Portatile a 9000 Btu,...
Nome prodotto
TROTEC PAC 2610 E
Dimensioni
37 × 38 × 77 cm
Peso
27 Kg
BTU/h
9000
Portata d'aria
330 m³/h
Funzioni extra
Ventilatore, Deumidificatore
Classe energetica
A
Telecomando
Potenza sonora
53 dB
Kit finestra incluso
Riscaldamento
Ritorna al menu ↑

Argo Relax Style

Migliori condizionatori portatili 2020

Argo Relax Style

Apriamo la selezione dei migliori condizionatori portatili 2020 con un modello dal rapporto qualità/prezzo top: Argo Relax Style, un dispositivo entry level adatto per ambienti di piccole dimensioni (30 mq).

Questo condizionatore monoblocco si caratterizza per dimensioni estremamente compatte, che ne permettono una facile trasportabilità di stanza in stanza. Adatto per ambienti di piccole dimensioni (fino a 30mq).

Passiamo alle prestazioni: Argo Relax Style non si distingue per una particolare velocità refrigerante (massimo 200 metri cubi all’ora), mentre la potenza è pari a 10.000 BTU/h. Valori non da top del settore, ma stiamo comunque parlando di un prodotto ben al di sotto dei 300€.

Oltre alla funzione di climatizzazione, il dispositivo offre anche quella di deumidificatore e ventilatore.

PRO:
  • Prezzo
  • Facilmente trasportabile
  • Silenzioso

CONTRO
  • Manca pompa di calore

Offerta
ARGO Relax Style, Climatizzatore Portatile 10000 btu/h, 2.6 Kw, Gas...
  • Climatizzatore portatile, classe energetica A, 3 modalità: raffrescamento, ventilazione, deumidificazione e 3 velocità di ventilazione + auto
  • Alette mandata aria motorizzate orientabili in orizzontale e verticale, oscillazione automatica, dotato di telecomando multifunzione con display LED
Ritorna al menu ↑

Olimpia Splendid DolceClima Compact 1921: il migliore compatto

Miglior condizionatore portatile compatto

Olimpia Splendid DolceClima Compact 1921

Seguiamo la rassegna dei migliori condizionatori portatili con un modello che fa della compattezza il suo punto di forza principale: Olimpia Splendid DolceClima Compact 01921.

Come anticipato, le dimensioni sono molto ridotte (alto solo 70 cm e largo 25) con un peso di 25 Kg. Dunque, è facilmente trasportabile in vari punti della casa in base alle esigenze personali.

Nonostante si tratti di un condizionatore compatto, è in grado di rinfrescare agevolmente una stanza di medie dimensioni, grazie alla potenza di 10.000 BTU/h.

Dal punto di vista delle funzioni, Olimpia Splendid DolceClima Compact 01921 offre raffredamento, ventilazione, deumidificatore, automatico, Turbo e modalità notte (Sleep).

Non presenta tanica: dunque l’acqua di condensa verrà scaricata direttamente tramite il tubo per finestra in dotazione.

Dotato di telecomando e comandi touch, non dispone purtroppo di pompa di calore.

PRO:
  • Compatto
  • Buon numero di funzionalità
  • Rapporto qualità/prezzo

CONTRO
  • Manca pompa di calore

Olimpia Splendid 1921 01921 Dolceclima Compact 10 P Climatizzatore...
  • Climatizzatore portatile in classe A, compatto (70 cm di altezza e 35 cm di larghezza) e a basso impatto ambientale
  • Capacità di refrigerazione: 10.000 BTU/h
Ritorna al menu ↑

Electrolux EXP26U538HW Chillfex PRO 10

Miglior climatizzatore portatile qualità prezzo

Electrolux EXP26U538HW Chillfex PRO 10

Tra i migliori condizionatori portatili, Electrolux EXP26U538HW Chillfex PRO 10 è un apparecchio dalle dimensioni nella media della categoria (71 x 47,6 x 38,5 cm) ed un peso pari a 33Kg.

Ottima la dotazione di accessori. Infatti, oltre al tubo di scarico con la bocchetta piatta, troviamo un kit per sigillare la finestra, un tubo per lo scarico della condensa ed un telecomando con annesse batterie.

Dal punto di vista delle prestazioni, questo climatizzatore portatile offre una capacità di raffreddamento di 10,335 BTU/h (7848 in riscaldamento) ed è dunque adatto per locali di circa 40 m².

Perfetto quindi per stanze di medio-grandi dimensioni, nonché per climatizzare intere abitazioni di medie dimensioni e monolocali. In aggiunta, è presente un buon numero di funzionalità: oltre a raffreddare, questo climatizzatore è in grado di riscaldare e deumidificare. Inoltre, sono presenti le funzioni timer, autodiagnosi e sleep, che riduce sensibilmente la rumorosità del dispositivo durante le ore notturne (da 64 dB a 45 dB). Tre le velocità disponibili della ventola.

Un altro punto di forza di Electrolux EXP26U538HW Chillfex PRO 10 sono senz’altro i consumi: infatti, parliamo di un assorbimento energetico di 0,9 kW/h in modalità di raffreddamento e solo 0,8 kW/h per il riscaldamento, aggiudicandosi rispettivamente le classi di efficienza energetica A+ e A++.

PRO:
  • Buon numero di funzionalità
  • Consumi ridotti
  • Silenzioso

CONTRO
  • nd

Electrolux EXP26U538HW ChillFlex Pro 10 A+ HP Climatizzatore...
  • Capacità di raffreddamento: 10.335 BTU/h, riscaldamento 7.848 BTU/h
  • Classe A+/A++

Ritorna al menu ↑

De’Longhi Pinguino PAC AN112 Silent

Miglior condizionatore portatile monoblocco delonghi

De’Longhi Pinguino PAC AN112 Silent

Passiamo ora ad uno dei prodotti più apprezzati quando si parla di climatizzatori portatili monoblocco: De’Longhi Pinguino PAC AN112 Silent.

Questo climatizzatore portatile presenta dimensioni simili a quelle dei modelli visti in precedenza. Anch’esso è molto comodo da trasportare da stanza in stanza, grazie alle ruote pivotabili e alla comoda maniglia. Il design è discreto e trasmette idea di robustezza, resistenza e qualità strutturale.

Le prestazioni dal punto di vista della capacità di raffreddamento sono ottime, con una potenza massima fino a 11000 BTU/h ed una portata d’aria fino a 350 m³/h (velocità più elevata, tre velocità della ventola disponibili), il che lo rende adatto a climatizzare ambienti con dimensioni di circa 40 metri quadrati.

Tra le funzionalità assolutamente degne di nota, c’è Real Feel, che imposta automaticamente temperatura e livello di umidità in base alle condizioni ambientali della stanza. La rumorosità massima è di 63 dB, ma è possibile abbatterla significativamente con la modalità notturna. Molto intereessante anche l’auto-rilevazione delle anomalie, che facilita la manutenzione del dispositivo.

La classe di efficienza energetica è A+, con un assorbimento pari a 0,9 kWh. Prodotto di fascia medio-alta, ma con un livello di prestazioni assolutamente elevato.

PRO:
  • Auto-rilevazione della anomalie
  • Abbastanza silenzioso
  • Adatto per stanze di grandi dimensioni

CONTRO
  • nd

De'Longhi Pac AN112 Silent Climatizzatore Portatile Pinguino, 950 W,...
  • Climatizzatore portatile con una potenza massima frigorifera di 11.000 Btu/h* (*35°C/80% U.R.)
  • Classe A+ di efficienza energetica : il Pinguino è caratterizzato dal connubio tra tecnologia e bassi consumi, ottenendo la classe A

Ritorna al menu ↑

Trotec PAC 2610E

Migliori condizionatori portatili

Uno dei migliori condizionatori portatili è senza dubbio Trotec PAC 2610E. Adatto a stanze di medie dimensioni, offre una capacità refrigerante di 9000 BTU, una portata di 330 metri cubi d’aria all’ora ed un assorbimento di 2,6 kW.

Sulla parte superiore del prodotto troviamo i comandi fisici (nella dotazione iiniziale è presente anche un telecomando) ed un piccolo display LED con l’indicazione della temperatura della stanza.

Le modalità di funzionamento sono 3: climatizzatore, ventilatore e deumidificatore. Ovviamente, è impossibile settare un timer di funzionamento ed impostare la modalità notturna, che ridurrà l’emissione sonora. Presente anche la modalità automatica. La classe di efficienza energetica è A.

PRO:
  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Abbastanza silenzioso
  • Compatto

CONTRO
  • nd

TROTEC 1210002021 PAC 2610 E Climatizzatore Portatile a 9000 Btu,...
  • Potenza di raffreddamento: 2,6 kW / 9.000 Btu
  • Portata max.: 330 m³/h
Ritorna al menu ↑

Miglior condizionatore portatile senza tubo

In commercio è possibile trovare dei dispositivi chiamati comunemente condizionatori portatili senza tubo. In realtà, questi apparecchi non sono dei veri e propri condizionatori, ma sono chiamati raffrescatori d’aria, in quanto non possiedono la tecnologia propria dei climatizzatori.

Qui sotto i migliori condizionatori portatitili senza tubo:

Tuttavia, se questa tipologia di prodotto ti interessa, dai un’occhiata alla nostra guida approfondita ai migliori raffrescatori evaporativi d’aria.

Altra opzione popolare è quella dei ventilatori a torre, che tuttavia non offrono funzione di raffreddamento dell’aria.

Ritorna al menu ↑

I condizionatori portatili più venduti

Qui la classifica dei migliori condizionatori portatili (climatizzatori) più popolari del momento:

Ritorna al menu ↑

Cos’è un condizionatore portatile

Un condizionatore portatile è un condizionatore che non presenta un’unità esterna. Il prodotto è dunque concentrato in un monoblocco, con l’aggiunta (spesso) di un tubo di scarico dell’aria calda, che deve essere necessariamente posto tra il dispositivo ed uno spazio esterno.

Come funziona una lavasciuga

Esistono anche condizionatori portatili senza tubo, ma sono decisamente meno performanti e possono rappresentare una buona opzione per un utilizzo sporadico dell’apparecchio. Inoltre, questi prodotti possono essere spostati da un ambiente all’altro, grazie alla presenza di ruote pivotanti.

I condizionatori portatili sono un’ottima scelta per chi ha bisogno di un prodotto semplice da installare (non richiedono alcun intervento di un installatore professionista) e comodi, in quanto possono essere spostati da una stanza all’altra grazie alle rotelle.

Tuttavia, c’è da tenere a mente che le prestazioni non potranno mai eguagliare quelle dei suoi cugini con unità esterna. La scelta di un modello portatile però, risulta essere consigliata per chi ha bisogno di flessibilità e vuole climatizzare ambienti non troppo ampi.

Ritorna al menu ↑

Differenza tra condizionatore e climatizzatore

Prima di addentrarci nella guida all’acquisto dei migliori condizionatori portatili, è necessario fare un’importante premessa. Spesso, le parole condizionatore e climatizzatore vengono utilizzate come sinonimi, dunque per indicare la stessa tipologia di prodotto.

Tuttavia, le due parole identificano due dispositivi dalle funzioni e caratteristiche piuttosto diverse. Conoscere la differenza fra i due è quindi fondamentale importanza per portarsi a casa il prodotto che più riesce a soddisfare le nostre esigenze.

  • Condizionatore: il condizionatore ha la funzione di raffreddare l’ambiente. Tuttavia, è possibile solamente impostare la sua velocità di azione, mentre non è possibile impostare la temperatura desiderata. Inoltre, non possiede la funzione di deumidificatore e non è in grado di controllare la circolazione e la distribuzione dell’aria fredda. Il sistema di filtraggio è piuttosto semplice ed ha una limitata capacità di purificazione dell’aria.
  • Climatizzatore: il climatizzatore può definirsi come l’evoluzione del vecchio condizionatore. Infatti, oltre a raffreddare l’ambiente, è dotato di una serie di altre funzioni: impostare la temperatura desiderata, deumidificare l’ambiente e gestire in maniera completa la distribuzione e la circolazione dell’aria. Inoltre, sul mercato sono presenti i cosiddetti climatizzatori con pompa di calore. Questi permettono anche l’emissione di aria calda e sono adatti per essere quindi utilizzati durante tutto l’arco dell’anno.

Sulla base dei punti elencati in precedenza è chiaro che un climatizzatore portatile è una scelta sicuramente preferibile, in quanto questa tipologia di prodotti rappresenta al momento lo standard più comune.

telecomando climatizzatore portatile

I condizionatori sono pian piano divenuti prodotti obsoleti e non più consigliabili. Il sopravvento dei climatizzatori ha inoltre confuso le idee, rendendo le due parole sinonimo dello stesso prodotto. Infatti, quando si parla di condizionatore ci si riferisce (quasi) sempre al climatizzatore. Per comodità, anche noi in questa sede utilizziamo i due termini, riferendoci sempre ai migliori climatizzatori, oggetto di questo articolo.

Ritorna al menu ↑

Miglior climatizzatore portatile: come scegliere

Ritorna al menu ↑

Dimensioni e design

Sebbene si tratti di un prodotto “portatile”, questa tipologia di climatizzatori può raggiungere dimensioni e peso notevoli (fino a 40 Kg). E’ quindi consigliabile valutare con attenzione le dimensioni degli ambienti in cui si vorrà utilizzare il dispositivo e l’eventuale presenza di barriere o dislivelli tra le stanze.

Per esempio, se si intende utilizzare il climatizzatore in salotto e camera da letto, è bene evitare di acquistare un prodotto troppo pesante se ci sono scale di mezzo. Inoltre, l’apparecchio non dovrà ostacolare i movimenti o limitare la visibilità, in caso di ambiente di ridotte dimensioni.

Come anticipato, questi prodotti sono dotati di ruote pivotanti per il comodo spostamento da un ambiente all’altro. Le ruote devono essere provviste della funzione blocco, in modo da garantire la stabilità del condizionatore una volta posizionato.

Ruote climatizzatore portatile

In aggiunta, per aiutare lo spostamento, è presente una maniglia superiore. Sulla parte posteriore è presente un tubo per lo scarico dell’aria calda.

Ovviamente, questo limita il posizionamento del condizionatore in prossimità di una finestra o, comunque, di uno sbocco sull’esterno. Tuttavia, il mercato offre un’ampia serie di accessori per facilitare il posizionamento del tubo di scarico.

Ritorna al menu ↑

Sistema refrigerante: aria-aria o aria-acqua?

Quando ci si appresta all’acquisto di un climatizzatore portatile, bisogna scegliere fra due principali tipologie di raffreddamento: aria-aria o aria-acqua. La prima tipologia è senz’altro la più diffusa nel nostro paese, con una fetta di mercato pari a circa l’85% del totale.

La popolarità di questi prodotti deriva dalla maggiore economicità e dal fatto di non avere la propria autonomia legata ad un serbatoio d’acqua. Tuttavia, questi modelli sono meno potenti e, soprattutto in inverno, non sono sufficienti a funzionare come impianto per il riscaldamento.

Viceversa, il sistema di raffreddamento aria-acqua garantisce delle prestazioni sensibilmente superiori, ad un prezzo ovviamente più elevato. Inoltre, questi apparecchi richiedono un grado di manutenzione più elevato, in quanto sono soggetti alla formazione di calcare.

Se si decide di orientarsi verso questa tipologia di climatizzatore portatile, è consigliabile acquistarne uno con un serbatoio della capacità di almeno 10L.

Ritorna al menu ↑

Motore inverter oppure ON/OFF?

Un altro criterio molto importante da valutare per scegliere il miglior condizionatore portatile per le proprie esigenze riguarda la scelta fra condizionatori inverter e on/off. Questi ultimi, commercializzati perlopiù anni fa, lavorano al massimo della potenza fino al raggiungimento della temperatura desiderata per poi spegnersi e riaccendersi ad intermittenza (sempre al massimo della potenza), per mantenere il livello impostato.

Ovviamente, è facile intuire che questa soluzione è molto dispendiosa dal punto di vista energetico, non sfruttando l’energia elettrica in maniera ottimizzata.

Al contrario, i migliori condizionatori commercializzati al giorno d’oggi presentano il cosiddetto motore inverter. Questi lavorano al massimo della potenza per raggiungere la temperatura impostata e poi “rallentano”, senza spegnersi del tutto, per mantenerla.

In questo modo, riescono a ridurre considerevolmente l’assorbimento energetico, lavorando al massimo della potenza solo nelle fasi iniziali e si mantengono in funzione a giri minimi per mantenere la temperatura desiderata.

Ritorna al menu ↑

Consumi e classe energetica

Come abbiamo visto, il motore inverter è un elemento fondamentale per abbattere i consumi di questi apparecchi. Infatti, tra i paramenti più rilevanti da valutare nell’acquisto di un condizionatore portatile ci sono sicuramente i consumi, che sono strettamente correlati alla potenza del prodotto stesso.

Per valutare l’efficienza energetica del prodotto, è necessario controllare la classe di efficienza energetica, un’indicazione che i produttori devono inserire obbligatoriamente.

Quanto consuma un condizionatore portatile

Ogni macchina può essere classificata da D (prodotto con scarsa efficienza e consumi elevati) al top della categoria, ovvero A+++. Superiore la classe, maggiore sarà il prezzo in fase di acquisto. Tuttavia, come è facile intuire, la differenza di prezzo verrà abbondantemente ripagata nel lungo termine.

Ritorna al menu ↑

Funzioni

Tutti i migliori climatizzatori portatili offrono, oltre alla funzione centrale di climatizzazione, la scelta fra diverse funzionalità extra. Per esempio, la totalità dei condizionatori permette di fungere da deumidificatore. La capacità di deumidificazione è espressa come rapporto l/h. Purtoppo, chi invece intende aumentare il tasso di umidità, dovra ricorrere ad appositi umidificatori per ambienti.

migliori condizionatori portatili: funzioni climatizzatore

La maggior parte dei prodotti in commercio offre la modalità Notte (chiamata anche Silent o Sleep), che riduce sensibilmente la rumorosità e le eventuali luci dell’apparecchio, per favorire maggiormente il sonno. Molto utili sono poi le funzioni timer e l’opzione automatica. Tramite quest’ultima, il climatizzatore rileverà le condizioni ambientali della stanza e regolerà il suo funzionamento in base ad esse.

Infine, in caso di problemi tecnici, i condizionatori portatili più avanzati offrono l’autodiagnosi. In altre parole, questi apparecchi sono in grado di rilevare quando è necessario cambiare i filtri o quando la produzione di ghiaccio è eccessiva ed è dunque necessario lo sbrinamento automatico.

Ritorna al menu ↑

Potenza: BTU

Un altro fattore fondamentale da tenere in considerazione è rappresentato dai BTU (British Termal Unit). Questo numero indica la potenza richiesta (dunque quanta energia assorbe) dal condizionatore per poter riscaldare un ambiente.

Quindi, al crescere del numero dei BTU/h, aumentano le dimensioni dell’ambiente che il condizionatore è in grado di raffreddare.

Per scegliere il giusto numero di BTU è necessario considerare la dimensione dell’ambiente che si intende refrigerare. Il calcolo da tenere a mente è il seguente:

300 BUT  = 1 m²

Dunque, moltiplicando i metri quadrati per 300 BTU si ottiene il valore su cui orientarsi.

Ovviamente, l’equazione precedente è influenzata anche da altri fattori. Tra questi ricordiamo: isolamento termico dell’immobile; coordinate geografiche; stato di muri e pareti; esposizione della casa; quantità di persone che vi abitano; presenza di fonti di calore.

SuperficieBTU
20m²6000 BTU
30m²10,000 BTU
40m²12,000 BTU
50m²16000 BTU
60m²18000 BTU
70 m²21000 BTU
80 m²24000 BTU
Ritorna al menu ↑

Portata d’aria

La portata d’aria indica la quantità d’aria (espressa in metri cubi) che il prodotto è in grado di raffreddare in un’ora.

La maggior parte dei modelli sul mercato si attesta fra i 330 ed i 350 metri cubi d’aria in un’ora. Tuttavia, questo parametro è influenzato dalla velocità della ventola: molti condizionatori offrono infatti la possibilità di impostare tre diversi livelli di velocità. In base a questi, cambierà anche il range della portata d’aria, che avrà un valore minimo ed un valore massimo.

Ritorna al menu ↑

Scarico della condensa

A differenza dei condizionatori tradizionali con unità esterna, con i condizionatori portatili è necessario tenere in considerazione lo smaltimento dell’acqua di condensa prodotta quando il climatizzatore rimuove umidità dall’aria.

Tubo di scarico climatizzatore

Nella maggior parte dei casi, questa viene raccolta in un serbatoio interno. Sarà dunque necessario ricordarsi di svuotarlo con regolarità. Altri prodotti offrono invece la possibilità di far evaporare questa acqua ed espellerla all’esterno in forma di vapore attraverso il tubo di scarico.

Ritorna al menu ↑

Silenziosità

Ultimo (non per importanza) criterio da considerare è il livello di silenziosità dell’apparecchio. Infatti, nessuno vorrebbe acquistare un prodotto che verrà utilizzato anche la notte, ma che produce un rumore in grado di rovinare il sonno. Niente paura.

Quasi tutti i migliori condizionatori portatili sono dotati di funzione Sleep o notturna: grazie a questa, è possibile ridurre sensibilmente la rumorosità dell’apparecchio, in modo da dormire sonni tranquilli.

Climatizzatore portatile silenzioso

Ovviamente, questa modalità compromette leggermente le prestazioni dal punto di vista di capacità di raffreddamento. Inoltre, c’è da considerare che i condizionatori monoblocco, in quanto non dotati di unità esterna, risultano essere in media più rumorosi rispetto ai modelli fissi.

Ritorna al menu ↑

Manutenzione

Solitamente, la manutenzione dei condizionatori portatili è semplice e richiede un impegno alla portata di tutti.

Oltre all’eventuale svuotamento del serbatoio di raccolta dell’acqua di condensa, è necessaria una regolare pulizia dei filtri presenti nel condizionatore/climatizzatore. Questi possono essere puliti comodamente con l’aspirapolvere o, per una pulizia più profonda, con acqua tiepida e sapone.

In quest’ultimo caso, è necessario assicurarsi che siano completamente asciutti prima di montarli nuovamente nel condizionatore.

Se vuoi maggiori consigli riguardo la manutenzione di questi apparecchi, puoi leggere la nostra guida a come pulire un condizionatore.

Ritorna al menu ↑

Migliori condizionatori portatili: prezzo

Quanto costa un condizionatore portatile? il prezzo di questi dispositivi varia molto, ovviamente in funzione delle prestazioni assicurate e dal numero di funzionalità offerte.

La forbice dei prezzi varia da poco più di 250€ fino a superare i 1000€ per i modelli più performanti, per esempio alcuni della gamma Pinguino di De’longhi.

La scelta del budget dipende ovviamente dalle proprie esigenze, ad esempio le dimensioni degli ambienti dove si utilizzerà maggiormente il condizionatore. Generalmente, con circa 400€ si riesce ad acquistare un prodotto in grado di soddisfare i bisogni della maggior parte degli utenti.

FAQs

Quanti BTU per metro quadro?

Si stima che per un ambiente di 50 metri quadri, sia necessaria una potenza refrigerante di circa 16000 BTU. Per una tabella dettagliata dei valori puoi consultare la nostra guida sopra.

Come scegliere un condizionatore portatile?

Oltre al budget, la scelta dipende da diversi fattori tra cui: la potenza refrigerante, l’assorbimento energetico, le funzioni extra offerte, le dimensioni ed il livello di manutenzione richiesta. Per una panoramica dettagliata, dai un’occhiata alla nostra guida.

Quanto costa un condizionatore portatile?

Il prezzo di un condizionatore portatile varia in base alle prestazioni offerte e può variare da meno di 300€ fino a superare i 1000€. Solitamente, con circa 400€ si riesce ad acquistare un prodotto valido ed adatto per soddisfare la maggior parte dei bisogni primari.

Come calcolare la potenza di un condizionatore portatile?

Per valutare la potenza di un condizionatore portatile dobbiamo guardare sia alla potenza refrigerante, espressa in BTU, sia alla portata d’aria massima che il dispositivo è in grado di refrigerare in un’ora.

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

COSA NE PENSI?

Lascia un commento