Heyup Boxe: recensione completa del mini proiettore smart

Recensione Heyup Boxe
Buon rapporto qualità/prezzo
1080p nativo e supporto per 4K
Modalità cassa Bluetooth
Design moderno

Tra i vari proiettori portatili lanciati ultimamente sul mercato, pochi assicurano buone prestazioni a prezzi accessibili. Heyup Boxe vuole cambiare le cose, garantendo una buona qualità delle immagini ad un prezzo abbordabile. Dopo averlo testato per qualche giorno, in questa recensione andremo a scoprirne insieme pregi e difetti.

Recensione Heyup Boxe: valutazione

8 Voto
Qualità/prezzo invidiabile, peccato per l'app store!

Heyup Boxe è un proiettore portatile con peso e dimensioni ridotte. In questa fascia di prezzo vi sarà veramente difficile trovare di meglio! Unica vera pecca è l'app store Aptoide TV, con meno applicazioni a disposizione rispetto a quello che ci aspettavamo. Buone sia la qualità video (1080p) che audio, peccato per la netta diminuzione della durata della batteria in modalità Mirroring/Screen casting.

Design
8
Qualità video
7.5
Prezzo
8.5
Qualità audio
7.5
Rumorosità
8
PRO
  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • 1080p nativo e supporto per 4K
  • Modalità cassa Bluetooth
  • Design moderno
CONTRO
  • App Store un po' limitato
  • Durata batteria in modalità Screen casting
Voto utenti: Dai il tuo voto a questo prodotto!

Mini proiettore Heyup Boxe: scheda tecnica e panoramica prodotto

  • Dimensioni: 11.51×13,41×17,5 cm
  • Peso: 1,24 kg
  • Luminosità: 150 ANSI lumens
  • Risoluzione: 1080p nativo / 4K supportato
  • Rapporto di tiro: 1,34:1
  • Diagonale schermo: 40″ (1,06m) – 120″ (3,05m)
  • Sistema operativo: FengOS
  • Rumorosità: ≤30dB
  • Hardware: AMlogic T972 (4-core); RAM 2GB, memoria storage 8GB
  • Connettività wireless: WiFi da 2,4GHz a 5GHz; Bluetooth 4.2
  • Ingressi fisici: HDMI, USB 2.0, USB tipo C, uscita jack 3,5mm
  • Refresh rate: 60Hz
  • Correzione trapezoidale: keystone a 4 punti
  • Alimentazione: batteria da 7800mAh (3 celle da 2600mAh l’una)

Heyup Boxe è il primo proiettore portatile prodotto dalla Heyup, ambiziosa startup nel campo dell’intrattenimento. Boxe non aspira ad essere il miglior proiettore portatile sul mercato, tuttavia, grazie alla risoluzione in 1080p nativo ed alla facilità di utilizzo, risulta un’ottima scelta per chiunque ricerchi un prodotto valido senza dover spendere un occhio della testa.

Correzione trapezoidale e focus devono essere gestiti manualmente, ma la procedura guidata ti aiuterà a godere di uno schermo orizzontale e ben messo a fuoco in un batter d’occhio.

Heyup Boxe setting

L’Heyup Boxe è un proiettore LED (25000 ore di riproduzione stimate) con risoluzione nativa a 1080p. I contenuti in 4K in entrata sono supportati, anche se ovviamente non verranno riprodotti alla stessa risoluzione. Grazie alla connettività Bluetooth di tipo 4.2 ed ai due speaker da 3W l’uno, il Boxe può inoltre funzionare da cassa Bluetooth. Il sistema operativo FengOS, per quanto non risulti paragonabile ai vari Android TV, Kodi o Splash, è semplice da usare e funzionale.

Lo store supportato, Aptoide TV è leggermente più scarno di app rispetto a quello che ci aspettavamo, ma permette comunque di scaricare la maggior parte delle app di streaming presenti sul mercato (Netflix, YouTube, Amazon Prime Video etc).

Peccato non aver avuto successo nel far funzionare le app di Dazn e Disney+, una vera pecca per chiunque volesse acquistare un proiettore portatile per godersi (anche) queste app. È ovviamente possibile proiettare dal proprio computer, smartphone o tablet (sia iOS che Android), ma bisogna tenere a mente che alcune app come Netflix, Sky Go e Dazn non permetteranno di essere proiettate tramite screencasting, per motivi di copyright.

Cosa c’è nella confezione di Heyup Boxe

Una volta aperta, nella confezione troviamo:

  • Proiettore Heyup Boxe
  • Telecomando (comprensivo di 2 batterie AAA)
  • Manuale di istruzioni e certificato di garanzia
  • Alimentatore con attacco Europeo
  • Bustina di simpatici adesivi
Heyup Boxe unboxing

Design e costruzione del mini proiettore Heyup Boxe

L’Heyup Boxe si presenta come un videoproiettore dal design moderno ed accattivante. L’unico colore al momento disponibile (giallo pastello) lo rende un oggetto piacevole alla vista ed invitante, anche per la simpatica somiglianza con un Minion.

Le dimensioni ed il peso ridotti fanno sì che non sarà un problema trovare un posto per riporlo senza ingombri o portarlo in uno zaino o una borsa. Il proiettore portatile Boxe risulta solido al tatto e non dà quell’impressione di ”cheap” che troppo spesso ritroviamo in prodotti di fascia medio-economica.

Dal punto di vista dell’aspetto, sulla parte frontale troviamo la lente, accuratamente protetta da polvere ed eventuali graffi, ed una delle due ventole di aerazione. Sui lati, come detto, troviamo le due casse da 3W l’una. Le porte di entrata e uscita si trovano, invece, sulla parte posteriore del dispositivo, insieme al pulsante di accensione ed all’altra ventola di aerazione.

La rotellina metallica per la messa a fuoco si trova sulla parte superiore del proiettore, insieme all’indicatore di alimentazione. Infine, alla base troviamo un attacco da 1/4” da utilizzare, ad esempio, per montare il Boxe ad un treppiede o al soffitto.

Heyup Boxe ingressi

Il telecomando, semplice e funzionale, permette di controllare il proiettore portatile tramite Bluetooth. Da notare la presenza di un pulsante per il controllo vocale del dispositivo, funzionalità al momento non disponibile, ma che verrà implementata nel futuro con un aggiornamento del sistema operativo.

Utilizzo e prestazioni di Boxe

Come anticipato, il proiettore portatile Heyup Boxe permette, tramite il sistema operativo FengOS, di utilizzare la maggior parte delle app di streaming in circolazione. Presenti infatti le applicazioni, ad esempio, di Netflix, YouTube ed Amazon Prime Video. Peccato aver riscontrato l’assenza di app funzionanti per Dazn o Disney+, che lo avrebbero reso sicuramente un prodotto più interessante.

Il chip che governa il Boxe, un Amlogic T927 da 4 core con 1.9GHz di massima frequenza, è lo stesso che troviamo in molti televisori a marchio Xiaomi e proiettori Fengmi. Rispetto al suo predecessore (il T962), Amlogic ha migliorato del 63% le prestazioni, riducendo allo stesso tempo del 55% il consumo di energia.

Accendendo il proiettore per la prima volta noterai subito che i 10GB di memoria combinata (2GB DDR + 8GB eMMC) permettono di lanciare la schermata iniziale in pochissimi secondi. La procedura di regolazione dello schermo è semplice e le dimensioni dell’immagine proiettata possono variare tra i 40 ed i 120 pollici. La correzione trapezoidale con sistema a 4 punti garantisce di avere una proiezione sempre rettangolare. Ti consigliamo comunque di mantenere il proiettore il più perpendicolare possibile alla superficie su cui proiettate.

Correzione Keystone

Una volta ottimizzata la proiezione, nella schermata principale troviamo le icone per accedere facilmente, tramite il Launcher, allo store ed a Internet. Abbiamo inoltre modo di accedere ai file salvati sul dispositivo, alle modalità cassa Bluetooth e Screencasting ed alle impostazioni. In ogni momento sarà possibile rimodulare lo schermo grazie alla comoda icona nella parte alta dello schermo, o anche accedere al manuale di istruzioni.

Heyup Boxe schermata iniziale

Piccola nota negativa la mancanza dell’italiano tra le lingue disponibili per il sistema operativo, che potrebbe scoraggiare chi non mastica molto l’inglese.

Come si comporta in termini di audio e video?

Andando ad analizzare qualità video ed audio, entrambe non hanno deluso le nostre aspettative. Ovviamente non potevamo aspettarci la luminosità di una TV o di un videoproiettore tradizionale, ma essendo l’Heyup Boxe un dispositivo portatile, dobbiamo dire che sia la luminosità che la definizione delle immagini ci hanno sorpreso positivamente.

La luminosità di 150 ANSI lumen permette di vedere immagini nitide e luminose in un ambiente buio. In situazioni di ambiente più illuminato il nostro Boxe risulta meno performante di altri prodotti con valori più elevati di luminosità (e di prezzo), ma comunque accettabile.

Heyup Boxe 1080p

Come accennato, anche la qualità audio è risultata soddisfacente, nonostante le dimensioni ridotte del prodotto. I due altoparlanti da 3W l’uno, posti sui lati del proiettore, garantiscono un audio nitido e avvolgente, grazie al supporto per audio panoramico WANOS, tecnologia sviluppata da Atmos. Se sei però alla ricerca di un’esperienza più completa, per godere a pieno le tue serate estive in terrazza con amici e parenti, il Boxe può facilmente essere collegato ad un altoparlante Bluetooth esterno o una soundbar.  

Infine, è importante sottolineare che le ventole di areazione non risultano eccessivamente rumorose (valore di rumorosità dichiarato, inferiore ai 30dB) e non interferiscono con l’audio riprodotto, anche a bassi volumi.

Modalità di utilizzo e durata batteria

Come anticipato, abbiamo testato l’Heyup Boxe in varie modalità. Per quanto riguarda la proiezione in streaming, basterà scegliere l’app tra quelle da voi installate ed il gioco è fatto. Abbiamo utilizzato Netflix, YouTube e Prime Video senza alcun problema, riscontrando, per quanto riguarda la batteria, una durata di circa 95 minuti (di poco superiore ai 90 dichiarati). Le immagini in 1080p sono chiare e ben definite. Ricordiamo, inoltre, che le immagini in 4K sono sì supportate, ma verranno comunque riprodotte in Full HD.

Heyup Boxe Apps

Per quanto riguarda la modalità di Mirroring o Screencasting, l’interfaccia ci guiderà facendoci selezionare la tipologia di dispositivo da associare. Non abbiamo riscontrato problemi nè con un iPhone, nè con uno smartphone Android. Tuttavia abbiamo notato che la durata della batteria crolla da 95 a circa 65 minuti di utilizzo continuo in modalità Mirroring, un vero peccato.

Analizziamo infine la modalità cassa Bluetooth. La durata della batteria va ben oltre il minutaggio dichiarato in modalità video, ma per quanto la qualità audio sia accettabile, non consiglieremmo l’acquisto dell’Heyup Boxe se interessati solamente alla funzione di Bluetooth speaker.

Facciamo infine notare che il proiettore è facilmente collegabile, durante l’uso, ad un Powerbank da 65W o, se siete in casa, è ovviamente possibile utilizzarlo mentre è collegato ad una presa di corrente.

Prezzo Heyup Boxe

Uno dei punti di forza principali del proiettore Heyup Boxe è sicuramente il prezzo. È infatti possibile acquistarlo a 299$, sicuramente un costo inferiore a quello di altri prodotti con performance comparabili. A 29$ è anche possibile acquistare un piccolo treppiede regolabile. Se sei alla ricerca di un prodotto che offra prestazioni valide, senza esagerare con la spesa, ti assicuriamo che sarà complicato trovare alternative. Se invece cerchi un prodotto di fascia superiore, ti invitiamo a leggere la nostra recensione per XGIMI Mogo Pro+, un proiettore portatile sicuramente più performante, ma anche più costoso.

Heyup Boxe recensione: considerazioni finali

Come avrai capito leggendo questa recensione dell’Heyup Boxe, questo proiettore portatile risulta un’ottima scelta se desideri un prodotto di buona qualità che non sia troppo costoso. Tra i punti di forza, oltre al prezzo contenuto, il design, la qualità video e le varie modalità di utilizzo. Le uniche pecche riscontrate sono la mancanza di alcune app sullo store ed il crollo della durata della batteria in modalità Screencasting.


Smartdomotica
Logo