Amplificare segnale WiFi: consigli e migliori prodotti

In questa guida vedremo come amplificare il segnale WiFi con accorgimenti e consigli utili e forniremo una panoramica sui migliori dispositivi per potenziarlo ed aumentarne la portata.

Il corretto funzionamento del WiFi è garantito da una buona connessione, una buona copertura e una velocità alta di navigazione. Tuttavia, se è vero che la qualità è nettamente migliorata nel corso degli anni, è anche vero che possono ancora presentarsi dei problemi di connessione, WiFi debole e cosiddette “zone d’ombra”.

Come fare quindi per aumentare il segnale WiFi? Prosegui nella lettura per alcuni utili consigli fai-da-te ed i migliori prodotti in circolazione.

Come amplificare il segnale wireless

E’ necessario intervenire per risolvere eventuali perdite di segnale nei punti dell’abitazione non sufficientemente coperti dal router wireless. In questi casi, è necessario amplificare il segnale Wi-Fi della propria rete per evitare fastidiose interruzioni e rallentamenti della connessione, che potrebbero compromettere la navigazione. Ma come potenziare il proprio segnale wireless? Vediamo di seguito alcuni consigli

Cambiare la posizione del router per migliorare il WiFi

Bisogna scegliere con cura il punto dove installare il router Wi-Fi, dato che la portata del segnale deriva dalla  frequenza della trasmissione, ma anche dal tipo di antenna e dalla posizione del router nell’ambiente.

Installa il router nella zona in cui si dispone di una buona connessione a Internet. Superfici troppo ampie da coprire o muri spessi possono anche ostacolare la trasmissione o indebolire il segnale del Wi-Fi.

potenziare wifi
Per potenziare la ricezione del WiFi è spesso sufficiente cambiare la posizione del router -Fonte: TP-Link.com

Se la rete deve coprire un’area troppo estesa, rispetto alle proprie possibilità, le prestazioni potrebbero essere scadenti. A volte, potrebbe essere necessario semplicemente cambiare la posizione del router. è consigliabile collocarlo al centro della casa o dell’ufficio per riuscire a sfruttare al meglio il segnale.

Inoltre, non sistemare oggetti metallici intorno al router, non metterlo vicino a pareti spesse e sistemalo a una buona altezza da terra. Ricorda: non metterlo in una posizione di passaggio di troppe persone, poiché potrebbe compromettere la qualità del segnale.

Potenzia il WiFi modificando i canali usati

Anche le interferenze con altri router, potrebbero compromettere la qualità del segnale.

Generalmente, i router sono preconfigurati e imputati su canali 1 e 6, che finiscono per essere anche i maggiori trafficati. Per evitare le interferenze, meglio scegliere una banda di bassa frequenza che non si sovrapponga ad altri canali.

Basterà entrare nelle impostazioni del tuo router e modificare i canali di trasmissione. Ricorda: se hai un router di nuova generazione, questo dispone di una tecnologia che seleziona automaticamente i canali migliori per potenziare il segnale WiFi.

Evita interferenze elettroniche

Le interferenze sulla rete Wi-Fi, specialmente sulla banda a 2.4 GHz, potrebbero causare problemi consistenti come ad esempio continue disconnessioni o rallentamenti della tua connessione. Le interferenze sulla rete Wi-Fi possono avere diverse cause e possono dipendere ad esempio da:

  • trasmettitori di segnale audio video per il collegamento senza fili di una TV a decoder/player.
  • telecamere Wi-Fi per la sorveglianza o i baby monitor
  • dispositivi Bluetooth
  • forni a microonde
  • sensori di allarme e di antifurto con tecnologia radio
  • altre reti Wi-Fi nelle vicinanze o dispositivi che siano connessi sulla stessa rete.

Per amplificare il segnale wifi devi: ridurre le interferenze e tenere il modem-router e i terminali Wi-Fi il più lontano possibile da altri apparati senza fili.

Se possibile è consigliabile verificare anche che gli stessi dispositivi si trovino su una frequenza utilizzata che dovrà essere diversa da 2.4 GHz o 5 GHz. In pratica gli altri apparecchi non dovranno essere sovrapposti alla stessa frequenza.

Se il terminale supporta la frequenza 5 Ghz è opportuno utilizzarla in quanto risente meno delle interferenze oltre ad offrire maggiori velocità massime.

Cambia antenna: omnidirezionali e direzionali

Per potenziare il segnale wi-fi potrebbe essere sufficiente cambiare l’antenna. Se il tuo router è dotato di un’antenna interna, potresti anche aggiungere un’antenna esterna che garantisce una potenza maggiore.

Le antenne riescono ad irradiare la copertura WiFi su piani perpendicolari all’antenna stessa. Esistono due tipologie di antenne:

  • le antenne omnidirezionali
  • le antenne direzionali.
migliora wifi

Le antenne direzionali possono sostituire l’antenna attuale con una più potente oppure è possibile aggiungere un’altra antenna con un guadagno espresso in dBi. L’antenna dovrebbe essere puntata verso una zona con poco segnale per riuscire ad aumentare la potenza del segnale in casa o in ufficio.

Le migliori però sono le antenne omnidirezionali che riescono a inviare il segnale in tutte le direzioni. Piuttosto economiche sul mercato, questo tipo di antenne riescono ad amplificare il segnale wifi.

Per meglio posizionarla dobbiamo comunque ricordare che le antenne irradiano la copertura WiFi su piani perpendicolari all’antenna stessa. Questo significa che mettendola in verticale non riuscirai ad irradiare né verso l’alto, né verso il basso. Non vedrai, quindi, il miglioramento che ti aspetti.

Tutte le antenne omnidirezionali sono dotate di una prolunga che ottimizza il posizionamento del dispositivo, in modo da raggiungere tutte le zone con connessione WiFi. Maggiore saranno i dBi – ovvero decibel isotropic dell’antenna- maggiore sarà anche la tendenza dell’antenna a trasmettere il segnale in una direzione specifica. In questo modo, amplierai nella stessa direzione il segnale WiFi.

Elimina chi ruba il tuo WiFi

Nonostante la qualità della rete o il buon posizionamento del router, un segnale wi fi di scarsa qualità potrebbe dipendere dal fatto che qualcuno stia rubando il tuo wi fi.

Magari qualche vicino o qualche hacker potrebbero provare connettersi alla tua rete Wi-Fi peggiorandone le prestazioni. Per potenziare il segnale wi-fi è meglio eliminare chi ruba il tuo wi-fi, ricorrendo al cloaking. Una pratica che rende invisibile la rete in modo tale che nessuno potrà tentare di connettersi.

E’ possibile nascondere il nome della rete Wi-Fi, in modo che solo gli utenti che inseriscono manualmente il nome della rete possono riuscire a trovarla. Agli altri non apparirà come rete disponibile o esistente.

È possibile disattivare la trasmissione del SSID dalle impostazioni del firmware del router Wi-Fi. Dopo che avrai nascosto l’ID, il router non subirà furti di rete. Naturalmente dovrai accertarti, anche in casi di visibilità del nome, che la tua rete WiFi sia protetta.

Una password sicura dovrebbe essere composta da almeno  quattordici lettere, numeri e caratteri speciali: dopo aver nascosto l’ID del router, dovrai anche cambiare la password della connessione.

Per accorgersi della presenza di eventuali intrusi sulla tua rete, potrai anche utilizzare uno strumento di monitoraggio della connessione Wi-Fi. Questo device ti consente di vedere tutti i dispositivi connessi alla rete. Potrai anche bloccare l’accesso alla rete, in modo da decidere quali dispositivi possono collegarsi e quali no.

Migliorare connessione WiFi con un riavvio giornaliero

Come amplificare segnale wifi? Uno dei trucchi è anche quello di riavviare il router con una certa frequenza per poter migliorare le prestazioni della connessione. Ma se riavvii molto spesso il router potresti anche programmare un riavvio automatico giornaliero.

Prima di programmare però è consigliabile effettuare dei test necessari in modo tale da poter escludere altri eventuali problemi della tua connessione Wi-Fi. Se hai escluso altre problematiche, potrai poi riavviare il router ogni giorno. Puoi impostare il riavvio giornaliero con una presa temporizzata e potrai impostare l’ora del riavvio giornaliero.

aumentare potenza WiFi
Riavviarr giornalmente il router può migliorare il segnale WiFi

È consigliabile scegliere un orario in cui non utilizzi la connessione a Internet. Ti consigliamo la mattina presto o magari la notte, perché in tal modo non sarà nemmeno più necessario dover riavviare il router manualmente all’occorrenza.

Aggiornare il firmware del router può aumentare la velocità internet

Aggiornare il firmware del router consente di migliorare le prestazioni dell’apparecchio e di conseguenza il segnale wifi. Aggiornare il firmware del router non è difficile: i passaggi sono quasi sempre gli stessi, ma di fatto non esiste una procedura standard. Infatti, ciascun apparecchio prevede una procedura specifica.

Bisogna collegarsi alla rete Wi-Fi o via Ethernet al router con il proprio computer, inserire l’indirizzo IP all’interno della barra di navigazione del browser di internet che si usa e poi cliccare su Invio della tastiera.

È necessario individuare le Impostazioni avanzate del router e la sezione relativa all’aggiornamento firmware, poi individuare la sezione dedicata alla ricerca degli aggiornamenti o magari inserire l’opzione dell’aggiornamento automatico.

Costruire un range extender per ampliare la copertura del segnale WiFi

Per potenziare il segnale wi fi è possibile costruire un range extender, una sorta di amplificatore o ripetitore di rete fatto in casa. Questa operazione ti consente di risparmiare, visto i prezzi alti dei ripetitori, e di migliorare al tempo stesso anche le prestazioni della propria copertura Internet.

È possibile costruire un range extender con una semplice lattina o della pellicola o magari con un vecchio router. Per costruire un range extender con una lattina, devi tagliare tutto il fondo e poi rimuovere la base. In seguito, dovrai creare lo stesso taglio sulla parte superiore della lattina, ma lasciando un pezzo di lattina che resti attaccato al resto del contenitore. La parte superiore della lattina sarà la base dell’antenna che dovrà essere inserita nel foro della lattina stessa. Anche utilizzare una pellicola consente di poter instradare la connessione e ridurre le interferenze.

Usare dispositivi come ripetitori, powerline e reti mesh

Se è necessario coprire una superficie molto estesa, per aumentare il segnale WiFi potrebbe essere necessario installare un dispositivo terzo. Tra questi, le soluzioni più comuni sono: ripetitori WiFi/range extender, kit powerline e sistemi mesh

Al momento dell’acquisto di uno di questi dispositivi, dovrai accertarti che si tratti di un ripetitore compatibile  con il segnale del tuo router. Inoltre, ricordiamo che ciascuna tipologia di prodotto ricopre fasce prezzo molto differenti. E’ dunque bene valutare le proprie esigenze effettive per effettuare l’acquisto più idoneo.

Come potenziare il segnale WiFi: quali prodotti acquistare

Ma quale amplificatore segnale WiFi comprare? Vediamo qualche dritta,
distinguendo tra vari sistemi come rete mesh, powerline e amplificatori di segnale WiFi.

Segnale WiFi debole? Una mesh WiFi può fare al caso tuo

come migliorare la connessione

Una rete mesh è una rete composta da vari router detti “nodi”, che pesano in egual misura nella trasmissione e nella distribuzione dei pacchetti dati. Essendo composta da vari elementi, ciascun nodo può essere aggiunto o rimosso senza alterare il funzionamento dell’intera rete, che usa un unico SSID.

Le reti Mesh sono uno dei modi più efficaci per riuscire a potenziare il segnale WiFi, coprire aree molto estese e raggiungere spazi esterni e piani diversi (è sempre possibile aggiungere nodi alla rete). Inoltre, grazie a loro è possibile estendere la copertura, senza che ci si renda conto del passaggio da un nodo all’altro.

Il vantaggio della rete mesh è creare una rete peer-to-peer con l’utilizzo di diversi componenti atti a garantire un’elevata qualità del servizio, riducendo eventuali cattivi funzionamenti. 

I prezzi dei modelli di rete mesh variano in base alle caratteristiche e al numero di satelliti che compongono la rete mesh. Occorrono poco meno di 100 euro per le soluzioni con 1 solo pezzo, mentre varie centinaia di euro per modelli da 2 satelliti in poi.

Tra i migliori router per rete mesh troviamo il Nest WiFi di Google che, oltre alla semplicità di configurazione, si integra alla perfezione con il sistema Google Home. Particolarità essenziale di questo modello è uno speaker integrato nel satellite che amplifica segnale WiFi: un’idea semplice ma geniale.

Oltre all’estetica e alle funzionalità domotiche, il Nest WiFi copre una superficie di 120 metri quadri con un solo satellite, mentre li raddoppia con 2 device. Indicato per soluzioni su unico piano, da notare la mancanza di porte LAN che permette l’esclusivo utilizzo del WiFi.

La risposta a Google da parte di Amazon si chiama invece eero, un sistema WiFi mesh piccolo e compatto dalla grande stabilità e affidabilità sia per connessioni sullo stesso piano, che su piani diversi.

Si integra velocemente agli altri dispositivi Amazon e permette di creare una rete ospite per far collegare eventuali esterni alla famiglia. Manca il WPS, ma copre circa 140 metri quadri con un solo satellite, quasi 500 metri quadri se aggiungi altri due componenti. Gestibile da apposita app, presenta un prezzo medio/alto come da categoria.

Se vuoi maggiori informazioni, puoi leggere la nostra guida ai sistemi mesh WiFi. Qui sotto trovi una selezione dei più popolari del momento:

Migliorare il segnale WiFi con una Powerline

migliorare ricezione wifi
Migliorare la ricezione del WiFi con un kit powerline

Un altro degli strumenti più usati per potenziare il segnale WiFi è ladattatore Powerline. Si tratta di un adattatore che consente di poter trasferire i dati alla massima velocità possibile.

Un dispositivo Powerline trasforma ogni presa elettrica in una presa di rete, facendo transitare i dati da un router verso uno o più adattatori. In altre parole, le powerline usano i cavi della rete elettrica per convogliare il segnale da un adattatore all’altro.

Andando sul pratico, tra i migliori powerline sul mercato vi sono quelli marcati Fritz!
Il modello AVM Fritz! 540E è uno dei top di gamma, ideale per estendere connessioni LAN e potenziare WiFi in edifici a più livelli. La doppia tecnologia (LAN e WiFi) è fondamentale in dispositivi che hanno questo compito, anche se questo fa leggermente lievitare il prezzo. Velocità di connessione tra 300 e 500 mbps in LAN, davvero notevole.

Se vuoi maggiori informazioni puoi consultare la nostra guida all’acquisto del miglior powerline. Qui sotto trovi i modelli più popolari del momento aggiornati in tempo reale.

Ampliare il segnale WiFi con un ripetitore range extender

Ampliare segnale WIFi
I range extender sono tra le soluzioni più economiche per ampliare il segnale WIFi

Se per potenziare segnale wifi vuoi spendere poco, massimo  30 euro, potrai orientarti sull’amplificatore segnale WiFi economico. Fra i migliori modelli, lo Xiaomi Mi Wi-Fi Range Extender Pro, economico con due antenne , compatibilità con router di diversi brand, velocità di trasferimento massima di 300Mbps.

Ottimo anche ol Netgear WN3000RP-200PES. Presenta delle doppie antenne esterne e una porta Ethernet che collega ad Internet i dispositivi sprovvisti di connettività wireless. Inoltre ha il tastino WPS e una velocità di trasferimento dati pari a 300Mbps.

Se volete acquistare un amplificatore segnale WiFi di fascia media spendendo dai 30 ai 60 euro, potrai orientarti su TP-Link RE305 che supporta le connessioni di tipo “ac”, con velocità di trasferimento massima di 1.200 Mbps e due bande.

Consigliatissimo anche il Netgear EX6120. Dotato di due antenne esterne, una porta Fast Ethernet e il supporto alla tecnologia wireless AC, per il trasferimento dati a 1200Mbps.

Se vuoi maggiori informazioni leggi la nostra guida ai migliori range extender.

Come scegliere un amplificatore segnale WiFi

Per aumentare la potenza del segnale WiFi è possibile acquistare un dispositivo in grado di amplificare segnale WiFi, ma come sceglierlo?

Prima di effettuare l’acquisto dovrai valutare una serie di caratteristiche tecniche che meglio si adattano al router e alle tue esigenze.

Dimensioni, formato e numero di antenne

Al momento dell’acquisto dell’amplificatore segnale wifi dovrai valutare una serie di caratteristiche tecniche esterne: tenete conto delle dimensioni e del formato del dispositivo, ma anche del numero delle antenne presenti.

aumentare portata wifi

I comuni ripetitori di segnale che possono essere collegate direttamente alla presa della corrente. Ne esistono degli amplificatori che vanno, invece, collocati sulla scrivania e sono molto simili a un router. Valutate anche il numero delle antenne presenti sul router.

Classi Wi-Fi supportate e velocità di trasferimento dati

Ciascuna rete wifi viene definita in base a determinati standard, che ne indicano la velocità massima in fase di trasferimento dei dati. Ricorda: la maggior parte dei ripetitori in commercio possono essere compatibili con tutti gli standard, ma i prodotti più economici potrebbero anche non supportare le classi più recenti.

Il wireless di classe b o Wi-Fi 1 presenta parametri di trasferimento pari a 11 Mgbps, mentre il wireless classe g o Wi-Fi 3 arriva fino a 54 Mbps. Il wireless classe n o Wi-Fi 4 raggiunge i 600 Mbps e il wireless AC può arrivare a 6.933 Mbps.

Il wireless AX, o Wi-Fi 6, è lo standard più moderno che raggiunge una velocità da 600 a 9.608Mbps. Gli standard più recenti, AC e AX, sono sono sopportati solo se router e ripetitore sono dotati di supporto dual-band.

Porte ed ingressi fisici del dispositivo

I ripetitori WiFi possono essere dotati di una o più porte Ethernet, che consentono di collegare computer, decoder e diversi altri dispositivi alla rete tramite il cavo. Le porte Ethernet in genere possono essere di due tipi: quelle Fast Ethernet che assicurano una velocità di trasferimento dei dati massima di 100 Mbps, e quelle Gigabit Ethernet che consentono di arrivare al trasferimento di dati fino a 1.000 Mbps .

Gli amplificatori possono anche essere dotati di porte USB che consentono di mettere in rete dispositivi come hard disk e stampanti e con gli ingressi audio che consentono di riprodurre la musica da  diversi dispositivi, smartphone, tablet e computer su degli impianti audio che non hanno invece la possibilità di connessione al wireless.

Amplificatore WiFi: supporto WPS

WPS (Wi-Fi Protected Setup) è una tecnologia che mette in comunicazione due dispositivi diversi. Da un lato, un amplificatore repeater e dall’altro il modem/router di cui volete amplificare il segnale. Il collegamento si ottiene con un tasto su entrambi i device. Viene supportata da molti ripetitori Wi-Fi.

Ti basterà attivare il WPS sul dispositivo che deve collegarsi alla tua rete WiFi, poi premere, contestualmente, il pulsante WPS, ormai presente su tutti i maggiori router. In pochi istanti, il dispositivo rileverà automaticamente la tua rete WiFi senza il bisogno di credenziali di accesso. Un sistema sicuro che ti permette di condividere la tua rete WiFi senza dover, necessariamente, condividere i parametri di accesso.

Amplificare segnale WiFi: in sintesi

In conclusione, possiamo dire che l’avvento del wifi ha rivoluzionato le nostre vite. E’ anche vero che si tratta di una tecnologia utilissima, ma non esente da qualche problematica, facilmente risolvibile.

Amplificare il segnale wifi, renderlo stabile e migliorarlo in ogni punto della casa o dell’ufficio è possibile con pochi, piccoli accorgimenti. Dalla corretta collocazione del router all’aggiornamento del firmware, fino alla sicurezza della password. In molti casi il segnale wifi può essere potenziato attraverso specifici apparecchi per ogni fascia di prezzo.

Giuseppe Molino

Copywriter con la penna pronta a raccontare di tutto, con occhi ed orecchie sempre attente alle nuove tecnologie. Amo leggere e informarmi sempre sui mille aspetti della comunicazione, della green economy e di tutte le innovazioni che rendono facile la vita, purché rispettino il pianeta. Scrivere, mangiare :-) e viaggiare sono le mie passioni.

Smartdomotica
Logo