Migliori visori VR: come funzionano e come scegliere

In questa guida all’acquisto desideriamo aiutarti a comprendere meglio il mondo dei visori VR: spiegheremo come funzionano, come scegliere e quali sono i migliori VR sul mercato oggi. Si tratta di un mondo ancora acerbo, che negli ultimi due anni ha visto una vera e propria impennata. Complice forse anche la pandemia, che ha cambiato il nostro modo di interagire a distanza, i visori VR sono diventati ricercatissimi in quanto porta di accesso al nuovo mondo del metaverso.

Infatti, i visori realtà aumentata fino a poco tempo fa erano appannaggio esclusivo del mondo gaming. Solo recentemente, grazie alla sempre più incalzante richiesta di strumenti per l’interazione a distanza, sono divenuti interessanti per il mondo social e business. Arriveremo, un giorno non molto lontano, a condurre riunioni di lavoro in stanze di realtà virtuale indossando i nostri visori VR. E come potremo vedere, gli strumenti per farlo sono già a nostra disposizione!

Quindi, non indugiamo oltre, e iniziamo insieme a esplorare il mondo dei visori e degli occhiali VR, per comprendere meglio modelli e specifiche, oltre che le possibili applicazioni di uso attuali e future.

Quanti tipi di VR esistono? (2022)

Il mercato dei visori VR non è particolarmente vasto al momento, ciò nonostante esistono diverse tipologie di visori per la realtà virtuale pensate per utilizzi differenti.

Possiamo riassumere i visori VR in quattro macro-categorie:

  • Visori VR standalone: sono visori 3D totalmente autonomi, dotati quindi di un proprio sistema operativo e di una memoria interna. Non è necessario collegarli a un dispositivo esterno per utilizzarli (come PC, console e smartphone) e al momento sono appannaggio della sola azienda americana Oculus, di proprietà di Meta (ex Facebook).
  • Visori VR PC: questa tipologia di visori per la realtà virtuale funzionano unicamente collegati a un PC, come se fossero una sorta di monitor indossabile. Al momento tutti i modelli in commercio si collegano via cavo e richiedono specifiche tecniche del PC abbastanza elevate.
  • Visori VR per console: questi visori realtà aumentata dedicati al mondo gaming sono progettati per funzionare esclusivamente collegati a una console di gioco. Al momento PlayStation regna incontrastata questo segmento, come potremo vedere più avanti nella recensione del PS4 VR.
  • Visori VR smartphone: non sono dei veri e propri visori, infatti si tratta di dispositivi all’interno dei quali è necessario posizionare uno smartphone per poter vedere i contenuti. Se desideri acquistare un visore VR economico rappresentano la scelta migliore, perché il costo di questi visori VR è davvero molto contenuto.

Ma vediamo meglio nel dettaglio cosa offre il mercato oggi in queste quattro categorie di visori VR. Prima delle opinioni e recensione di ognuno, qui sotto trovi un confronto dei modelli di cui parleremo.

Meta Quest 2 - Visore VR All-In-One - 128 Gb
Oculus Rift S
HTC VIVE Flusso
HP Reverb G2 Virtual Reality Headset VR3000 Reverb V Controllers G2
Kit completo indice valvole VR
Playstation VR - PlayStation 4
Nome prodotto
Oculus Quest 2
Oculus Rift S
Occhiali VR HTC Vive Flow
HP Reverb G2
Valve Index
Playstation VR
Tipologia
Standalone
solo connesso a PC
Standalone
solo connesso a PC
solo connesso a PC
Console
Peso
503 gr
570 gr
189 gr
550 gr
nd
600 gr
Memoria interna
128/256 GB
na
64 GB
na
nd
na
Collegamento
senza fili
cavo DisplayPort 5 mt per collegamento a PC
USB-C, Wi-Fi, Bluetooth 5.0
cavo DisplayPort 6 mt per collegamento a PC
cavo 3 in 1 da 5 mt
HDMI, USB
Confezione
Visore VR, 2 controller touch, alimentatore + cavo, 2 batterie AA, distanziatore per occhiali
Visore VR, 2 controller touch, cavo auricolare, 2 batterie AA, uscita video
Occhiali VR, adattatore facciale e naso, cavo USB type-c, batteria esterna non inclusa
Visore VR, controller, cavo DisplayPort 6 mt, adattatore DisplayPort to MiniDisplayPort, alimentatore
Visore VR, cavo 3 in 1 DisplayPort 1.2 e USB 3.0, alimentatore, guarnizioni, adattatore testa piccola, panno pulizia
Visore VR, unità processore, cavo di collegamento, cavo HDMI, cavo USB, auricolari stereo, cavo di alimentazione e adattatore
Risoluzione video
1832 x 1920 pixel per occhio
1280 x 1440 per occhio, 80 Hz
1600 X 1600 pixel per occhio (3.2k) 75 Hz, 4 diottrie regolabili
2160 x 2160 pixel, 90 Hz
1440 x 1600 pixel, 90 Hz (144 Hz sperimentale)
1920 x 1080 pixel, 120 Hz
Angolo di visuale
360°
360°
360° con campo di visione fino a 100°
360° con campo di visione fino a 100°
nd
360° con campo di visione fino a 100°
Audio
audio 3D dinamico
audio integrato
altoparlanti stereo con audio spaziale
audio 3D dinamico
altoparlanti Index ambientali
audio 3D dinamico
Microfono
microfono integrato
microfono integrato
doppio microfono con cancellazione eco e rumore
microfono integrato
doppio microfono integrato
microfono integrato
Controller mani
2 controller touch o tracking delle mani
2 controller touch
controllabile tramite smartphone (VIVE app)
2 controller
acquistabile separatamente o in bundle
PlayStation Move acquistabili separatamente
Processore
Qualcomm Snapdragon XR2
nd
nd
nd
nd
nd
RAM
6 GB
nd
4 GB
nd
nd
nd
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Sì, abbinando PlayStation Camera
Meta Quest 2 - Visore VR All-In-One - 128 Gb
Nome prodotto
Oculus Quest 2
Tipologia
Standalone
Peso
503 gr
Memoria interna
128/256 GB
Collegamento
senza fili
Confezione
Visore VR, 2 controller touch, alimentatore + cavo, 2 batterie AA, distanziatore per occhiali
Risoluzione video
1832 x 1920 pixel per occhio
Angolo di visuale
360°
Audio
audio 3D dinamico
Microfono
microfono integrato
Controller mani
2 controller touch o tracking delle mani
Processore
Qualcomm Snapdragon XR2
RAM
6 GB
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Offerte
Oculus Rift S
Nome prodotto
Oculus Rift S
Tipologia
solo connesso a PC
Peso
570 gr
Memoria interna
na
Collegamento
cavo DisplayPort 5 mt per collegamento a PC
Confezione
Visore VR, 2 controller touch, cavo auricolare, 2 batterie AA, uscita video
Risoluzione video
1280 x 1440 per occhio, 80 Hz
Angolo di visuale
360°
Audio
audio integrato
Microfono
microfono integrato
Controller mani
2 controller touch
Processore
nd
RAM
nd
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Offerte
HTC VIVE Flusso
Nome prodotto
Occhiali VR HTC Vive Flow
Tipologia
Standalone
Peso
189 gr
Memoria interna
64 GB
Collegamento
USB-C, Wi-Fi, Bluetooth 5.0
Confezione
Occhiali VR, adattatore facciale e naso, cavo USB type-c, batteria esterna non inclusa
Risoluzione video
1600 X 1600 pixel per occhio (3.2k) 75 Hz, 4 diottrie regolabili
Angolo di visuale
360° con campo di visione fino a 100°
Audio
altoparlanti stereo con audio spaziale
Microfono
doppio microfono con cancellazione eco e rumore
Controller mani
controllabile tramite smartphone (VIVE app)
Processore
nd
RAM
4 GB
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Offerte
HP Reverb G2 Virtual Reality Headset VR3000 Reverb V Controllers G2
Nome prodotto
HP Reverb G2
Tipologia
solo connesso a PC
Peso
550 gr
Memoria interna
na
Collegamento
cavo DisplayPort 6 mt per collegamento a PC
Confezione
Visore VR, controller, cavo DisplayPort 6 mt, adattatore DisplayPort to MiniDisplayPort, alimentatore
Risoluzione video
2160 x 2160 pixel, 90 Hz
Angolo di visuale
360° con campo di visione fino a 100°
Audio
audio 3D dinamico
Microfono
microfono integrato
Controller mani
2 controller
Processore
nd
RAM
nd
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Offerte
Kit completo indice valvole VR
Nome prodotto
Valve Index
Tipologia
solo connesso a PC
Peso
nd
Memoria interna
nd
Collegamento
cavo 3 in 1 da 5 mt
Confezione
Visore VR, cavo 3 in 1 DisplayPort 1.2 e USB 3.0, alimentatore, guarnizioni, adattatore testa piccola, panno pulizia
Risoluzione video
1440 x 1600 pixel, 90 Hz (144 Hz sperimentale)
Angolo di visuale
nd
Audio
altoparlanti Index ambientali
Microfono
doppio microfono integrato
Controller mani
acquistabile separatamente o in bundle
Processore
nd
RAM
nd
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Definizione area di utilizzo e avviso pass-through al superamento del limite area
Playstation VR - PlayStation 4
Nome prodotto
Playstation VR
Tipologia
Console
Peso
600 gr
Memoria interna
na
Collegamento
HDMI, USB
Confezione
Visore VR, unità processore, cavo di collegamento, cavo HDMI, cavo USB, auricolari stereo, cavo di alimentazione e adattatore
Risoluzione video
1920 x 1080 pixel, 120 Hz
Angolo di visuale
360° con campo di visione fino a 100°
Audio
audio 3D dinamico
Microfono
microfono integrato
Controller mani
PlayStation Move acquistabili separatamente
Processore
nd
RAM
nd
Sicurezza e tracciamento dell'ambiente
Sì, abbinando PlayStation Camera
Offerte

I migliori visori VR per PC e standalone

Il futuro dei visori per la realtà virtuale è sicuramente da ricercare in questa categoria. I visori VR standalone e per PC sono infatti quelli con le prestazioni più elevate, pensati per un utilizzo più dinamico legato sia al mondo dei social network che alle applicazioni professionali.

L’azienda americana Oculus, acquisita dal gruppo Facebook nel 2014, è la regina incontrastata di questo segmento. Grazie al recentissimo visore VR Oculus Quest 2, unico modello standalone senza fili sul mercato, e al precedente Oculus Rift S ha rapidamente conquistato il mercato dei visori VR multi applicazione. Con questi visori per la realtà aumentata è infatti possibile godere di esperienze molto differenti tra loro: gaming, social, concerti, meetings.. tutto è possibile utilizzando i visori VR Oculus.

Il primato di Oculus non sembra però destinato a durare a lungo. Nuovi brand come HTC e Valve Software si stanno affacciando su questo mercato con visori VR davvero interessanti. Vedremo insieme i modelli proposti da queste aziende, alla ricerca del miglior visore VR per PC e standalone.

Oculus Quest 2: il miglior visore VR standalone

miglior visore vr standalone oculus
Tipologia visore VR: Standalone | Peso: 503 g | Memoria interna: 128 o 256 GB | Collegamento: senza fili | Risoluzione video: 1832×1920 px/occhio | Audio: 3D dinamico | Microfono: sì, integrato | Controller mani: 2 controlli touch o tracking delle mani

Oculus Quest 2 è il più recente visore VR prodotto dall’azienda americana. A differenza della gran parte dei visori realtà virtuale in commercio, questo modello è pienamente utilizzabile senza l’ausilio di un PC al quale connetterlo.

Totalmente wireless, il visore VR Oculus Quest 2 è dotato di processore interno Qualcomm Snapdragon XR2, ben 6 GB di RAM e sistema operativo autonomo. Queste caratteristiche ti consentiranno di accedere alla realtà virtuale senza che sia necessario collegare un dispositivo esterno.

La risoluzione video è tra le più elevate del segmento, con ben 1832×1920 pixel per occhio. L’esperienza in realtà virtuale inoltre è fluida e sicura, grazie alle 4 telecamere che tracciano un’area esterna di sicurezza e avvisano l’utilizzatore al superamento del limite di tale area.

L’audio posizionale cinematografico 3D ti permetterà di godere di un’esperienza audio realistica, riproducendo i suoni nello spazio così come sarebbero udibili in un ambiente reale.

Le esperienze vivibili in realtà aumentata utilizzando questo visore VR sono molte: dal gaming ai social network, fino ad arrivare al fitness e alla visione di concerti live. Il catalogo offerto da Meta Quest è davvero ricco di contenuti, al momento quasi totalmente disponibili in lingua inglese.

Interessantissime le funzionalità offerte da Horizon Workrooms, una vera e propria sala riunioni virtuale dove poter organizzare riunioni di lavoro, proiettare slide e contenuti e interagire con il proprio PC esattamente come se fossimo alla nostra scrivania.

Per saperne di più, scopri la nostra esperienza nella recensione Oculus Quest 2.

Pro
  • Prezzo
  • Utilizzabile in modalità standalone
  • Leggero e senza fili
  • Distanziatore per occhiali in dotazione
Contro
  • Controller touch non ricaribili (funzionano con pile AA)
Meta Quest 2 - Visore VR All-In-One - 128 Gb
  • Vivi un'esperienza senza interruzioni, anche nel mezzo di azioni ad alta velocità, con il processore ultrarapido e il display ad alta risoluzione
  • Vivi un'immersione totale con l'audio posizionale 3D, l'hand tracking e il feedback tattile che, insieme, rendono sempre più reali i mondi virtuali

Oculus Rift S: il visore VR PC che ha rivoluzionato la realtà virtuale

visore vr oculus
Tipologia visore VR: visore per PC | Peso: 570 g | Memoria interna: N.A. | Collegamento: cavo DisplayPort + USB 3.0 | Risoluzione video: 1280×1440 px/occhio | Audio: stereo (possibilità di collegare delle cuffie esterne) | Microfono: sì, integrato | Controller mani: 2 controlli touch

Restiamo in casa Oculus per questo visore visore VR per PC, papà del più recente Oculus Quest 2.

Questo visore realtà virtuale funziona solo connesso a un PC mediante cavo DisplayPort da 5 metri in dotazione (se non sai cosa sia quest’ultimo, ti invitiamo a leggere il nostro approfondimento HDMI vs Displayport). I requisiti raccomandati del PC richiesti dal produttore, affinché il visore VR funzioni correttamente, sono i seguenti:

  • Sistema operativo Windows 10 o superiore;
  • Connessione a internet;
  • Scheda video NVIDIA GTX 970 o AMD Radeon R9290/RX480 o superiori;
  • CPU Intel I5-4590/AMD Ryzen 5 1500X o superiori;
  • Memoria RAM 8GB+;
  • Uscita video DisplayPort 1.2 o Mini DisplayPort (adattatore fornito in dotazione);
  • 1 x Porta USB 3.0.

I requisiti grafici richiesti non sono proprio appannaggio di tutti, ma dobbiamo considerare che questo visore VR, oggi sostituito dal nuovo Quest 2, è stato lanciato sul mercato per rispondere alla richiesta di un mercato di nicchia, perlopiù composto da appassionati di grafica e giochi in realtà virtuale.

L’installazione è veloce e semplice, grazie alla configurabilità plug & play. Su Oculus Store, inoltre, sono disponibili già moltissime esperienze di gioco, intrattenimento, fitness e social per utilizzare sin da subito il visore VR in semplicità.

Il cavo in dotazione, lungo ben 5 metri, e le 5 camere integrate nel visore consentono di predisporre l’area di utilizzo facilmente e in sicurezza, grazie all’efficiente sistema di segnalazione Pass-through.

Successivamente all’uscita di Oculus Quest 2, Oculus Rift S è acquistabile unicamente su Amazon. Scelta del produttore per continuare a rendere disponibile questo modello agli appassionati di questa tecnologia. Riteniamo però che, considerato il prezzo e le prestazioni, attualmente sia decisamente meglio acquistare il nuovo Quest 2.

Pro
  • Un solo cavo per il collegamento PC
  • Esperienza VR eccellente
  • Comfort
Contro
  • Modello superato dal più recente Oculus Quest 2
  • I controller mani funzionano solo con batterie non ricaricabili

Occhiali VR HTC Vive Flow: il visore realtà aumentata standalone compatto e leggero

visore realtà aumentata htc leggero
Tipologia visore VR: standalone | Peso: 189 g | Memoria interna: 64 GB | Collegamento: USB-C, Wi-Fi, Bluetooth 5.0 | Risoluzione video: 1600×1600 px/occhio | Audio: stereo con riproduzione spaziale | Microfono: sì, integrato | Controller mani: smartphone con VIVE app

L’azienda taiwanese HTC ha recentemente lanciato sul mercato i suoi occhiali per realtà virtuale Vive Flow. Già, occhiali VR e non visori. Questo perché sia la forma che l’indossabilità di questi dispositivi, con soli 189 g di peso, è pensata per aprire le porte a una nuova generazione di visori VR portatili.

Le prestazioni grafiche di questi visori realtà virtuale non sono particolarmente degne di nota, sacrificate dal brand produttore a favore del comfort e della leggerezza. Da apprezzare, però, la possibilità di regolare le diottrie degli schermi (fino a -6), eliminando quindi l’esigenza di indossare gli occhiali in caso di difetti visivi dell’utilizzatore.

Per quanto il visore Vive Flow di HTC sia totalmente wireless, occorre comunque utilizzarlo collegato a una fonte di alimentazione esterna mediante il cavo USB type C in dotazione. Inoltre, il funzionamento standalone è garantito solo collegando il visore VR a uno smartphone Android.

L’applicazione VIVE consentirà non solo il pairing del visore VR allo smartphone, ma anche la possibilità di navigare all’interno dei menù dello shop Viveport, sul quale è possibile selezionare le esperienze di realtà virtuale vivibili indossando questi occhiali VR.

Insomma, nel complesso, considerato il prezzo elevato e le prestazioni generali di questo visore realtà aumentata, non riteniamo sia un prodotto in grado di fare concorrenza a Oculus in questo momento. Chissà però che non sia il primo modello di una nuova generazione di visori VR portatili per non rinunciare alle esperienze VR ovunque lo si desideri.

Pro
  • Leggeri e compatti
  • Diottrie regolabili
  • Microfoni con cancellazione eco e rumore
Contro
  • Prezzo elevato
  • Compatibilità Android limitata
HTC VIVE Flusso
  • Gli occhiali VR immersivi realizzati per il benessere e la produttività consapevole. Compatto e leggero, il VIVE Flow va dove vai. La serenità accade quando i nostri sensi sono liberi di esplorare....
  • Accoppiamento facile del telefono. La calma è a pochi passi di distanza. Connettiti al tuo telefono tramite Bluetooth e inserisci il tuo posto felice nella realtà virtuale. Puro comfort. Facile da...

HP Reverb G2: il visore VR per PC con la risoluzione video migliore

miglior visor vr HP
Tipologia visore VR: visore per PC | Peso: 550 g | Memoria interna: N.A. | Collegamento: cavo DisplayPort 6 mt | Risoluzione video: 2160×2160 px/occhio | Audio: dinamico 3D | Microfono: sì, integrato | Controller mani: 2 controller

Gli HP Reverb G2 sono i visori realtà aumentata più costosi della nostra comparativa. Ma vale la pena spendere oltre 800 euro per acquistarli? Se si è alla ricerca del visore VR con le migliori prestazioni grafiche la risposta è “assolutamente sì, il prezzo è giustificato dall’elevata risoluzione video”.

Non esistono, infatti, in commercio visori VR in grado di raggiungere le prestazioni di questi HP Reverb 2: la risoluzione è di 2160×2160 pixel per singolo occhio con una frequenza di aggiornamento di ben 90 Hz.

Il visore si collega al PC mediante cavo DisplayPort da 6 metri, o in alternativa mini DisplayPort grazie al pratico adattatore fornito in dotazione. Questo visore VR è abbastanza complesso da configurare, trattandosi di un prodotto destinato a un mercato professionale, i settaggi iniziali sono molti e pensati per garantire il perfetto abbinamento con il PC al quale vengono collegati.

Insomma, questo visore VR è perfetto per gamer esperti, grafici e sviluppatori che necessitano della massima risoluzione possibile per un esperienza grafica al top. Forse eccessivo per un utilizzo in ambito ludico e professionale al di fuori dell’ambiente grafico.

Pro
  • Risoluzione video eccellente
  • Settings dettagliati per gamer, sviluppatori e grafici
Contro
  • Prezzo elevato
HP Reverb G2 Virtual Reality Headset VR3000 Reverb V Controllers G2
  • Combinazione ottimale di immagini e audio: con obiettivi e altoparlanti leader del settore Valve, il nostro HMD offre un'eccellente risoluzione e un suono spaziale coinvolgente. Grazie ai pannelli LCD...
  • Un auricolare che si adatta a te: assicurati il massimo comfort anche quando indossi l'auricolare più a lungo. Grazie al materiale flessibile, le grandi imbottiture e gli obiettivi che possono essere...

Valve Index: il visore realtà aumentata per PC progettato da sviluppatori per sviluppatori

Tipologia visore VR: visore per PC | Peso: 550 g | Memoria interna: N.A. | Collegamento: cavo 3 in 1 DisplayPort 1.2 e USB 3.0 5 mt | Risoluzione video: 1440×1600 px/occhio | Audio: altoparlanti Index ambientali | Microfono: 2 microfoni | Controller mani: 2 controller (acquistabili separatamente/in bundle)

Chiudiamo la nostra comparativa ai migliori visori realtà aumentata per PC e standalone valutando questo Valve Index, modello difficile da reperire sul mercato italiano ma che sta spopolando in tutto il mondo, facendo tremare le certezze di Oculus con i suoi Quest 2.

Il modello attuale si collega con cavo 3 in 1 da 5 metri alle porte DisplayPort e USB 3.0 del PC, ma numerosi rumors annunciano, entro la fine del 2022, l’uscita di Valve Index 2, che sarà wireless e utilizzabile anche in modalità standalone.

La risoluzione degli schermi non è elevatissima, 1440×1600 pixel/occhio, ma a fare la differenza su questo visore VR è l’utilizzo di pannelli IPS (quindi più luminosi e brillanti), l’angolo di visuale ampio di ben 130° (al posto dei classici 100/110°) e la frequenza di aggiornamento dei frame, fissata a 90 Hz elevabili fino a 144 Hz utilizzando la modalità sperimentale.

Il comparto audio è anch’esso di tutto rispetto. Il visore VR è infatti dotato di altoparlanti per il suono ambientale e 2 microfoni integrati con riduzione eco e rumore.

Il prezzo di acquisto è di ben 539 euro per il solo visore, i controller mani sono acquistabili separatamente o in bundle aggiungendo circa 100 euro all’investimento.

Pro
  • Pannelli IPS e frame rate alto
  • Ampia offerta di contenuti e software (SteamVR)
  • Comfort, garantito anche dagli adattatori testa piccola in dotazione
Contro
  • Rilevamento dell’ambiente migliorabile (solo 2 videocamere)

Quali sono i migliori VR per smartphone?

Se si è alla ricerca di una soluzione più economica per avvicinarsi al mondo della realtà virtuale, i visori VR per smartphone sono la soluzione. Si tratta infatti di dispositivi all’interno dei quali è possibile inserire il proprio telefono e riprodurre sullo schermo di quest’ultimo contenuti realizzati appositamente per la visione mediante il visore VR.

In questa guida all’acquisto ti mostreremo le caratteristiche dei due più noti visori realtà virtuale per smartphone: il Samsung Gear VR e il chiacchieratissimo Google Cardboard.

Samsung Gear VR: il visore VR da utilizzare con gli smartphone Galaxy

visore vr samsung

I visori Samsung VR sono una valida opzione per i possessori di uno smartphone della nota casa sud-coreana che desiderano avvicinarsi al mondo della realtà virtuale.

Utilizzarli è davvero semplice: sarà sufficiente inserire il proprio telefono nell’alloggiamento dedicato e collegarlo ai visori Samsung. Successivamente potrai interagire grazie ai comandi esterni per la gestione del volume e lo scroll touch dei contenuti.

Progettati in collaborazione con Oculus, con questi visori Samsung avrai la possibilità di accedere ai contenuti di Oculus Store, attualmente il più fornito negozio virtuale al mondo. Samsung ha comunque lanciato anche uno store proprietario, al quale potrai facilmente accedere con un account Samsung attivo.

Il comfort di questi visori Samsung VR è un po’ sacrificato. Il peso del solo visore, senza smartphone, è di ben 375 g e la mancanza di una fascia “a caschetto” per il sostegno del peso fa sì che il visore VR scivoli spesso e causi fastidio alla parte alta dell’orecchio.

Nel complesso però riteniamo sia un buon investimento, considerato il prezzo attuale di soli 135 euro e l’ampia disponibilità di contenuti grazie alla partnership con Oculus.

Pro
  • Prezzo
  • Accesso ai numerosi contenuti di Oculus Store
  • Facile da utilizzare
  • Portatile
Contro
  • Comfort migliorabile
  • Compatibilità limitata agli smartphone Samsung
SAMSUNG Gear Virtual Reality, visore per Realtà virtuale, Colore: Blu...
  • Virtual Reality, 3d e godere a 360 ° mondi, giochi e quant' altro
  • Compatibile per la galaxy note7, Note5, Galaxy S7, S7 Edge, S6, S6 Edge e S6 Edge +

Visori cardboard: di cosa si tratta e come funziona Google Cardboard

Presentati nel 2014 dall’azienda californiana, i Google Cardboard sono dei visori VR prodotti in cartone, all’interno dei quali è possibile installare un qualsiasi smartphone.

Grazie all’omonima applicazione, è possibile riprodurre contenuti sullo schermo dello smartphone simulando la proiezione degli stessi su due lenti distinte. Il visore Google Cardboard, pretagliato per seguire la forma delle lenti riprodotte sullo schermo, ti permetterà indossandolo di vedere questi contenuti in realtà virtuale.

Si basano su una tecnologia davvero semplice e l’esperienza VR offerta non è poi così male. Inoltre sono acquistabili su Amazon a soli 19 euro a coppia. Una spesa bassissima se paragonata ai visori VR in commercio, anche se ovviamente stiamo parlando di un prodotto molto diverso.

Essendo costruiti in cartone riciclabile, non sono particolarmente resistenti e adatti ad un utilizzo intenso. Inoltre, non hanno alcuna integrazione audio quindi occorre utilizzarli riproducendo il suono dalle casse dello smartphone o utilizzando delle cuffie auricolari.

Nel complesso sono più adatti ad un uso ludico. I Google Cardboard sono inoltre perfetti per fare un regalo originale o come gadget aziendale per mostrare ai propri clienti contenuti promozionali in realtà aumentata. Per saperne di più, visita il sito ufficiale qui.

Il miglior visore realtà virtuale per console: PS4 VR

visore vr playstation
Tipologia visore VR: visore per console | Peso: 600 g | Memoria interna: N.A. | Collegamento: HDMI, USB | Risoluzione video: 1920×1080 px/occhio | Audio: audio 3D dinamico | Microfono: sì, integrato | Controller mani: PlayStation Move acquistabili separatamente

Acquistabile singolarmente o in bundle con la console, il visore per la realtà virtuale Sony PS4 VR è il migliore visore VR per console in commercio.

Dotato di una risoluzione full HD da 1920×1080 pixel/occhio e una frequenza di aggiornamento di 90 Hz aumentabile a 120 Hz con i giochi che la supportano, offre un’esperienza di realtà virtuale davvero fluida e immersiva.

Questo PS4 visore 3D si utilizza collegandolo via cavo alla console, e necessita di PlayStation camera per funzionare in sicurezza, dal momento che non è dotato di camere integrate per il tracking dell’area di gioco.

I controller mani sono acquistabili separatamente, ma non sono sempre necessari in quanto, gran parte dei giochi VR disponibili a catalogo, richiedono l’uso combinato del joypad.

Ho avuto occasione di provarli e devo dire che fanno davvero il loro dovere, la sensazione è quella di essere immersi nella realtà virtuale in maniera credibile. Grande assente su questi visori PS4 è un sistema di sicurezza PassThrogh efficace per evitare di farsi male durante le sessioni di gioco.

Utile anche la modalità cinema 2D che permette di vedere film e contenuti sugli occhiali virtuali PS4 come al cinema.

Pro
  • Prezzo contenuto
  • Ampia disponibilità di giochi e esperienze nello store PlayStation
  • Esperienza in realtà virtuale immersiva e credibile
Contro
  • Collegamento via cavo
  • Niente telecamere integrate per il controllo dell’area di gioco
Offerta
Playstation VR - PlayStation 4
  • Schermo OLED PS VR è equipaggiato con un display OLED da 5.7 pollici con 1920 di RGB e una risoluzione a 1080
  • Output a 120fps Grazie allo schermo OLED, PS VR supporta un output a 120fps ed è in grado di visualizzare fino a 120 immagini al secondo

Visori VR: come funzionano e come usarli

Usare i visori VR è piuttosto semplice. E’ sufficiente, infatti, indossare il visore e avviare un contenuto in realtà virtuale scegliendolo dalla libreria dello shop del produttore del visore per realtà aumentata.

In base alla tipologia di visore saranno diverse, invece, le procedure da seguire per l’installazione del visore VR.

Per i visori VR PC sarà necessario verificare i requisiti tecnici del PC al quale si desidera collegare il visore per realtà virtuale (a tal riguardo, consulta anche la nostra guida ai migliori PC da gaming e quella ai migliori ultrabook). Successivamente si dovrà installare il software e i driver del visore e procedere alla configurazione di quest’ultimo.

Se invece hai acquistato un visore VR smartphone, dovrai installare l’app del visore sul telefono e configurare il dispositivo seguendone le indicazioni. Per i visori VR che prevedono l’inserimento dello smartphone nel corpo frontale, come i visori Samsung VR o i Google CardBoard, dovrai collegare il telefono correttamente al visore, verificandone preventivamente la compatibilità.

Cos’è il metaverso?

Ultimamente si parla solo di metaverso. Ma sappiamo realmente cos’è il metaverso e a cosa servirà?

In linea teorica il metaverso è un ambiente di realtà virtuale o aumentata, dove è possibile interagire con altre persone o con contenuti a distanza, godendo di un’esperienza visiva interattiva e a 360°.

Quella a cui stiamo assistendo, oggi nel 2022, è la nascita di più metaversi, ognuno sviluppato da società distinte e con scopi di utilizzo differenti. Abbiamo Meta e il suo metaverso social, già disponibile per i possessori di visori Oculus e compatibili con Oculus Store. Esiste poi il metaverso professionale di Microsoft, che con il suo Mesh Teams si propone di portare il suo pubblico nella realtà virtuale per partecipare a riunioni, tenere corsi, organizzare meetings, etc…

Il mondo gaming, invece, viaggia nel metaverso già da tempo. I giochi multiplayer online sono stati gli apriporta di questa nuova frontiera, oggi spesso disponibili per essere giocati anche in realtà virtuale.

Insomma, i visori VR diventeranno presto accessori di vita quotidiana, al pari degli smartphone di oggi. Basti pensare che attualmente tendiamo a passare circa 2/3 ore al giorno davanti allo schermo del nostro telefono, e la possibilità di vivere un’esperienza più immersiva nel metaverso spingerà sicuramente una bella fetta di popolazione ad avvicinarsi a questa tecnologia.

metaverso visore vr

Le applicazioni professionali del metaverso: Microsoft Mesh Teams

Per quanto il metaverso sia sulla bocca di tutti per le sue applicazioni social e gaming, una delle più importanti rivoluzioni che ci aspettiamo da questa nuova modalità di interagire a distanza è proprio legata alla sfera professionale.

La pandemia ha portato nella vita di molte persone lo smartworking e ha fatto prendere consapevolezza alle aziende che il lavoro a distanza migliora la redditività e il benessere dei propri collaboratori. Le riunioni a distanza, però, continuano ad essere un grande scoglio soprattutto quando coinvolgono molte persone. Con Microsoft Mesh Teams è possibile avere a disposizione una vera e propria sala riunioni virtuale, nella quale incontrarsi virtualmente con i colleghi, proiettare contenuti e interagire al pari di una riunione in presenza.

visore vr microsoft mesh team

Attualmente è possibile accedere ai servizi di Mesh Teams utilizzando un avatar. Ma la nota software house americana ha già annunciato l’introduzione di una modalità olografica per il futuro.

E’ possibile utilizzare Mesh Teams sia con i visori VR che partecipando alle riunioni utilizzando smartphone, tablet o PC. Insomma, da apprezzare la versatilità di questo strumento che si propone di essere utilizzato anche da un pubblico più scettico nei confronti della realtà virtuale.

Cos’è Windows Mixed Reality?

La realtà mista si basa sull’interazione dell’ambiente reale con la realtà virtuale. Microsoft, attraverso il lancio dei suoi Microsoft HoloLens, si propone di portare i suoi utilizzatori in una realtà virtuale che non preveda un isolamento totale dalla realtà “reale”.

In pratica, gli HoloLens, proiettano ologrammi in realtà virtuale ma, grazie alla trasparenza delle sue lenti, l’ambiente esterno continua ad essere presente agli occhi di chi li indossa.

Si tratta di una tecnologia che, ad oggi, ha già trovato larga applicazione in ambito progettazione 3D, grazie all’applicazione dedicata Microsoft HoloStudio.

La Windows Mixed Reality non è ancora appannaggio di tutti. L’azienda americana, infatti, sta puntando attualmente al solo mercato business per la sua diffusione. Gli occhiali realtà mista di Microsoft HoloLens 2 hanno, di fatto, un prezzo di partenza elevato. Circa 3500 dollari per l’acquisto dei soli occhiali e applicazioni unicamente dedicate al mondo professionale.

windows mixed reality

Horizon Workrooms: il metaverso professionale di Oculus

L’applicazione Horizon Workrooms, scaricabile da Oculus Store, è la risposta di Meta all’esigenza di rendere le riunioni di lavoro più immersive grazie alla realtà virtuale.

E’ possibile, infatti, creare una stanza virtuale nella quale svolgere riunioni o tenere corsi, proiettando contenuti su uno schermo e interagendo con la tastiera del proprio PC grazie alle telecamere posizionate sui visori VR Oculus.

Meta non vuole fermarsi nel detenere il primato sui metaversi social, quindi, introducendo questa utilissima applicazione dedicata proprio al mondo professionale.

Qual’è la differenza tra realtà aumentata e realtà virtuale?

La realtà aumentata si basa sulla sovrapposizione di elementi grafici digitali a un’immagine reale. Ti basti pensare alla famosissima applicazione per smartphone PokemonGo, che ha fatto da apriporta alla realtà aumentata in ambito gaming.

La realtà virtuale, invece, è la proiezione di un ambiente digitale completo, virtuale per l’appunto. Tutti gli oggetti, le ambientazioni, i soggetti sono virtuali ed è godibile unicamente utilizzando i visori VR.

Esiste poi la realtà mista, o mixed reality, che si basa sulla proiezione olografica di oggetti/soggetti reali all’interno di un ambiente reale.

Come funzionano gli smart glasses?

Gli smart glasses basano il proprio funzionamento sulla realtà aumentata a differenza dei visori VR che, come dice il nome stesso, sono dispositivi per la realtà virtuale.

In pratica, sulle lenti degli smart glasses, vengono proiettati contenuti che non impediscono a chi li indossa di continuare a vedere l’ambiente circostante.

Si tratta di una tecnologia ancora acerba, e i modelli disponibili sul mercato non sono molti e con funzioni diverse, ma se hai voglia di saperne di più ti invitiamo a leggere la nostra guida all’acquisto dei migliori modelli di smart glasses del momento.

Cristina Ligorio

Appassionata di tecnologia e viaggi, SEO specialist per professione. Ho un carattere calmo, pragmatico e ottimista... ma non fatevi ingannare dalle apparenze, sono un’avventuriera nata! La mia ultima avventura? Diventare nomade digitale e lavorare in giro per il mondo.

Smartdomotica
Logo