Sicurezza smart home: i maggiori rischi e come contrastarli

I sistemi smart home sono sempre più presenti all’interno delle nostre case e stanno rivoluzionando l’intrattenimento e la comodità del quotidiano. Bisogna sempre ricordare, però, che contengono anche un sacco di nostre informazioni personali. Ciò li rende dei bersagli perfetti per i criminali informatici che desiderano impossessarsi dei nostri dati.

Essere a conoscenza di questo pericolo è molto importante per poter implementare fin da subito dei rimedi atti a contrastare le minacce alla sicurezza domestica intelligente.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono alcune delle maggiori minacce che possono interessare i nostri dispositivi di domotica e smart home e quali sono alcuni accorgimenti da implementare per evitarle.

5 minacce alla sicurezza della smart home che devi conoscere

Diversi studi e ricerche indicano che una casa intelligente dotata di più dispositivi connessi a Internet potrebbe essere esposta a più di 12.000 attacchi di hacking o scansione sconosciuta ogni settimana.

Nonostante questi grande rischi, il mercato globale delle case intelligenti è in costante crescita. In futuro, infatti, sempre più persone acquisteranno dispositivi intelligenti per le loro case e si prevede che il numero di attacchi informatici alle case intelligenti aumenterà di conseguenza.

Non è possibile prevedere il momento esatto in cui un dispositivo da smart home sarà colpito da un attacco informatico. Hai, però, la possibilità di implementare delle misure preventive per arrivare preparato e respingere la minaccia oppure limitarne i danni (ne abbiamo parlato anche nella nostra guida su come proteggere la propria smart home).

Diamo quindi un’occhiata più nel dettaglio alle principali minacce alla sicurezza della smart home degli ultimi tempi.

1. Furto di identità

La minaccia ai dispositivi da smart home più diffusa è il furto d’identità: i criminali informatici possono attaccare un’azienda di dispositivi intelligenti e, in caso di successo, gli hacker sono in grado di accedere alle informazioni personali di tutti gli utenti di dispositivi intelligenti dell’azienda. A questo punto, avranno la possibilità di utilizzare queste informazioni per rubare le varie identità.

Nel momento in cui configuri un dispositivo smart, abbi cura di condividere solo le informazioni personali minime. In questo modo, se l’azienda che fornisce il dispositivo viene violata, puoi limitare il rischio che gli hacker possano accedere e utilizzare le tue informazioni personali per attività dannose.

Se un’azienda di dispositivi intelligenti segnala una violazione dei dati, segui il più rapidamente possibile le istruzioni fornite dall’azienda stessa per rispondere all’incidente. In molti casi, per rimediare all’attacco subito, vengono offerti dei servizi gratuiti di monitoraggio del credito in modo da intervenire prontamente nel caso in cui i propri dati siano stati oggetto di furto.

2. Tracciamento della posizione

I dispositivi domestici intelligenti sono generalmente progettati per proteggere le tue informazioni personali. Tuttavia, in alcuni casi un dispositivo smart può creare una falla nella sicurezza della tua casa, permettendo a criminali informatici di spiarti e tracciare la tua posizione.

Per evitare il rilevamento della posizione, configura una rete separata per i tuoi dispositivi domestici intelligenti. Questa rete può aiutarti a nascondere il tuo indirizzo di casa ai criminali informatici. Puoi utilizzare la rete per tutti i tuoi dispositivi domestici intelligenti, indipendentemente dal fatto che più membri della famiglia li utilizzino o che tu viva da solo.

Inoltre, fai attenzione agli attacchi di phishing che potrebbero interessare i tuoi dispositivi domestici intelligenti. I criminali informatici hanno di recente utilizzato attacchi di phishing per prendere di mira gli utenti di Amazon Alexa e Google Home.

Tieni d’occhio e-mail o messaggi sospetti relativi ai dispositivi domestici intelligenti. Se non conosci il mittente o hai dubbi sulla loro provenienza, non fare clic su alcun collegamento e non scaricare allegati presenti all’interno del messaggio. In caso contrario, rischi di lanciare un software pericoloso che potrebbe penetrare nei tuoi dispositivi domestici intelligenti e fornire agli hacker l’accesso al tuo indirizzo di casa e ad altre informazioni personali.

Un altro modo per proteggere i propri dati personali è fare uso di una VPN affidabile come Nordvpn da installare sul router che crea la rete alla quale si connettono i dispositivi della smart home (l’abbiamo infatti anche inserito tra i migliori Virtual Private Network del momento). In questo modo, tutto il traffico di navigazione e i relativi dati verranno crittografati. I malintenzionati non avranno possibilità di decifrarli e di risalire alle tue informazioni private.

usare vpn sicurezza smart home

3. Intrusione domestica

Le serrature per la casa intelligente, le telecamere di sorveglianza e altri dispositivi di sicurezza possono aiutarti a vivere in piena serenità. Tuttavia, questi dispositivi di sicurezza non sono immuni alle minacce e sono suscettibili agli attacchi informatici.

In caso di violazione, gli hacker possono disattivare questi dispositivi. I criminali informatici possono così svaligiare la tua casa o lasciare che dei complici lo facciano per loro. Potrebbero anche essere in grado di chiuderti fuori casa.

Per ovviare a questa situazione è bene installare, oltre ai dispositivi di sicurezza smart, anche dei dispositivi fisici non collegati alla rete Internet. In questo modo, potrai stare tranquillo che, anche in caso di una violazione informatica, la tua dimora rimarrà al sicuro dalle intrusioni domestiche.

4. Software senza patch od obsoleti

Il software che gestisce i dispositivi domestici intelligenti deve essere aggiornato frequentemente. Il mancato aggiornamento di questo software potrebbe non sistemare alcune lacune nella sicurezza altresì sfruttabili dai criminali informatici.

Assicurati di installare le patch di sicurezza più recenti sui tuoi dispositivi. Puoi impostare aggiornamenti di sicurezza automatici per la maggior parte dei dispositivi domestici intelligenti nella tua casa.

Puoi anche fare richiesta di ricevere avvisi via e-mail o SMS dalle aziende produttrici di dispositivi per la casa, in modo da poter ricevere notifiche continue sugli aggiornamenti software che vengono rilasciati nel corso del tempo.

5. Vulnerabilità della sicurezza delle app di terze parti

Molte aziende di dispositivi smart permettono di utilizzare app di terze parti per controllare i tuoi dispositivi domestici intelligenti tramite il tuo smartphone o tablet. In questo caso, devi fornire la tua autorizzazione per utilizzare un’app per la smart home sul tuo dispositivo mobile. E se il tuo smartphone o tablet cade nelle mani sbagliate, chiunque potrebbe essere in grado di usarlo per controllare i tuoi dispositivi domestici intelligenti.

Assicurati di utilizzare solo app per dispositivi smart home autorizzate. Inoltre, con ogni app del dispositivo smart home, imposta autorizzazioni separate per eseguire funzioni diverse.

Alla luce di quanto analizzato sopra, se stai considerando di acquistare dei dispositivi smart home o li utilizzi già, assicurati di dare priorità alla sicurezza. In tal modo, sarei certo di proteggerti dalle potenziali minacce del caso.

Angelica Filomena

Amante della natura, viaggiatrice non-stop e delfino curioso :) Adoro provare nuovi prodotti e amo la tecnologia e tutto ciò che è in grado di cambiare la vita...in meglio!

Smartdomotica
Logo