Bollette troppo salate: ecco qualche consiglio per risparmiare

Ogni giorno migliaia di famiglie si chiedono come poter risparmiare in bolletta, specialmente per quanto concerne la fornitura di luce e gas. Esistono una serie di semplici accorgimenti che permettono di ottenere un notevole risparmio. Il trucco sta nell’evitare gli sprechi e nel saper gestire al meglio i consumi.

Scegliere tra mercato libero e tutelato

Il metodo migliore per ottenere un risparmio sostanzioso sulla bolletta di luce e gas è fare la scelta giusta tra mercato libero e tutelato. Il mercato libero infatti è nato grazie alla liberalizzazione del settore energetico avviata nei primi anni del 2000, parallelamente all’abolizione del monopolio. Una delle differenze più importanti tra i due mercati è la modalità posta in essere per stabilire i prezzi e le condizioni contrattuali. Nel caso del mercato tutelato è l’Autorità a fissare i prezzi trimestralmente, mentre, nel caso del libero mercato, sono direttamente gli operatori a farlo, mediante il libero gioco della concorrenza. Data la molteplicità degli operatori presenti sul mercato, attualmente è possibile individuare le proposte più confacenti alle proprie esigenze. Quindi, prima di procedere alla stipula di un contratto di fornitura, confronta le offerte luce e gas su Facile.it.

Risparmiare sull’energia elettrica

Per risparmiare sull’energia elettrica, nel momento in cui si acquista un elettrodomestico per la casa è consigliabile fare particolare attenzione alla classe energetica espressa con le prime lettere dell’alfabeto. Maggiore è l’efficienza e minore sarà il consumo dell’energia. Ovviamente questo non significa che per risparmiare in bolletta occorre sostituire tutti gli elettrodomestici presenti in casa, bensì, prestare attenzione negli acquisti futuri. Ovviamente è necessario anche ridurre gli sprechi e non lasciare in stand-by i dispositivi. Inoltre, uno dei metodi più efficienti per risparmiare sulla bolletta della luce è prestare attenzione alle tariffe maggiormente in linea con le proprie necessità di consumo. Come per ogni cosa, anche in questo settore occorre scegliere la “misura” giusta per le proprie necessità. È ovvio che un appartamento di pochi metri quadri non ha il medesimo fabbisogno di energia di una casa più grande. Bisogna, pertanto, configurare un’offerta adeguata alle esigenze.

Risparmiare sul gas

Per risparmiare sulla bolletta del gas, è necessario in primo luogo analizzare le esigenze di riscaldamento della propria abitazione. Fatto ciò, è necessario regolare la caldaia per evitare gli sprechi. Se la caldaia ha molti anni, si può anche valutare di istallare una caldaia a condensazione. In ogni caso, la caldaia, così come i termosifoni, devono essere controllati periodicamente al fine di verificarne il funzionamento in maniera efficiente. Un altro suggerimento fondamentale è quello di controllare, ed eventualmente sostituire, gli infissi troppo vecchi, che potrebbero provocare dispersione di calore. In sostituzione, si possono utilizzare quelli ad alta conservazione termica. Anche le strisce adesive, da applicare su porte e finestre, riducono la dispersione di calore. Un altro suggerimento per preservare la temperatura in casa è evitare di coprire i termosifoni (se vi è la necessità di asciugare degli indumenti, è meglio dotarsi di uno stendino da termosifone) e consentire il ricambio d’aria in maniera frequente, anche se questa operazione potrebbe sembrare controproducente. In realtà si contribuisce a creare un calore più salubre. In ogni caso, se ci si trova in difficoltà economiche, è possibile richiedere il  bonus gas.

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

Smartdomotica
Logo