L’intelligenza artificiale al servizio della sicurezza di ascensori e scale mobili

Nelle abitazioni private e nei condomini, il fermo di un ascensore può creare numerosi problemi e disagi, in particolare se tra gli utenti vi sono anziani con ridotta mobilità, disabili, bambini, donne in gravidanza. Quando a causa di un guasto si richiede un intervento, questo non è sempre tempestivo e la sua durata non si può prevedere con certezza.

Oggi, l’intelligenza artificiale viene in soccorso anche su questo fronte. L’azienda che per prima ha sfruttato tale innovazione nel campo della mobilità verticale è stata KONE  leader globale nella produzione, installazione, manutenzione e modernizzazione di impianti  impianti elevatori, scale mobili ed accessi per edifici.  

In particolare, KONE 24/7 Connected Services™ rappresenta concretamente il concetto di manutenzione intelligente e predittiva, grazie ad un sistema di rilevamento continuo dei dati di funzionamento di un impianto. Dati che vengono poi elaborati dall’intelligenza artificiale della piattaforma IBM Watson™ per prevedere e prevenire i malfunzionamenti e velocizzare i tempi di intervento.  

La tecnologia predittiva di KONE 24/7 Connected Services™, disponibile per qualsiasi impianto, anche di produzione non KONE, garantisce la massima tranquillità alle persone che lo usano ogni giorno e a chi ne ha la responsabilità. Ad ogni rilevamento che si scosta dai normali parametri di funzionamento, vengono generate richieste di intervento su tre livelli di priorità a seconda dell’urgenza e, sempre grazie all’intelligenza artificiale, il tecnico conosce già il lavoro da svolgere e può intervenire in modo mirato, efficace ed in tempi ridotti. Ancora, in caso di guasto improvviso dell’ascensore, il tecnico può raggiungere l’impianto anche prima che l’utenza segnali il fermo, poiché i sensori installati rilevano immediatamente l’anomalia. KONE 24/7 Connected Services™ non si limita a reagire agli eventi, ma usa la vera manutenzione predittiva per prevedere gli scenari che potrebbero condurre al fermo dell’ascensore.  

I dati parlano chiaro. Secondo alcune statistiche effettuate di recente sui miglioramenti delle perfomance degli impianti che utilizzano KONE 24/7 Connected Services™ risulta che nel corso di un anno dall’installazione, le chiamate medie per l’assistenza sugli impianti dotati di KONE 24/7 Connected Services™ si sono ridotte significativamente, in alcuni casi di oltre il 20%. La diminuzione delle chiamate riflette dunque i risultati dell’attività predittiva; KONE, infatti, programma e realizza il 90% degli interventi di prevenzione senza che gli utilizzatori ne abbiano percezione. I sensori di KONE 24/7 Connected Services™ registrano qualsiasi scostamento dal funzionamento ideale dell’impianto e segnalano la necessità di intervento prima che il guasto diventi percepibile e rischi di bloccare l’impianto. 

Infine, le statistiche rilevano anche che nel corso di un anno, la media dei giorni senza interventi per l’impianto con KONE 24/7 Connected Services™ è aumentata del 67%. I risultati raccolti dimostrano che KONE 24/7 Connected Services™ previene i malfunzionamenti degli impianti, migliora l’efficacia degli interventi e assicura tranquillità e sicurezza quotidiana a chi li utilizza e a chi ne è responsabile.

Oggi, le applicazioni dell’intelligenza artificiale sono tante e in diversi ambiti, dalla domotica ai pagamenti digitali, dalla robotica più avanzata a tutti i dispositivi di uso quotidiano. Ma la sicurezza rimane senza dubbio il più importante. Spesso il lavoro di un’intelligenza artificiale è così sofisticato da risultare invisibile: possiamo dare per scontato che tutto funzioni a dovere perché eventuali problemi e inefficienze sono stati previsti, individuati e risolti in anticipo.

Articolo sponsorizzato

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.