Elecrow GrowCube: il kit di irrigazione indoor smart

Hai mai sentito parlare di kit di irrigazione indoor smart? In questo articolo ti presentiamo un dispositivo innovativo, Elecrow GrowCube. Un ambiente ricco di piante e di verde aiuta il benessere, la concentrazione e a migliorare il proprio stato d’animo. Purtroppo però, il tempo e lo spazio a nostra disposizione sono spesso limitati. Come sempre, la tecnologia ci può essere d’aiuto e, in questo caso, Elecrow GrowCube si occupa delle piante al posto nostro.

Elecrow GrowCube: cos’è e come funziona

GrowCube di Elecrow è un kit di irrigazione smart domestico pensato per una cura efficace delle proprie piante.

Come suggerisce il nome, GrowCube è un dispositivo a forma di parallelepipedo al cui interno è alloggiato un serbatoio per l’acqua. Quest’ultimo ha una capacità di di 1,5 L ed è pensato per offrire un’autonomia di circa 14 giorni per 4 piccole piante.

Il sistema sfrutta l’azione combinata di 4 sensori di umidità e 4 uscite per l’acqua che, lavorando in sinergia, permettono di irrigare contemporaneamente fino a 4 piante ottimizzando la quantità d’acqua.

Ti stai chiedendo come?

Molto semplicemente, se il sensore rileva un livello di umidità del terreno troppo basso, il sistema di irrigazione smart provvederà ad innaffiarlo.

Si tratta dunque di una soluzione ottimale per chi è poco a casa, ha poco tempo, è “smemorato” o, semplicemente, non è sicuro circa la quantità di acqua da utilizzare per irrigare una singola pianta.

Una soluzione compatta, esteticamente piacevole e, soprattutto, efficiente, capace di ridurre gli sprechi e alimentare la pianta nella giusta misura.

elecrow growcube opinioni

Modalità di funzionamento

Electrow GrowCube offre 3 differenti modalità di funzionamento:

  • Smart Watering: si tratta della modalità “regina” di questo dispositivo e della feature che lo caratterizza maggiormente. Il sensore dedicato monitora il livello di umidità del terreno in tempo reale e trasmette i dati rilevati all’app. Questi vengono incrociati con un database proprietario contenente le schede di migliaia di piante differenti e, se i livelli di umidità sono inferiori rispetto a quelli raccomandati per quella specifica tipologia di pianta, l’irrigatore avvierà la propria azione. In altre parole, basterà selezionare la specie tramite l’app e GrowCube se ne occuperà in base alle specifiche esigenze del vegetale in questione.
  • Irrigazione automatica: questa modalità coincide con degli irrigatori tradizionali. In altre parole, si tratta della classica programmazione puntuale di durata, quantità d’acqua ed intervalli. Come è facile immaginare, in questo caso molto è delegato alla conoscenza dell’utente, che dovrà impostare manualmente i parametri elencati sopra.
  • Irrigazione manuale: molto semplicemente, con questa modalità è l’utente a scegliere quando e quanto innaffiare. Basterà premere il bottone dedicato sull’app per vedere l’acqua sgorgare dall’uscita e bagnare il terriccio.

Il dispositivo dispone inoltre della funzionalità di auto-diagnosi che permette di rilevare anomalie, come il malfunzionamento o la perdita di connessione/collegamento dei sensori, e notificare l’utente tramite l’app ed un segnale acustico. Dopo 3 check, se l’anomalia persiste, il sistema si bloccherà automaticamente fino all’intervento dell’utente.

Cosa c’è nella confezione di GrowCube

Nella confezione di vendita troviamo:

  • Elecrow GrowCube
  • 4 ugelli per acqua
  • 4 sensori di umidità del terreno
  • 1 adattatore
  • 1 tubo per l’acqua
  • 1 testa del filtro
  • 5 connettori
  • 4 divisori per acqua a forma di Y

GrowCube: specifiche

  • Dimensioni: 9,9 x 17 x 7,1 cm
  • Capacità serbatoio: 1,5L
  • Autonomia max serbatoio (4 piante): 2 settimane

App GrowCube

L’app è il vero e proprio centro nevralgico del kit: si tratta dell’elemento che rende smart ed unico il sistema di irrigazione GrowCube.

L’app dispone di un database costituito da più di 3000 piante. Basterà scegliere quella di nostro interesse, selezionare la modalità Smart Watering e lasciare che GrowCube se ne occupi sfruttando l’azione del sensore di umidità.

Tuttavia, l’app non deve essere intesa esclusivamente come un “giardiniere digitale” al nostro servizio. Infatti, per ciascuna pianta, la piattaforma fornisce degli utili consigli e linee guida riguardo alla manutenzione e alla cura di quella particolare specie, svolgendo quindi anche un importante ruolo formativo e divulgativo.

app elecrow growcube

In altre parole, dopo alcuni mesi di utilizzo di GrowCube, il nostro pollice si tingerà di un verde sempre più acceso.

Non solo, sarà possibile tenere un vero e proprio diario dove caricare le foto della pianta, tenere traccia dei diversi stage e salvare i progressi e qualsiasi nota relativa alla crescita della pianta.

Come si installa e configura Elecrow GrowCube

L’installazione e la configurazione iniziale di GrowCube sono semplici, intuitivi e, soprattutto, estremamente rapidi.

Per prima cosa, è necessario collegare un’estremità del sensore di umidità al tubo per l’acqua e, ovviamente, inserire il sensore stesso nel terreno.

A questo punto, basterà effettuare il download dell’app (al momento disponibile solo per iOS, ma l’azienda sta per lanciare la versione Android) e seguire le istruzioni step-by-step mostrate sul display.

Network Mode e Direct connection mode

Sono disponibili due opzioni per la gestione del kit Elecrow GrowCube:

  • Network Mode: il dispositivo e lo smartphone sono connessi alla stessa rete WiFi domestica.
  • Direct Connect Mode: smartphone e dispositivo sono collegati sfruttando la rete WiFi nativa di GrowCube.

Elecrow GrowCube: disponibilità e prezzi

Al momento, GrowCube non è ancora stato ufficialmente lanciato sul mercato ma è possibile pre-ordinarlo sul sito ufficiale al prezzo scontato 109$ (circa 102€). L’azienda ha lanciato inoltre una campagna su Kickstarter raccogliendo più di 90,000€.

Andrea Giorgi

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

Smartdomotica
Logo