Così il trasloco diventa smart: ecco le app per organizzarlo

Organizzare un trasloco può sembrare un’impresa complessa e, in generale, si tende a identificare questa fase della vita – che anticipa l’inizio di un nuovo capitolo nella futura casa – con una parola ben precisa: incubo.

Sempre più spesso, però, la tecnologia ci viene in aiuto per semplificare tutti quei passaggi che sembrano complicati e ardui da ricordare o coordinare. Anche il trasloco insomma può diventare smart, con l’ausilio di alcuni accessori per smartphone e tablet pronti a renderlo meno articolato.

Negli ultimi anni la rivoluzione tecnologica ha stravolto molte prospettive e anche se le app per il trasloco non sono ovviamente in grado di portare a termine fisicamente gli spostamenti possono agevolare le manovre e le diverse operazioni. Ci sono alcuni preparativi da compiere per non trovarsi in difficoltà i primi giorni nella casa nuova: prendete una bella valigia da aereo e riempitela con cambi d’abito, asciugamani e accessori per il letto che vi serviranno a trovare subito una normalità senza dover andare ad aprire gli scatoloni in cerca di cose.

Per evitare sprechi ci si deve poi occupare delle utenze della vecchia casa, pensando per esempio alla disdetta fibra così da procedere poi ad attivare un’altra linea internet nel nuovo appartamento: è sempre bene consultare sul web le opportunità e le tariffe più convenienti in modo da non farsi trovare impreparati.

Scatole intelligenti, etichette e spazi da riempire

Tra le app più interessanti da scaricare sul proprio smartphone senza dubbio c’è Boxmeup. Il principale cruccio di chi si appresta a compiere un trasloco è infatti quello di riuscire a ricordare quali e quanti oggetti siano stati già spostati nella nuova abitazione (e soprattutto in quale scatola siano finiti). La confusione è un po’ come una pentola a pressione, pronta a esplodere quando l’ennesima cosa non fila per il verso giusto: la sensazione di panico che si prova quando non si trova ciò che si cerca dev’essere scongiurata in tutti i modi. Boxmeup consente di realizzare un archivio virtuale, per ricordare in quale scatola si trova ciascun oggetto.

E’ la stessa mission di un’altra app molto utile, ovvero Home inventory: grazie ad essa si procede con la creazione di un inventario digitale da corredare con le fotografie dei vari oggetti che si vogliono trasportare da una casa all’altra. Scegliete con il decluttering le cose indispensabili, lasciate indietro il resto.

 

 

Scaricando Move advisor sarà poi possibile procedere alla creazione di una mappa digitale della casa, per perfezionare le operazioni di trasloco nel dettaglio. La app è anche in grado di calcolare quale sia l’ingombro dei singoli scatoloni e il loro peso. Catalogare gli scatoloni per rendere il momento dell’apertura più ordinato e funzionale è il fine ultimo di questo assistente hi-tech.

Restando in tema di supporto nel momento dell’arredamento delle stanze, sarà interessante scaricare Sweet home 3D: qui si potranno trovare un mare di consigli di stile e design per sistemare le stanze e riempire i vari spazi al meglio. E’ perfetta per chi ancora non abbia fatto mente locale sul modo in cui comporre e rendere confortevoli certi ambienti dell’appartamento.

I vicini di casa sono gli aiutanti ideali

Tra gli strumenti virtuali più apprezzati c’è poi Sortly. Questa app è molto utile quando si decide di traslocare, poiché offre la possibilità di organizzare i vari oggetti inserendoli in un elenco con foto e tag descrittivo. E’ sempre possibile sapere velocemente cosa c’è dentro gli scatoloni grazie a una funzionalità che si occupa di simulare virtualmente i contenitori. Inoltre si possono creare le liste di cose da fare e ricordare, essenziali in questa fase ad alto rischio caos. Il momento in cui fisicamente ci si mette in marcia e si realizzano gli spostamenti è cruciale.

Per ottimizzare tempi e costi, si potrebbe procedere al download di un’app come Traslochino: consente di entrare in contatto con persone che abitano nei dintorni e che possono dare una mano – in cambio di un compenso – ad effettuare il trasloco, per esempio offrendo il proprio mezzo di trasporto per movimentare gli scatoloni. Un modo per intercettare le esigenze di chi cambia casa e vuole compiere le relative operazioni in modo low cost.

Infine uno sguardo anche all’applicazione che prende il nome di Voxme estimator, che facilita le operazioni di ricerca di un traslocatore: si inseriscono le info sul tipo di trasloco e in poco tempo si riceve un preventivo.

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

COSA NE PENSI?

Lascia un commento