TV LG OLED e NanoCell 8K annunciati ad IFA 2019

Dopo il precursore Samsung, anche LG è entrato nel mercato dei TV 8K, annunciandoli per la prima volta al CES 2019.

Il colosso coreano, in occasione di IFA 2019, annuncia ufficialmente l’arrivo dei suoi TV OLED e NanoCell con tecnologia 8K, che fino ad oggi erano venduti solo in Corea.

I modelli sono chiamati rispettivamente 88Z9 e 75SM99.

Caratteristiche principali

Entrambi monteranno l’ottimo processore Alpha 9 di seconda generazione, in grado di processare ed ottimizzare la resa video grazie al deep learning e all’accesso ad un database praticamente infinito di immagini.

In aggiunta, i TV supportano Dolby Atmos, Dolby Vision, HDMI 2.1.

Tutti e due i modelli integreranno la funzione di upscaling a 8K. Non mancano l’HDR10 fino all’8K, HLG.

Ovviamente, non manca il comparto smart, con supporto a AirPlay 2 ed Apple HomeKit. In aggiunta, in alcuni paesi i TV supporteranno anche Alexa e Google Assistant.

LG: 8K reale?

Nella nota ufficiale, LG cita l’ICDM (International Committee for Display Metrology) che afferma che l’8K non può essere definito solo dal numero dei pixel, ma anche dalla loro disposizione e dalla possibilità di distinguerli l’uno dall’altro, in modo da offrire la risoluzione dichiarata.

Leggendo fra le righe, LG sta dicendo che i propri televisori potrebbero non essere propriamente 8K come numero di pixel, ma offrire comunque quella risoluzione grazie ad una particolare disposizione dei pixel stessi. 

In particolare, l’ICDM dichiara che, per parlare di 8K, il CM (Contrast Modulation) deve essere di almeno 25% per le immagini e 50% per i testi.

Con i suoi nuovi TV, LG arriva al 90% di CM, dunque ben al di sopra dello standard.

La nota di LG fa inoltre presagire che l’8K potrebbe arrivare anche su schermi più piccoli, dove la distinzione fra un pixel e l’altro è più difficile.

Quando arriveranno?

Per chi è interessato all’acquisto dei nuovi televisori LG 8K (ed è disposto a spendere una bella cifra, almeno inizialmente), ci sono buone notizie.

Infatti, la nuova gamma sarà da subito disponibile in USA, Australia, UK, Francia e Germania.

In Italia sarà necessario aspettare fino alla fine di quest’anno.

 

Tags:

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è smart, ma anche della natura. Divoro libri e viaggio appena posso.

1 commento
  1. All’inizio ero un po’ scettico, ma ora leggendo il tuo post devo dire che il tuo sito web è un piacere e mi porta molta gioia 🙂 Si prega di continuare ad andare avanti!

Lascia un commento

Compara articoli
  • Total (0)
Compare
0