5 trend tech del 2020 e cosa aspettarsi dal CES

Siamo da poco entrati nel nuovo anno ed è già tempo di CES, la famosa fiera tech che si tiene ogni anno a Las Vegas. Come sempre, le novità saranno tante e su diversi fronti: domotica, audio, TV, micromobilità e tanto altro.

L’inizio dell’anno è però anche il momento giusto per fare delle previsioni su quali possano essere i trend tecnologici del 2020. Tendenze che, inevitabilmente, influenzeranno anche il CES 2020, vero e proprio trend setter dell’universo tech e smart.

5G: sempre di più realtà

L’era del 5G è ufficialmente iniziata anche in Italia e nel 2020 non possiamo che aspettarci un’ulteriore crescita di questo mercato. Infatti, il nuovo anno appena arrivato coinciderà con la consacrazione di questa nuova tecnologia, fino ad ora implementata in maniera solo sperimentale.

Tuttavia, c’è il rischio che il 5G possa ancora portare con sé alcuni contro che è necessario tenere in considerazione. Per esempio, i primi smartphone Android con il 5G hanno dimensioni significative. In aggiunta, si teme che i nuovi processori Qualcomm non eroghino potenza sufficiente per sfruttare al massimo il potenziale del 5G.

Tuttavia, i prossimi smartphone di fascia medio-alta ed alta avranno integrato il modem 5G: dunque, la tecnologia inizierà da quest’anno ad essere inglobata nei dispositivi commercializzati. Il 2020 è dunque l’anno della diffusione massificata di una tecnologia che ci influenzerà almeno per i prossimi 10 anni. Soprattutto, quando verrà integrato in dispositivi diversi dagli smartphone.

Apple, per il momento, sembra attendere in disparte l’evoluzione della tecnologia e sembra difficile che già nel 2020 possa essere pronta per duellare sul nuovo fronte con gli altri colossi tech.

Discorso a parte quello relativo agli smartphone pieghevoli. Questi diventeranno normalità nel 2020, con graduali ma sensibili diminuzioni dei prezzi, che li renderanno più accessibili, ma non ancora mainstream.

smartphone pieghevoli

Cosa aspettarsi al CES

Come tradizione, il CES non è un trade show propriamente dedicato agli smartphone (per quello bisognerà attendere il Mobile World Congress di Barcellona a fine Febbraio).

Possiamo aspettarci alcuni annunci di aziende relativamente ai piani per l’implementazione del 5G e alcune piccole migliorie tecniche, ma per le novità importanti dovremo avere ancora un po’ di pazienza.

Smart Home: sicurezza al primo posto

security

Nel 2020, smart home farà rima con sicurezza. Sì, perché quest’ultima è sicuramente una delle tematiche più scottanti quando si parla di casa intelligente.

Dopo spiacevoli avvenimenti, come per esempio l’hackeraggio di telecamere di sicurezza Nest e Ring, privacy e cybersecurity rappresentano i nodi fondamentali per la crescita del mercato della domotica e, più in generale, dei prodotti smart.

Tuttavia, molto dovrà essere fatto dagli stessi utenti, per esempio impostando password uniche, variandole frequentemente, oppure utilizzando il sistema di riconoscimento a due fattori.

Questo non deve però distogliere l’attenzione dalla realtà: i produttori possono e devono fare di più. La domotica fai-da-te e l’IoT, sebbene già commercializzati da diversi anni, sono ancora nella loro fase nascente, con ampi margini di miglioramento da molti punti di vista.

Servirà dunque tempo per migliorare significativamente aspetti come usabilità, affidabilità, facilità di configurazione ed interoperabilità.

Cosa aspettarsi al CES

Verranno presentati diversi nuovi gadget per la smart home, ma nessuno di questi sarà un reale game changer. Tuttavia, non mancheranno novità sui fronti dell’illuminazione, sicurezza, riscaldamento, intrattenimento ecc.

TV

E’ passato già un anno dallo scorso CES, quando LG annunciava il suo TV avvolgibile, poi mostrato anche all’IFA di Berlino ed ufficialmente lanciato sul mercato.

Come ogni anno, i televisori saranno tra i protagonisti indiscussi del CES, anche se in chiave leggermente minore rispetto allo scorso anno.

Per quanto riguarda l’8K, quest’ultimo sarà ancora un argomento di indubbio interesse. Tuttavia, la scarsità dei contenuti disponibili e le fasi embrionali della distribuzione di questa tecnologia, lo rendono un argomento di nicchia.

Cosa aspettarci al CES 2020

L’HDMI 2.1 (e di riflesso il 4K HDR) sembra essere uno dei protagonisti del CES 2020. I TV che verranno lanciati sul mercato saranno con tutta probabilità compatibili con le console per il gaming di nuova generazione.

Grande focus verrà posto sull’aumento del refresh rate, con il 4K 120 Hz che si eleverà a nuovo standard di fluidità per i game più appassionati (ma non solo).

Inoltre, durante la scorsa edizione, molti brand hanno annunciato la compatibilità dei propri TV con il servizio Apple Airplay 2 e, con tutta probabilità, ci aspettiamo annunci simili anche per quest’anno.

Micromobilità elettrica

Test completo di Megawheels s1

Il 2020 coincide in Italia con la nuova normativa riguardante la micromobilità elettrica, che prevede l’equiparazione di monopattini elettrici, skate elettrici e simili alle biciclette.

Questo apre inevitabilmente le porte alla crescita esponenziale di categorie prodotti già diffusissime (si stima che in Italia circolino già 100.000 monopattini elettrici).

L’importanza del fenomeno è sotto gli occhi di tutti ed in molti paesi la micromobilità elettrica è una realtà già consolidata ed avviata. La crescita sarà sempre più veloce, con l’uscita di prodotti più robusti ed affidabili, adatti ad un utilizzo prolungato.

Inoltre, è probabile che i nuovi dispositivi, che si tratti di e-scooter, skate o bici elettriche, si trasformino in mezzi di spostamento sempre più smart e pratiche, con caratteristiche migliorate ed utili funzionalità come il limitatore dinamico della velocità.

Altre tematiche come mezzi a guida autonoma verranno sicuramente discusse e, in alcuni casi, implementati sotto forma, almeno per il momento, di prototipi.

Cosa aspettarsi al CES 2020

Oltre ad evento in grado di dettare i trend tecnologici, il CES è soprattutto uno spazio dedicato all’innovazione. Quale territorio più fertile se non quello della mobilità elettrica per dare spazio alla creatività?

Durante la fiera si vedranno diverse novità e prototipi, molti dei quali difficilmente raggiungeranno lo stadio della commercializzazione. Troveranno di certo spazio anche mezzi come go-kart elettrici e mezzi a tre-ruote, che tuttavia sembrano essere ancora troppo avveniristici per le città del 2020. Ma in futuro, chissà…

Cuffie ed auricolari: il noise cancelling diventa un must

airpods pro

Cuffie ed auricolari di nuova generazione hanno raggiunto livelli tecnologici difficili da superare: Bluetooth ultra-affidabile, assistenti vocali, cancellazione del rumore. Proprio quest’ultima introduzione da parte di Apple con le nuove AirPods Pro ha posto un nuovo standard nel mondo degli auricolari Bluetooth, che siamo sicuri ispirerà i maggiori brand del settore.

Allo stesso modo, la facilità di pairing delle AirPods è ancora impareggiabile e le altre case si sono poste l’obiettivo di raggiungere l’azienda di Cupertino, anche grazie all’aiuto dei nuovi chipset Qualcomm.

Cosa aspettarsi al CES 2020

Protagonista sarà il nuovo standard Qualcomm AptX Adaptive, in grado di migliorare la stabilità della connessione in luoghi con forte interferenza.

I primi auricolari ad integrare lo standard saranno i Bower and Wilkins IPX7, ma siamo certi che in molti seguiranno l’esempio.

Tags:

Imprenditore digitale, appassionato di tecnologia, di tutto ciò che è smart, ma non solo. Amante della natura, divoro libri e viaggio appena posso.

COSA NE PENSI?

Lascia un commento